Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Italia ed estero

Truffa telefonica: migliaia di vittime pagano contratti mai sottoscritti

Pubblicato

-

Condividi questo articolo




Pubblicità

Un’operazione congiunta tra Polizia di Stato e Polizia albanese ha smantellato una rete internazionale di criminali che ha attivato contratti di luce e gas mai richiesti, con migliaia di vittime raggirate. Questa operazione, denominata *Energy Switch*, ha rivelato numeri allarmanti e ha portato alla luce un sofisticato sistema di truffa.

L’associazione Codici, che segue con attenzione la vicenda, si è messa a disposizione per fornire assistenza legale alle vittime. Ivano Giacomelli, Segretario Nazionale di Codici, ha espresso soddisfazione per il lavoro delle forze dell’ordine: “Prima di tutto è doveroso rivolgere un plauso alle forze dell’ordine per questa operazione, particolarmente ampia e complessa. Abbiamo attivato i nostri Sportelli per fornire tutta l’assistenza necessaria alle vittime. Quello che sta emergendo è uno schema che, purtroppo, potremmo definire ormai classico. Ci sono call center senza scrupoli che vanno a caccia di clienti, tempestandoli di telefonate, insistenti ed a volte dai toni anche aggressivi.”

Il modus operandi della truffa prevedeva che i call center raccogliessero i dati personali degli utenti attraverso telefonate insistenti, spesso spacciandosi per dipendenti di Arera o di compagnie energetiche ufficiali. Gli operatori telefonici ingannavano le vittime con pretesti di lavori stradali urgenti che richiedevano l’attivazione temporanea di un nuovo contratto con un operatore “convenzionato”.

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Quando le vittime non si lasciavano convincere, i truffatori utilizzavano i dati raccolti per attivare comunque i contratti, spesso falsificando firme sui documenti cartacei. In altri casi, manipolavano le registrazioni vocali ottenute durante le telefonate, utilizzando software di editing audio o applicazioni di intelligenza artificiale per fare sembrare che le vittime avessero acconsentito all’attivazione del contratto.

Le vittime scoprivano il raggiro solo dopo mesi, quando ricevevano solleciti di pagamento per bollette esorbitanti. Questo era solo l’inizio di un calvario fatto di telefonate intimidatorie da parte di falsi addetti al recupero crediti, che spesso sfociavano in vere e proprie estorsioni.

La Polizia di Stato ha confermato che l’entità della truffa era vasta e ramificata, coinvolgendo numerosi individui e call center in diverse località. Grazie all’operazione *Energy Switch*, è stato possibile bloccare questa rete criminale e fermare una truffa di proporzioni significative.

Pubblicità - La Voce di BolzanoPubblicità - La Voce di Bolzano

I consumatori che sono stati vittime di questa truffa possono rivolgersi all’associazione Codici per ricevere assistenza legale. È possibile contattare Codici tramite il numero 065571996 o scrivere all’indirizzo email [email protected].

NEWSLETTER

Alto Adige5 giorni fa

In fuga dalla giustizia si è rifugiato in montagna, ma è stato tradito dalla propria personalità

Bolzano3 settimane fa

Tifoso bolzanino istiga dei giovani alla violenza contro dei supporters albanesi. Scatta il daspo triennale

Bolzano2 settimane fa

Scoperto magazzino di droga a Bolzano: 42enne denunciato

Bolzano3 settimane fa

Ancora problemi per l’ordine pubblico e la sicurezza dei cittadini. Il questore chiude il bar Cristallo

Alto Adige3 settimane fa

Frana a Longiarù, Val Badia (Video) proseguono senza sosta i lavori per limitare i danni. Evacuate 56 abitazioni

Bolzano4 settimane fa

Casa e lavoro del domani: visione sinergica per progettare il futuro di Bolzano

Oltradige e Bassa Atesina3 settimane fa

Tragedia sui binari: donna investita e uccisa da un treno a Salorno

Alto Adige3 settimane fa

Alto Adige flagellato dal maltempo, alberi abbattuti, grandine e forte vento

Italia ed estero3 settimane fa

Strage a La Mecca: almeno 800 morti tra i pellegrini durante l’Hajj: cosa è successo

Sport3 settimane fa

Il Bolzano Baseball Club coglie la seconda vittoria sul campo amico

Alto Adige2 settimane fa

Bolzano: 43 nuovi agenti rinforzano la Polizia di Stato

Bolzano3 settimane fa

Danneggia le autovetture in sosta in zone diverse della città e minaccia gli agenti

Politica4 settimane fa

La giunta regionale ha approvato il piano d’azione per il reinserimento sociale dei detenuti

Bolzano3 settimane fa

Magazzini pieni e poca liquidità: negozi altoatesini in difficoltà

Alto Adige3 settimane fa

ConnX: La Rivoluzione della Mobilità Urbana Presentata da Leitner

Archivi

Categorie

più letti