Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Politica

Stralcio dei referendum sulle leggi provinciali, M5S: “Politica delle poltrone lontana dai cittadini”

Pubblicato

-

La proposta di stralciare il referendum confermativo per le leggi provinciali è un cattivo segnale di scollamento dell’SVP da coloro che, appena 4 mesi fa, li hanno scelti come loro ‘rappresentati’. Segnale ancora peggiore considerato che hanno fatto questa legge in periodo pre-elettorale per utilizzarla come loro bandiera, salvo poi, una volta eletti, cancellarla nei punti più importanti“.

Non ha peli sulla lingua il consigliere provinciale Diego Nicolini che commenta la proposta di modifica, dopo pochissimi mesi, della legge provinciale sulla democrazia diretta.

L’ennesimo esempio di una politica delle poltrone lontana dalla volontà dei cittadini – sottolinea Nicolini – . Le ragioni che hanno mosso i nostri concittadini a volere una nuova legge per la partecipazione diffusa risiedono nel modello svizzero: nel vicino Stato federale il controllo diffuso dell’operato della politica garantisce infatti una legislazione di qualità e una riduzione degli interessi di parte ed una sano lavoro per il bene comune“.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Nel mirino dei pentastellati altoatesini dunque c’è proprio la modifica normativa all’attuale legge che allontanerebbe da un modello che consente maggiore certezza all’azione politica del consiglio, “il quale – spiega il consigliere – può rimettersi alla volontà popolare in qualsiasi momento per valutare la bontà della propria legislazione“.

Ribadisce Nicolini: “Il MoVimento 5 Stelle si batterà a tutti i livelli, con azioni di piazza e con il consueto lavoro istituzionale, affinché non si proceda alla modifica.

Lanciamo un appello a tutte quelle forze della società civili e della politica che intendono creare un fronte comune in difesa dei cittadini.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

La partecipazione deve avvenire da basso per eliminare corruzione, malaffare, cattiva legislazione e gli interessi dei soliti, pochi, noti“.

NEWSLETTER

Alto Adige3 settimane fa

Caldo torrido previsto in Alto Adige: da venerdì allerta rossa

Alto Adige4 settimane fa

Ancora un altro grande incendio boschivo in Alto Adige: oltre 150 vigili del fuoco impegnati nelle operazioni

Alto Adige3 settimane fa

Alto Adige, il fuoco non da tregua: scatta l’allarme per due nuovi incendi

Politica3 settimane fa

Mattarella accetta le dimissioni, finisce l’era del Governo Draghi: esecutivo in carica solo per gli affari correnti

Alto Adige2 settimane fa

Fiamme sull’Alpe di Siusi, attivato anche un elicottero per le operazioni di spegnimento

Alto Adige3 settimane fa

Fiamme e siccità: nuovi roghi sulle strade del Guncina e a Naz Sciaves

Val Pusteria2 settimane fa

Auto sbanda sulla strada della val Pusteria e finisce ribaltata: una persona all’ospedale

Alto Adige2 settimane fa

Maltempo in Alto Adige, smottamenti, allagamenti e frane: oltre 100 gli interventi dei Vigili del Fuoco

Italia ed estero3 settimane fa

Codici: nuova vittoria in Tribunale contro Costa, ammessa la class action per la crociera “Le perle del Caribe” sulla Pacifica

Sport3 settimane fa

F.C. Südtirol saluta Alessandro Malomo che torna in Serie C con il Foggia

Alto Adige4 settimane fa

Perde il controllo del trattore e finisce nel torrente: morto un contadino in Valle Aurina

Italia ed estero4 settimane fa

Codici: attenzione ai finanziamenti e alle offerte delle carte revolving, numerosi i casi di decreti ingiuntivi nei confronti dei consumatori

Alto Adige2 settimane fa

La giungla dei bonus: sono 35 e vanno richiesti entro la fine del 2022

Società3 settimane fa

Top 5: ecco le caratteristiche dei migliori casinò online italiani

Alto Adige4 settimane fa

Codici: dalla truffa alla contraffazione, attenzione agli acquisti di pellet

Archivi

Categorie

di tendenza