Connect with us

Arte e Cultura

Un sito produttivo di 5mila anni fa lungo la via del Brennero

Pubblicato

-

“Tracce di preistoria nel mantovano – Il sito di Canedole di Roverbella, Sovrappasso 100″.

Questo il titolo dello studio condotto dalla Soprintendenza sul sito archeologico preistorico venuto alla luce nel territorio del Comune di Roverbella, in località Canedole, durante i lavori di ammodernamento del locale sovrappasso, il 100, condotti da Autostrada del Brennero SpA.

Sostenendo l’iniziativa, la Società ha voluto andare oltre i doverosi adempimenti in materia di tutela del patrimonio archeologico, contribuendo così a testimoniare come la cosiddetta “archeologia preventiva” rappresenti una garanzia per tutti gli attori in gioco, da chi è preposto alla tutela del patrimonio culturale a chi commissiona i lavori.

Pubblicità
Pubblicità

Il sito è stato individuato nel 2015. La relazione archeologica già indicava le aree in cui sarebbe stato più probabile il ritrovamento di siti d’interesse. Tra queste quelle che insistono sul territorio comunale di Roverbella, considerata l’eccezionale concentrazione di siti ivi già individuati.

Tale quadro ha indotto la Soprintendenza per i Beni Archeologici a fare eseguire alcuni sondaggi alla presenza di archeologi professionisti. Sono stati subito intercettati frammenti ceramici riconducibili al Neolitico.

Di qui la decisione di programmare scavi archeologici in estensione su tutta l’area interessata dalla realizzazione del sovrappasso eseguiti dalla società archeologica Tecne Srl. Si è trattato di un percorso analogo a quello che lo scorso anno ha portato al rinvenimento, nei pressi della stazione autostradale di Nogarole Rocca, di una vastissima necropoli utilizzata fino all’età del Bronzo.

Gli scavi di Canedole, diretti dalla Soprintendenza per la committenza di Autostrada del Brennero SpA, hanno indotto a ipotizzare l’esistenza in questo punto di un’area artigianale risalente a un periodo compreso tra la fine del Neolitico e l’età del Rame, probabilmente a margine di un abitato ancora da scoprire.

Il luogo del ritrovamento non pare scollegato da una direttrice viaria, quella del Brennero, che le scoperte archeologiche rivelano già percorsa in epoca preistorica.

L’area – scrivono Cristina Longhi e Martina Faedi nel loro studio – era sicuramente inserita in un vasto sistema di comunicazione. Considerati i numerosi ritrovamenti che interessano il territorio, la direttrice del Brennero doveva essere attiva sin da tempi antichissimi come collegamento tra il mondo mediterraneo e quello transalpino, così come attivo doveva essere un tracciato viario, parzialmente ricalcato successivamente dai Romani con la via Postumia, che collegava l’Italia nord occidentale con quella nord orientale”.

Purtroppo – spiega l’archeologa Cristina Longhi, che ha condotto gli scavi per conto della Soprintendenza – molto spesso rimane pochissimo delle tracce dei nostri predecessori: buche per l’imposta dei pali lignei che sostenevano le pareti delle case, pozzi per la captazione dell’acqua, fosse di varia forma e dimensione riconducibili ad attività artigianali o di cava di argilla e ghiaia, utili per la produzione di vasi e per lo svolgimento delle attività quotidiane.

L’incessante erosione del suolo da parte degli agenti naturali e la modifica del territorio da parte dell’uomo, per adattarlo alle proprie necessità, hanno per la gran parte cancellato le tracce lasciate da millenni di attività umane. Ciò nonostante gli archeologi riescono, attraverso un attento e minuzioso lavoro, a ricostruire frammenti

di vita delle comunità antiche, utilizzando i pochi indizi sopravvissuti”.

 

Pubblicità
Pubblicità

Spettacolo

Mezzo secolo di “Jenny from the block”: JLO compie 50 anni e nessuno se ne è accorto

Pubblicato

-

Era il 1969. Anno dello sbarco sulla luna e dei concerti di Woodstock ma a vederla non si direbbe: lei è nata proprio il 24 luglio di quell’anno a Castle Hill, New York.

Parliamo dell’inossidabile Jennifer Lopez, quella “Jenny from the block” nata da una famiglia portoricana di umili origini e salita al top delle classifiche e del deluxe style dopo molti anni di gavetta e un certo talento per il canto e la danza.

Oggi JLO, come la chiamano ormai da anni, compie quelli che elegantemente chiameremmo “dieci volte 5” anni, e nessuno se ne è accorto.

Pubblicità
Pubblicità

Tra concerti, le future nozze con l’ex campione di baseball Alex Rodriguez e un fisico che cura con maniacale attenzione, Lopez non ha nessuna intenzione di appendere il microfono al chiodo.

Dal 1999 ha lanciato dieci album che hanno fruttato circa 80 milioni di dischi nella sua carriera. La stima del suo patrimonio è di circa 400 milioni di dollari.

Nel 2000 grazie al suo abito disegnato da Donatella Versace (diventato poi il celebre Vestito verde Versace di Jennifer Lopez) presentato alla serata dei Grammy Award con Puff Daddy nasce Google Immagini.

Nel 2011, a quasi 42 anni, è stata nominata “la donna più bella del mondo” dal magazine americano People.

Ma Jennifer Lopez non è solo una grande macchina da soldi come molti potrebbero pensare. E’ una creativa.

Come dice lei stessa su Instagram: «Possiamo reinventarci a qualsiasi età“.

Tre mariti, tre divorzi e una coppia di gemelli nati il 22 febbraio 2008 dalla star della musica latina Marc Anthony, un matrimonio mancato con Ben Affleck e una storia intensa con Puff Daddy, la sua vita sentimentale è un teatro movimentato ricco di inaspettati colpi di timone.

Altre storie famose e ora l’annuncio su Instagram dell’imminente quarto matrimonio.

50 anni e più bella e felice che mai, taglia un traguardo epico con la bellezza dei 3o. E’ così che l’ex ragazza piena di grandi sogni ma con poche probabilità di realizzarli ce l’ha fatta.

Lei però, nei sogni ci ha creduto. E’ uscita dal ghetto e ha fatto di se stessa un’icona di bellezza e di successo. A guardarla, si fa fatica a credere che la pop star festeggi davvero il mezzo secolo.

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere

Arte e Cultura

Young & Museum: gratis in 55 musei con il proprio abo+ fino al 4 settembre

Pubblicato

-

Visitare gratis 55 musei dell’Alto Adige con il proprio abo+: continua fino al 4 settembre l’iniziativa per giovani Young & Museum.

Immergersi nel mondo di Ötzi, l’Uomo venuto dal ghiaccio di 5.300 anni fa; visitare il Bunker Mooseum di Moso in Passiria e i cuccioli di stambecco nati da poco; scoprire i tesori della Gola del Bletterbach ad Aldino o la nuova mostra temporanea dedicata alla Luna al Museo di scienze di Bolzano.

Fino al 4 settembre è possibile farlo gratis con il proprio abo+.

Pubblicità
Pubblicità

Per tutta l’estate, infatti, bambini e ragazzi in possesso di un Alto Adige Pass abo+ entrano liberamente in 55 musei dell’Alto Adige. Quasi tutti i musei aderenti sono raggiungibili con i mezzi pubblici usando, appunto, l’abo+.

I 55 musei nei quali si può entrare gratis con l’abo+ si trovano sulla pagina web www.youngandmuseum.it. Dal sito è anche scaricabile una cartina che spiega quali linee (treno o autobus) utilizzare per arrivarci. 

E ancora: Young & Museum è anche su Instagram. Con l’hashtag #youngandmuseum è possibile vedere le foto postate dai musei partecipanti o da chi li ha visitati, oppure diventare protagonisti caricando le proprie.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Arte e Cultura

Corso sulle erbe aromatiche al Museum Ladin dal 25 luglio

Pubblicato

-

Il giovedì il Museum Ladin Ciastel de Tor di San Martino in Badia organizza un corso introduttivo all’uso delle erbe aromatiche delle Dolomiti seguito da una visita al museo.

Un’esperta spiegherà caratteristiche e uso delle erbe aromatiche di montagna. Seguirà una visita con audioguida al museo, dedicato a storia, lingua, cultura, leggende, archeologia, geologia, turismo e artigianato che caratterizzano le valli ladine e la loro popolazione.

L’evento si tiene ogni giovedì dal 25 luglio al 22 agosto (eccetto il 15 agosto), dalle ore 10.15 alle 12.15.

Pubblicità
Pubblicità

Per informazioni ed iscrizioni contattare il Museum Ladin, tel. 0474 524020. Partecipare costa 10 euro, visita al museo inclusa.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

NEWSLETTER

Archivi

Categorie

di tendenza