Connect with us

Bolzano

Tradito dalle telecamere mentre spaccia, viene portato in Questura: 25enne tunisino aggredisce e minaccia gli agenti

Pubblicato

-

Nella serata di venerdì, attorno alle 21.30, gli agenti in servizio alla Centrale Operativa della Questura di Bolzano, osservando i monitor che riproducono le immagini dell’impianto di videosorveglianza comunale, hanno notato un’azione di spaccio in cui erano coinvolti uno straniero e un secondo soggetto che si è poi allontanato in sella a una bicicletta.

Le pattuglie della Squadra Volante si sono così portate sul posto, dove hanno intercettato un tunisino di 25 anni che corrispondeva alle descrizioni del presunto spacciatore fornite dalla Centrale.

Da una perquisizione il giovane è stato trovato in possesso di 0,85 grammi di cocaina, nascosti nell’elastico degli slip, e di 50 euro in banconote di diverso taglio. Il 25enne ha poi dato in escandescenze, cercando di colpire ripetutamente i poliziotti con calci e pugni e minacciandoli di ritorsioni. E’ stato quindi denunciato per spaccio e resistenza a Pubblico Ufficiale.

Pubblicità
Pubblicità

In generale nella settimana dal 16 al 21 novembre altri controlli da parte della Polizia a Bolzano hanno portato all’identificazione di 150 persone, molte delle quali con precedenti, e alla denuncia di 12 soggetti colpevoli di diversi reati tra cui spaccio, furto aggravato, resistenza a pubblico ufficiale, violeazioni delle norme sull’immigrazione e inottemperanza al Foglio di Via dal Comune.

Le operazioni hanno portato inoltre al sequestro di diversi tipi di sostanze stupefacenti: 25 grammi di hashish, marijuana e circa 7 grammi di cocaina. Sei cittadini stranieri, non in grado di comprovare le loro generalità, sono stati accompagnati in Questura per l’identificazione.

Uno di questi è risultato irregolare e sono state quindi avviate le procedure per l’espulsione, con successivo accompagnamento ad un centro per il rimpatrio.

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Archivi

Categorie

di tendenza