Connect with us

Società

WE women_empowerment e i ruoli delle donne nel lockdown e post Covid: se ne parla il 24 settembre a Bolzano

Pubblicato

-

Condividi questo articolo

L’Ufficio Donna del Comune di Bolzano e i servizi femminili dello spazio WE in piazza Parrocchia propongono un incontro molto articolato giovedì 24 settembre dalle ore 18 presso la sala polifunzionale in piazza Nikoletti in cui verrà indagata la posizione ricoperta dalle donne nella società contemporanea, in particolar modo durante i periodi di crisi sociale, partendo da una narrazione storica del loro ruolo.

Cosa è accaduto in questo particolare periodo pandemico? Che ruolo ha e ha avuto la donna nell’ambito educativo e assistenziale?

Alle 18 si inizia con la proiezione del documentario “ZITA E LE ALTRE”, un film sulla memoria femminile – racconti delle donne di Oltrisarco di Katia Assuntini, realizzato con la collaborazione del “Club La Ruga“, con l’intervento di Alessandra Spada, presidente dell’Archivio storico delle donne di Bolzano.

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Il documentario vuole amplificare la voce delle donne del quartiere, in modo che siano esse stesse a raccontare la propria storia dal loro posizionamento e in modo che essa rimanga come documento storico per la città. La produzione di Katia Assuntini ci parla del ruolo delle donne nell’ambito domestico, educativo e professionale e del periodo della guerra interrogandole sui propri personali vissuti.

Si prosegue poi alle ore 19 con un talk sulla situazione di genere nel periodo pandemico in Alto Adige: restrizioni e conseguenze specifiche del covid, durante il lockdown e in post-emergenza, con un focus su donne, i e le minori e il gruppo lgbtqia+ con testimonianze dal mondo del terzo settore, quali Centaurus, Gea, Kaledoskopio, La Strada- Der Weg e la cooperativa OfficineVispa e con la moderazione della giornalista Floriana Gavazzi.

Il programma del talk è molto articolato, parlerà di violenza domestica, minori, lavoro e comunità LGBTQIA+. La Presidente della Gea, Christine Clignon, affronta il tema della violenza domestica: la pandemia di COVID-19 ha costretto a una lunga reclusione domestica, come misura di prevenzione del contagio. Per le donne vittime di violenza domestica, tuttavia, la casa è tutto fuorché un luogo sicuro.

Pubblicità - La Voce di BolzanoPubblicità - La Voce di Bolzano

Quali indicazioni emergono dai Centri antiviolenza durante il lockdown? La psicologa Cristina De Paoli dell’Associazione La Strada-Der Weg parlerà invece di come hanno vissuto il lockdown e il periodo post isolamento sociale le e i minori, inclusa la violenza e la conflittualitá familiare, dal punto di vista de Il Germoglio-Sonnenschein, la counselor Arianna Miriam Fiumefreddo dell’ Associazione Centaurus Arcigay Alto Adige Südtirol spiegherà come il lockdown ha inciso sul gruppo LGBTQIA+: coabitazione coatta, violenza, negazione dell’identità: criticità forse poco nominate che meritano però un’attenzione specifica e una riflessione pubblica.

Il tema dello smart working e dei lavori di cura nei tempi Covid sarà argomento di Mari Jensen, dell’associazione Kaleidoskopio: la donna in primis è ancora vista come l’unica responsabile della cura della famiglia e della casa non è una novità, ma durante il lockdown è un fatto che si è intensificato.

Forse è arrivata l’ora di darsi da fare per un’equa divisione delle responsabilità in famiglia? E, in cocnlusione, una finestra sul futuro delle donne, partendo dai loro desideri: la psicologa Giada Gatti della Cooperativa OfficineVispa presenterà gli esiti della ricerca quanlitativa effettuata su un campione di 104 donne durante il periodo di lockdown sul tema del desiderio.

Un happening musicale con il duo YORO LIKE SUN chiuederà la serata, con una breve incursione musicale da boom bap e future beat, na texture organica e ritmica, costruita sperimentando campionamenti, scratch e una profonda ricerca musicale.

Durante tutta la manifestazione si potranno ammirare i lavori artistici “I PANNI SPORCHI SI LAVANO INSIEME“, un’installazione d’arte partecipata realizzata da Artemisia/Cooltour di La Strada-Der Weg, e una mostra collettiva a cura dell’associazione Club Arcimboldo con il progetto “Assaggi d’arte al femminile”, con opere delle socie sul tema della violenza di genere.

“I panni sporchi si lavano insieme” è stata realizzata dalle giovani artiste Piera Pagnacco, Morgana Morelato, Giulia Pedron e Valentina Stecchi, e l’opera è composta dai disegni realizzati dalle ragazze del progetto Artemisia che hanno unito ritratto e scrittura in un’unica immagine. Le immagini mirano alla sensibilizzazione nei confronti della violenza psicologica che preannuncia e/o accompagna anche la violenza fisica.

La mostra colletiva invece è delle artiste Alda Picone, Francesca Ragona, Galya Melkinova, Ksanna, Laila Pellegrini, Laura Lodi, Laura Innocenti, Maria Grazia Gaspari, Monica Pizzo, Judith Paone, Rosina Darù e ancora di Valentina Stecchi ed è dedicata alle donne che hanno dovuto sopportare violenze di ogni genere in quel periodo…e non solo. Per alcune donne il periodo del lockdown è stato difficile per i problemi da affrontare, ma per chi ha potuto dipingere o impiastricciare una tela, è stato un momento di serenità estraniandosi da tutto.

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Sport15 ore fa

Andrea Masiello si lega all’FC Südtirol fino al 2025

Sport18 ore fa

21 km di magia alla “Dolomites Saslong”, il trail running nel cuore delle Dolomiti

Sport21 ore fa

A difesa dei pali rimane Sam Harvey. La comunicazione dell’HCB Alto Adige Alperia

Oltradige e Bassa Atesina21 ore fa

Rubano due paia di scarpe e vengono inseguiti dalla commessa. Individuati dai Carabinieri di Caldaro

Bolzano21 ore fa

Sorpreso a rubare all’Aldi tenta la fuga e aggredisce gli agenti. Arrestato, sarà espulso

Alto Adige22 ore fa

Trasporta illegalmente 8 clandestini turchi. Trafficante di esseri umani arrestato al Brennero dalla polizia

Alto Adige1 giorno fa

Elezioni Europee, Roberto Paccher (Lega): «Occasione storica per il Trentino Alto Adige»

Hi Tech e Ricerca1 giorno fa

Documenti elettronici: facciamo il punto sulla conservazione sostitutiva obbligatoria

Economia e Finanza2 giorni fa

“Ue decisiva per il futuro dell’economia e dell’industria in Italia e in Trentino Alto Adige”

Politica2 giorni fa

L’aula del Consiglio regionale approva una mozione per il riconoscimento Istituzionale della “Bandiera Ladina”

Bolzano2 giorni fa

Scoperto sull’autobus con 2.2 Kg di hashish. Arrestato corriere da due finanzieri in borghese

Oltradige e Bassa Atesina2 giorni fa

Momenti di paura per una famiglia al Rione Goller, Bronzolo. Vicino di casa denunciato dai Carabinieri

Alto Adige2 giorni fa

Tutela dei minori: gli studenti della Gregoriana si informano in diocesi

Alto Adige2 giorni fa

Nuovi defibrillatori portatili per la Polizia Stradale grazie alla Croce Bianca

Bolzano2 giorni fa

Fuggono da familiari violenti e si rifugiano in questura. Salvate tre donne

Oltradige e Bassa Atesina1 settimana fa

Crea caos sull’autobus e poi al Pronto Soccorso, dove sferra una testata al vigilantes. Arrestato dai Carabinieri

Sport1 settimana fa

Podio alla prima stagionale per Manuela Gostner nel Ferrari Challenge Europe

Eventi1 settimana fa

Promosso a pieni voti l’inverno: Movimënt si prepara a un’estate di novità

Eventi1 settimana fa

Decimo anniversario della campagna di sensibilizzazione MutterNacht 2024. Sabato 11 maggio la giornata d’azione

Bolzano4 settimane fa

Due nuove sentenze (ora sette in totale) contro Volksbank: “vendita ingannevole di azioni”

Val Pusteria4 settimane fa

Brunico, arrestato un 20enne per detenzione e spaccio di stupefacenti. Sequestrati 200 grammi di droga per 344 dosi di cocaina e 1363 dosi di hashish

Bressanone4 settimane fa

Eventi criminali alle tabaccherie, rimangono indispensabili prevenzione e collaborazione. I Carabinieri all’assemblea annuale della FIT

Val Pusteria4 settimane fa

Carabinieri di Dobbiaco nelle scuole della Val Pusteria per la cultura della legalità

Alto Adige3 settimane fa

Pronti a “pescare” le offerte dei fedeli con metro a nastro e scotch biadesivo in Chiesa: segnalati alle autorità

Bolzano4 settimane fa

Al via la seconda class action contro Volksbank. Oltre 26.000 azionisti hanno partecipato all’aumento di capitale del 2015-2016 per oltre 95 milioni di euro

Trentino1 settimana fa

La sfida lanciata dal modello cooperativo all’industria discografica. Se ne parla al Festival dell’Economia di Trento

Oltradige e Bassa Atesina2 settimane fa

Crede di trovarsi di fronte ad un’occasione imperdibile, ma è tutta una truffa

meteo4 settimane fa

Maltempo sull’Italia, nuova ondata di freddo e neve a quote basse in provincia

Consigliati2 settimane fa

Scommesse sportive con deposito minimo basso

Bolzano4 settimane fa

Prosegue l’operazione sicurezza a Bolzano, tra fogli di via, arresti e 4 espulsioni nei controlli del fine settimana

Archivi

Categorie

più letti