Connect with us

Alto Adige

Sussidi per costi fissi legati al Coronavirus: domande dal 28 giugno

Pubblicato

-

Una definizione più dettagliata dei costi fissi ed un tetto contributivo: queste le modifiche che la Giunta ha apportato alle linee guida per i sussidi ai costi fissi legati al Coronavirus.

La Giunta provinciale ha messo in campo varie misure per sostenere le aziende che sono state danneggiate dall’emergenza causata dal Covid 19. Una di queste misure, destinata principalmente alle imprese con costi strutturali più elevati, è rappresentato dai contributi provinciali calcolati in base ai costi fissi. A fine aprile la Giunta ha approvato le relative linee guida ed oggi (22 giugno) la Giunta, su proposta degli assessori, Philipp Achammer ed Arnold Schuler, ha modificato queste linee guida in due punti.

Con la modifica odierna vengono definiti in maniera più dettagliata i costi fissi, per eliminare numerosi dubbi. Inoltre la Giunta ha deciso di porre un tetto massimo all’importo dei contributi. In questo modo si intende escludere che il sostegno per le imprese che hanno ricevuto gli aiuti della Provincia per i danni causati dal Coronavirus e che presentano domanda anche per i costi fissi, superi l’importo dei costi fissi per l’anno 2020.

Pubblicità
Pubblicità

Per i sussidi ai costi fissi la Giunta ha riservato 280 milioni di euro e quindi la parte principale del pacchetto di aiuti da 500 milioni di euro per i danni causati dal Coronavirus predisposto a marzo. Possono presentare domanda, fino alla fine di settembre, i lavoratori autonomi, liberi professionisti e le aziende dell’artigianato, dell’industria, del commercio, dei servizi, dell’ospitalità, coloro che affittano stanze ed appartamenti privati, i giardinieri, gli operatori del settore lattiero-caseario e viti-vinicolo.

Si tratta di contributi fino a 100.000 euro, che vengono calcolati  sulla base dei costi fissi e del calo del fatturato. In caso di calo delle vendite del trenta per cento, il sussidio può giungere sino al 30 per cento dei costi fissi consentiti; in caso di calo delle vendite del 50 per cento, l’importo sale anche al 50 per cento.

È un prerequisito che gli imprenditori abbiano iniziato la loro attività prima del 31 marzo 2021 e che il loro fatturato totale, nel periodo compreso tra il  1° aprile 2020 al 31 marzo 2021, sia diminuito di almeno il 30 per cento rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Inoltre, per il 2019 deve essere stato raggiunto un fatturato minimo di 30.000 euro.

Gli imprenditori che hanno iniziato la loro attività dopo il 1° aprile 2019 non devono dimostrare il calo del fatturato o il fatturato minimo. Per loro, però, è richiesto un fatturato di almeno 700 euro al mese. Nel calcolo dei costi, possono essere incluse 69 voci diverse, tra cui elettricità, riscaldamento, telefono, assicurazioni, pubblicità, spese di pulizia, spese per rifiuti, locazione, affitto e spese di manutenzione.

La data per la presentazione delle domande verrà aperta a breve, al massimo il 28 giugno“, informa la direttrice della Ripartizione economia, Manuela Defant, la quale ricorda che solo gli intermediari abilitati alla presentazione delle dichiarazioni dei redditi (ad esempio i commercialisti) possono inoltrare le richieste tramite il servizio di e-government dell’Amministrazione provinciale, che verranno quindi evase cronologicamente. Gli uffici provinciali competenti prevedono che gli aiuti per il Covid-19 verranno erogati entro un mese dalla presentazione della domanda.

Le informazioni sugli aiuti per i danni subiti dal Coronavirus sono disponibili sull’apposito portale della Provincia all’indirizzo: Ricerca misure di sostegno e di aiuto | #AiutiCovid AltoAdige | Provincia autonoma di Bolzano – Alto Adige.

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Archivi

  • Università, si allarga la no tax area: fino a 22 mila euro non si pagano le tasse
    Una delle novità anticipata dall’ex Ministro dell’università, Manfredi e concretizzata dall’attuale Cristina messa prevede ad allargare la no tax area per gli studenti universitari, comprendo i costi fino alla fascia reddituale di 22 mila euro.... The post Università, si allarga la no tax area: fino a 22 mila euro non si pagano le tasse appeared […]
  • Imprese, nuovi aiuti di Stato approvati dall’Unione europea: i dettagli
    Dall’Unione Europa arriva il via libera agli aiuti di Stato per le imprese italiane colpite economicamente dalla pandemia Covid-19. I gravi effetti economici causati dall’arrivo del Coronavirus stanno avendo ancora pesanti ripercussioni per le attività... The post Imprese, nuovi aiuti di Stato approvati dall’Unione europea: i dettagli appeared first on Benessere Economico.
  • Bonus pubblicità 2021, per le aziende un risparmio pari al 50% sugli investimenti pubblicitari effettuati: tutti i dettagli e le novità
    Anche quest’anno torna il bonus pubblicità per le aziende puntano su investimenti pubblicitari, con l’invio delle domande che partirà dal 1 fino al 31 ottobre 2021. Bonus pubblicità 2021 Per il 2021 -2022, il credito... The post Bonus pubblicità 2021, per le aziende un risparmio pari al 50% sugli investimenti pubblicitari effettuati: tutti i dettagli […]
  • Aumentano i prezzi della revisione auto, arriva il bonus veicoli sicuri
    Da novembre 2021 i costi di revisione delle auto aumenteranno. Decisione concordata dai Ministeri dell’Economia e della Mobilità Sostenibile. Dal 1 novembre aumenti prezzi revisione auto L’aumento che inizialmente sarebbe dovuto partire il 30 gennaio,... The post Aumentano i prezzi della revisione auto, arriva il bonus veicoli sicuri appeared first on Benessere Economico.
  • Contributi per palestre e discoteche: attivato un fondo da 140 milioni di euro
    Il Ministro dello Sviluppo economico, Giorgetti ha attivato un fondo pari a 140 milioni di euro a sostegno delle attività rimaste chiuse in conseguenza delle misure restrittive anti-Covid. In dettaglio Il fondo avvivato dal Ministero... The post Contributi per palestre e discoteche: attivato un fondo da 140 milioni di euro appeared first on Benessere Economico.
  • Bonus idrico, fino a 1000 euro per interventi ed efficientamento idrico della casa
    Tra i bonus introdotti nella legge di bilancio e ancora da attivare, trova spazio il Bonus Idrico, altrimenti noto come Bonus rubinetti o bonus bagno che punterebbe a favorire il risparmio di risorse idriche. Fino... The post Bonus idrico, fino a 1000 euro per interventi ed efficientamento idrico della casa appeared first on Benessere Economico.
  • Finanziamenti imprese in difficoltà, dal 20 settembre il via alla presentazione delle domande: come funziona
    Da qualche giorno, il Ministero dello Sviluppo economico, ha pubblicato il decreto contenente le modalità ed i termini per accedere al Fondo da 400 milioni destinato alle grandi imprese in momentanea difficoltà. Fondo imprese in... The post Finanziamenti imprese in difficoltà, dal 20 settembre il via alla presentazione delle domande: come funziona appeared first on […]
  • Smart working, i bonus fino a 1000 euro per lavorare da casa
    Con l’arrivo del covid lo smart working dopo con prepotenza nella vita di molti lavoratori ed aziende è diventato tanto importante da realizzare un bonus di 1.00 euro per chi lavora da casa. Proroga bonus... The post Smart working, i bonus fino a 1000 euro per lavorare da casa appeared first on Benessere Economico.
  • Data driven company, cos’è e i benefici di una gestione aziendale basata solo sui dati
    Da un’azienda digitale, a una tradizionale fino ad un’attività manifatturiera: ormai ogni tipologia di business affonda le proprie radici su dati che mettono in relazione diversi processi aziendali. Il valore dei dati all’interno di un... The post Data driven company, cos’è e i benefici di una gestione aziendale basata solo sui dati appeared first on […]
  • Mise, inserimento di clausola assunzioni per aziende beneficiarie di agevolazioni
    Dal Ministero dello Sviluppo Economico si interviene verso la costruzione di un percorso sulle assunzioni per le aziende che ricevono incentivi. Clausola per le aziende beneficiarie A riguardo, il Ministro Giorgetti ha comunicato con atto... The post Mise, inserimento di clausola assunzioni per aziende beneficiarie di agevolazioni appeared first on Benessere Economico.

Categorie

di tendenza