Connect with us

Politica

Spostamento A22 in Zona Bolzano – Laives, M5S: “Assenza di decisioni condivise”

Pubblicato

-

Dalla lettura dei documenti quali il PUMS 2019 di prossima approvazione nella città di Bolzano (in particolare tra gli interventi sulla rete stradale contenuti nello scenario evolutivo), l’accordo di cooperazione tra amministrazioni aggiudicatrici della nuova concessione A22 (ai sensi art. 17 direttiva UE 2014/23 e dell’art. 13bis del DL 148/2017) elaborato dal MIT, nel quale compaiono nero su bianco gli interventi ammessi in devoluzione dei profitti della futura concessionaria della A22 a favore di interventi per la viabilità sostenibile, il Protocollo di intesa per le infrastrutture strategiche per la mobilità di Bolzano e le connessioni con le reti extra-urbane concluso tra Provincia Autonoma di Bolzano, Comune di Bolzano, Autostrada del Brennero A22 e dalla lettura della Delibera della Giunta comunale di Bolzano nr. 536 del 18/09/2019 riguardante l’approvazione del precedente protocollo, emerge in maniera lampante che è stato deciso di realizzare la variazione di tracciato della A22 sul territorio di Laives, senza alcun coinvolgimento del comune e dei suoi cittadini – afferma il consigliere comunale Diego Nicolini – . Se questa è la logica con cui la Provincia ed il comune di Bolzano conducono le loro attività, noi siamo fermamente contrari, bisogna innanzitutto dialogare con i cittadini“.
Ancor più preoccupante è l’alibi dietro a tutto questo: la costruzione della 3° corsia dinamica tra Bolzano Nord e Vadena con un nuovo tracciato che ha come priorità l’aumento di capacità della tratta piuttosto che la variazione completa del tracciato – afferma Nicolini – se è prioritario spostare l’autostrada da Bolzano onde evitare i gravi rischi per la salute, è altresì impensabile che le ricadute dell’aumento del traffico incidano sulla vita dei laivesotti e dei vadenesi. Questi ultimi ricordiamo che sono già vessati da discariche ed ogni sorta di rifiuto della Provincia“.
Attualmente l’opera di spostamento ed il nuovo tracciato previsto non grava sul comune di Bolzano ma quasi interamente su quello di Laives, dove è previsto l’attraversamento in superficie dell’intera vallata. Nonostante questo, l’accordo di spostamento è stato deliberato unicamente dal Comune di Bolzano come controparte ed i protocolli di intesa sono stati firmati dallo stesso comune di Bolzano, la Provincia Autonoma di Bolzano e la Società A22“.
L’ipotesi di spostamento del percorso dell’autostrada nella conca di Bolzano ha come più grande mancanza, appunto, quella di non essere stata minimamente condiviso né con le popolazioni locali, né con i suoi rappresentanti istituzionali, soprattutto nel comune maggiormente interessato al suo stesso passaggio, Laives. Vorremmo che un’opera cosi impattante ed importante fosse preceduta da una discussione e sia condivisa dai comuni limitrofi.
Non vi sono a priori delle esclusioni sul tracciato ma è ovvia l’importanza di trovare una soluzione al problema della viabilità nella notoriamente congestionata piana di Bolzano, ma qualsiasi proposta dovrebbe essere valutata e partecipata dai territori interessati e deve esserci la facoltà di prendere in considerazione tracciati alternativi“.
Già nel gennaio 2018 si ipotizzavano in una conferenza pubblica una serie di tracciati, ma la rassicurazione a suo tempo espressa dal governatore Kompatscher era quella che ci sarebbe stata la massima condivisione di tutte le decisioni. Queste considerazioni, per lo più, sono state espresse alla presenza dell’allora ed attuale sindaco di Laives, Bianchi“, continua Nicolini.
A corollario, nonostante sulle questioni che impattano la salute e la vita quotidiana dei cittadini non è importante, e non può esserlo, il colore politico dei comuni coinvolti, gli attenti osservatori noteranno che c’è una sorta di rivalità tra i comuni di Bolzano e di Laives, che va ad intensificarsi  con l’avvicinarsi delle elezioni amministrative, con l’amministrazione di Bolzano con la classica ammucchiata di centro-sinistra e quella di Laives fondata su basi più solide con Lega, SVP ed appoggio del M5S“.
Conclude il consigliere provinciale: “Pur se tale tracciato è soltanto la base sulla quale sono state sviluppate delle ipotesi per un piano di investimenti ai fini di garantire soltanto le risorse previste dai protocolli di intesa, tracciati diversi potrebbero richiedere somme diverse, ma senza il coinvolgimento di tutti, è impossibile fare altre ipotesi o aver altresì la certezza che l’unica proposta fatta sia quella migliore per la collettività.
Porteremo all’attenzione del Ministero l’inosservanza delle buone pratiche di condivisione delle grandi opere progettuali, chiedendo infine se è possibile un intervento urgente per fermare quelle ipotesi di tracciato prima che tutti i soggetti coinvolti siano stati informati ed abbiano potuto esprimere la loro opinione sulla base delle valutazioni tecniche e del comune sentire delle popolazioni“.

NEWSLETTER

Archivi

  • Il futuro corre verso un’economia circolare: nuovi modelli di rigenerazione e sviluppo
    Il futuro dell’economia, dovrà evolversi tenendo conto della missione che ormai accomuna tutti gli stati del mondo, la sostenibilità. Di fatto, per avvicinarsi verso un’economia circolare che riduca la produzione dei rifiuti, garantisca uno sviluppo... The post Il futuro corre verso un’economia circolare: nuovi modelli di rigenerazione e sviluppo appeared first on Benessere Economico.
  • Boom di adesioni per il Bonus Terme, cosa possono fare gli esclusi
    Dopo le difficoltà iniziali, il Bonus terme ha riscontrato un a grande affluenza, tanto da esaurire i fondi nel giro di poche ore. Un boom di adesioni che però ha lasciato milioni di italiani esclusi... The post Boom di adesioni per il Bonus Terme, cosa possono fare gli esclusi appeared first on Benessere Economico.
  • Ipotesi Easy tax per autonomi: un ponte tra aliquote troppo diverse tra loro
    All’interno del delicato tema sul fisco, tra le varie proposte spunta anche l’easy tax per autonomi. La proposta si inserisce nel tema dell’ampliamento della Flat Tax agli autonomi con ricavi tra 65 mila e 100... The post Ipotesi Easy tax per autonomi: un ponte tra aliquote troppo diverse tra loro appeared first on Benessere Economico.
  • Buono viaggio Taxi e Ncc: fino al 50% di sconto sul totale della corsa
    Per alcune categorie di persone, viaggiare in taxi potrebbe essere più conveniente. All’interno del Decreto Rilancio e successivamente nel Dl infrastrutture è stata inserita una particolare agevolazione che prevede viaggi in auto con conducente e... The post Buono viaggio Taxi e Ncc: fino al 50% di sconto sul totale della corsa appeared first on Benessere […]
  • Bonus Partite Iva, fino al 13 dicembre la presentazione delle domande
    Bonus Partite Iva Il bonus, messo a disposizione del Governo è un sussidio erogato a favore dei soggetti esercenti di titolari di partita Iva, soggetti esercenti di attività di impresa che hanno subito perdite a... The post Bonus Partite Iva, fino al 13 dicembre la presentazione delle domande appeared first on Benessere Economico.
  • Cambia la lotteria degli scontrini, ipotesi estrazione istantanea dal 2022
    Il programma lotteria degli scontrini che ha accompagnato molti italiani per tutto il 2021, potrebbe subire dei cambiamenti a partire dal 2022. A differenza del cashback, la lotteria degli scontrini infatti, è stata confermata anche... The post Cambia la lotteria degli scontrini, ipotesi estrazione istantanea dal 2022 appeared first on Benessere Economico.
  • P. Iva, quando arrivano i contributi fondo perduto fino a 150 mila euro
    Dopo l’ok ufficiale da parte dell’Unione Europea, i contributi a fondo perduto per le P.Iva disposti dal Decreto Sostegni Bis vengono sbloccati e arriveranno entro l’anno. I dettagli della misura Il sostegno finanziato con 4,5... The post P. Iva, quando arrivano i contributi fondo perduto fino a 150 mila euro appeared first on Benessere Economico.
  • Bonus Natale, a dicembre voucher e bonus per pensionati e categorie meno abbienti
    Con l’avvicinarsi delle festività si incomincia a parlare di Bonus Natale, una misura di sostegno al reddito introdotta dalla legge finanziaria del 2001 e rifinanziata nell’ultimo decreto legge. Si tratta quindi di un voucher, erogato... The post Bonus Natale, a dicembre voucher e bonus per pensionati e categorie meno abbienti appeared first on Benessere Economico.
  • Il ritmo dell’inflazione preoccupa, aumentano anche i prezzi del carrello della spesa
    Anche nel mese di ottobre il tasso di inflazione ha continuato a salire. In particolare, per il quarto mese consecutivo l’ISTAT ha registrato una crescita più alta di quanto previsto in precedenza. L’aumento del prezzo... The post Il ritmo dell’inflazione preoccupa, aumentano anche i prezzi del carrello della spesa appeared first on Benessere Economico.
  • Cybersicurezza, forte carenza nel settore: i profili più richiesti
    L’accelerazione verso un mondo sempre più digitalizzato ha portato come conseguenza anche ad un aumento della criminalità online. Nei primi mesi del 2021 l’Italia è stata uno dei Paesi al mondo più colpito dalle minacce... The post Cybersicurezza, forte carenza nel settore: i profili più richiesti appeared first on Benessere Economico.

Categorie

di tendenza