Connect with us

Economia e Finanza

Stellantis si destreggia bene in Borsa

Pubblicato

-

A gennaio è stato raggiunto l’accordo per la fusione tra FCA e Groupe PSA.

Il gruppo Fiat Chrysler Automobiles ha recentemente unito le sue forze con il Groupe Peugeot S.A. nella nuova holding Stellantis, quotata in Borsa come STLA.

Stellantis, con ticker symbol STLA, è il nuovo colosso dell’automotive. La megasocietà è nata ufficialmente il 16 gennaio 2021 dalla fusione tra Fiat Chrysler Automobiles (FCA) e Peugeot (gruppo PSa). Il gigante franco-italo-americano controlla i sei brand automobilistici di Psa (Peugeot, Opel e Vauxhall, Citroën, Ds Automobiles e Free2Move Lease) e i marchi gestiti da Fca (Jeep, Chrysler, Comau, Dodge, Ram Trucks, Alfa Romeo, Maserati, Fiat, Lancia, Abarth, Leasys, Mopar e Teksid).

Secondo gli analisti del settore, Stellantis è destinata a diventare il quarto gruppo automobilistico al mondo dopo Volkswagen, Toyota e Renault-Nissan. Exor, la controllata della famiglia Agnelli, detiene più di 400 milioni di azioni ordinarie Stellantis (il 14,4% circa dell’intero capitale), seguita a ruota da Peugeot (7,2%), dallo Stato francese (6,2%) e dalla cinese Dongfeng (5,6%).

Pubblicità
Pubblicità

Dalla fusione di FCA e PSA alla quotazione del gruppo Stellantis – Con un nome del genere – letteralmente “essere illuminato di stelle” dal verbo latino stello – la nuova società automobilistica non poteva che nascere sotto una buona stella. Dopo aver ricevuto il via libera dall’antitrust dell’Unione Europea, il 4 gennaio 2021 le assemblee degli azionisti di PSA e FCA hanno approvato la fusione con una netta percentuale di voti favorevoli (rispettivamente il 99,8% e il 99,1%).

Il consiglio di amministrazione ha quindi nominato due amministratori esecutivi, John Elkann come presidente e Carlos Tavares in qualità di chief executive officer. Il 18 gennaio 2021 i titoli del gruppo stati quotati a Piazza Affari nell’indice Ftse Mib e sul mercato azionario di Parigi nell’Euronext.

Il giorno successivo le azioni ordinarie Stellantis – su cui è possibile investire con IG, piattaforma leader in Italia per il trading online – sono state quotate e rese negoziabili anche al New York Stock Exchange.

L’andamento dei titoli Stellantis   – Con oltre 42 miliardi di capitalizzazione, Stellantis è partita col botto al primo giorno di scambi. Quotato a 12,76 euro, ha chiuso al rialzo del 7,57% la seduta di debutto (a 13,52 euro per azione). La maggior parte degli scambi – quasi 24 milioni – si è avuta a Milano, mentre quelli sull’Euronext di Parigi si sono limitati a quasi 8 milioni.

Al suo primo giorno in Borsa, il titolo Stellantis è volato subito a +7,57.

Al 15 marzo, il titolo si è messo in evidenza a Piazza Affari raggiungendo il valore di 14,58 euro, specialmente grazie ai pareri positivi espressi dagli analisti.

Secondo questi ultimi, il tasso composto medio annuo di crescita (CAGR) del reddito operativo aziendale potrebbe aumentare del 25% entro il 2023. Ed è un segnale importante che Deutsche Bank, uno dei maggiori gruppi bancari mondiali, consigli di acquistare le azioni Stellantis, con un obiettivo di prezzo medio di 20 euro.

Un mese dopo, al 16 aprile, sulla Borsa di Milano le azioni della società nata dalla fusione FCA-PSA sono salite a quota 15,26 euro. Le vendite complessive sono salite del 177%, con una quota di mercato aumentata al 23,7%, lasciandosi di fatto alle spalle la crisi generata dalla pandemia di coronavirus.

Banca Akros ha raccomandato un rating buy a 18,4 euro. Gli esperti ritengono che il titolo Stellantis debba scambiare a valori simili a quelli dei diretti concorrenti. La società guidata da Carlos Tavares e John Elkann può contare su numerosi punti di forza: un management solido, un ottimo asset finanziario e un buon piano di crescita verso l’elettrico.

A questo proposito, il gruppo è intenzionato a produrre più di 400mila veicoli elettrici entro la fine del 2021. L’obiettivo a quattro anni è quello di favorire le versioni elettriche di ogni modello prodotto sia in Europa, sia negli Stati Uniti.

Conclusioni – Dopo la flessione registrata nel 2020 a causa dell’emergenza pandemica, il settore dell’automotive è tornato a generare numeri soddisfacenti. La neonata Stellantis si trova così a operare su un mercato reale e finanziario positivo, a cui offre il proprio impegno per una mobilità sempre più sostenibile e innovativa.

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Archivi

  • Al via i ristori per il turismo: pubblicate le procedure sul sito del Ministero
    Il Ministero ha pubblicato le linee guida per accedere ai ristori riservati agli operatori del turismo. L’obiettivo del Ministero è quello di informare i potenziali beneficiari al fine di produrre la documentazione necessaria per fare... The post Al via i ristori per il turismo: pubblicate le procedure sul sito del Ministero appeared first on Benessere […]
  • Fondo impresa donna: tutti i dettagli per accedere ai finanziamenti agevolati ed ai contributi a fondo perduto
    Da pochi giorni è stato firmato il decreto per sbloccare gli aiuti del Fondo impresa donna. Fondo impresa donna, cos’è Il decreto firmato dal Mise, rende completamente operativo il Fondo Impresa Donna che sblocca una... The post Fondo impresa donna: tutti i dettagli per accedere ai finanziamenti agevolati ed ai contributi a fondo perduto appeared […]
  • Le mance dovrebbero essere tassate, la sentenza della Cassazione
    Una recente sentenza della Cassazione cambia in una parte dei redditi dei lavoratori dipendenti, inserendo la possibilità di tassare le mance. Perchè le mance si possono tassare Infatti, secondo la sentenza 26512, il pagamento delle... The post Le mance dovrebbero essere tassate, la sentenza della Cassazione appeared first on Benessere Economico.
  • Dal condono delle cartelle, alla rottamazione quater: alcune novità in arrivo nella prossima riforma fiscale
    Attesa nella prossime settimana, la riforma fiscale in arrivo comprenderà diverse operazioni, come lo stop selettivo a nuove cartelle, la rottamazione quater e le notifiche dilazionate. Notifiche cartelle esattoriali All’interno del decreto sarà probabilmente inserita... The post Dal condono delle cartelle, alla rottamazione quater: alcune novità in arrivo nella prossima riforma fiscale appeared first on […]
  • Bonus antiplastica, fino a 5 mila euro per gli esercenti che vendono prodotti sfusi o alla spina
    Il recente decreto attuativo conosciuto con il nome di bonus antiplastica è stato istituito allo scopo di ridurre la produzione di rifiuti e contenere gli effetti del cambiamento climatico. Bonus antiplastica, cos’è Il bonus nato... The post Bonus antiplastica, fino a 5 mila euro per gli esercenti che vendono prodotti sfusi o alla spina appeared […]
  • Ritornano gli ecobonus, al via gli incentivi per l’acquisto di auto usate: come funziona
    Da qualche giorno sono ripartiti gli ecobonus promossi dal Ministero dello Sviluppo Economico, per l’acquisto di auto a ridotte emissioni. L’ecobonus, sotto forma di contributi viene reinserito non per sostenere il mercato delle auto, ma... The post Ritornano gli ecobonus, al via gli incentivi per l’acquisto di auto usate: come funziona appeared first on Benessere […]
  • Default Evergrande, cos’è e cosa si rischia a livello internazionale
    La preoccupazione per il possibile default del colosso cinese Evergrande è sempre più tangibile, visto che l’azienda non è riuscita a pagare in tempo le cedole dei suoi investitori. Perchè Evergrande è importante La crisi... The post Default Evergrande, cos’è e cosa si rischia a livello internazionale appeared first on Benessere Economico.
  • Bando Brevetti +: l’agevolazione fino a 140 mila euro per il sostegno e la valorizzazione dei brevetti
    A partire dal 28 settembre sarà possibile accedere al fondo pari a 23 milioni di euro per il nuovo bando a sostegno della valorizzazione economica dei brevetti. Brevetti + La dotazione messa a disposizione dal... The post Bando Brevetti +: l’agevolazione fino a 140 mila euro per il sostegno e la valorizzazione dei brevetti appeared […]
  • Gobeyond 2021, un contest per le startup innovative con premi fino a 40 mila euro e non solo: tutti i dettagli
    Incoraggiare lo sviluppo di nuove idee imprenditoriali italiane è diventato importato tanto da spingere il Gruppo Sisal e CVC Capital Partners a creare l’iniziativa GoBeyond 2021 dedicata alle startup. GoBeyond2021 e gli obiettivi L’obiettivo del... The post Gobeyond 2021, un contest per le startup innovative con premi fino a 40 mila euro e non solo: […]
  • Dalla fast fashion alla slow fashion : il futuro della filiera della moda
    La filiera dell’abbigliamento e la qualità manifatturiera in Italia, trascina con sé una spirale virtuosa di ricadute ed immagini positive per l’intera economia del nostro Paese. La trasformazione delle filiera Negli ultimi anni il settore... The post Dalla fast fashion alla slow fashion : il futuro della filiera della moda appeared first on Benessere Economico.

Categorie

di tendenza