Connect with us

Alto Adige

Due “pendolari” dello spaccio arrestati al Brennero e riportati subito in Austria

Pubblicato

-

Condividi questo articolo

I controlli di sabato pomeriggio della Polizia di Stato alla Stazione Ferroviaria del Brennero, intensificati in vista delle Festività di Pentecoste, hanno visto gli Agenti del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Brennero, a bordo del Treno Internazionale “RAILJET 87” proveniente da Monaco di Baviera e diretto a Bologna, impegnati ad identificare due soggetti che avevano assunto un atteggiamento sospetto. Come se stessero verificando gli spostamenti sul treno dei Poliziotti.

Durante il controllo dei documenti, i due, che si esprimevano molto bene in lingua inglese, hanno esibito agli Agenti due Passaporti ed altri Documenti apparentemente rilasciati dalle Autorità della Slovacchia, nonché due Biglietti del treno per la tratta Innsbruck – Verona.

Da un accertamento più approfondito, eseguito negli Uffici del Commissariato dove, nel frattempo, sono stati condotti i due individui, è stato possibile appurare come entrambi i Passaporti fossero falsi. La vera identità di costoro è emersa grazie alla comparazione delle impronte digitali: entrambi ventinovenni cittadini algerini, già clandestini nel nostro Paese e assai conosciuti alle Forze di Polizia italiane per i numerosi e variegati precedenti dei quali potevano “vantarsi”. In particolare lo spaccio di stupefacenti.

Pubblicità - La Voce di Bolzano



Attiva/Disattiva audio qui sotto

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Nel corso della perquisizione, addosso ai due algerini è stata rinvenuta una cospicua somma di denaro, ammontante complessivamente a circa 4.000 Euro e 500 Sterline. Denaro che, secondo la polizia, sarebbe dovuto servire per acquistare sostanze stupefacenti da rivendere poi in Austria e in Germania.

Avendo entrambi fatto ingresso in Italia con Documenti falsi e, nella circostanza, essendo entrambi sprovvisti di validi documenti di identità e, quindi, in stato di clandestinità nello Spazio Shengen, nonché sorpresi nella flagranza del reato di uso di atto falso, i due sono stati tratti in arresto.

Scarcerati quindi su indicazione della Autorità Giudiziaria, essi, come disposto dal Questore della Provincia di Bolzano, Paolo Sartori, sono stati immediatamente scortati al Confine del Brennero e riconsegnati alla Polizia Austriaca in regime di Riammissione di Frontiera.

Pubblicità - La Voce di BolzanoPubblicità - La Voce di Bolzano

«I sistematici controlli stradali, autostradali e ferroviari effettuati dalla Polizia di Stato nella zona di pertinenza della Frontiera del Brennero – sia quelli congiunti posti in atto dalla POLFER e dalla POLIZIA STRADALE con gli omologhi Reparti della Polizia Austriaca e di quella Tedesca, sia quelli effettuati dal Commissariato di Pubblica Sicurezza di Brennero – sono assai efficaci per monitorare i passaggi di confine ed evitare che stranieri non in regola con le norme europee sull’immigrazione, spesso pregiudicati, facciano clandestinamente ingresso in Italia per compiere reati – ha sottolineato il Questore Sartori –. In tale ottica, peraltro, un importante momento di confronto e di rafforzamento della collaborazione transfrontaliera hanno rappresentato i recenti incontri che ho avuto con i miei omologhi del Tirolo e della Baviera, con i quali sono state concordate le attività operative da pianificare per il prossimo futuro.»

NEWSLETTER

Val Pusteria1 ora fa

Il ricordo degli atti eroici degli alpini del sesto durante la battaglia sul monte Ortigara

Bolzano1 ora fa

Casa e lavoro del domani: visione sinergica per progettare il futuro di Bolzano

Alto Adige2 ore fa

La regione ha scelto il mobility manager: verso un futuro di mobilità sostenibile

Alto Adige2 ore fa

CNA e Delai, intesa per avvicinare i ragazzi al mondo del lavoro

Bolzano2 ore fa

Lavori congiunti di rinnovo e potenziamento infrastrutture in via Fago: lotto III tratto 3

Arte e Cultura2 ore fa

Dolomiti verticali: nuova mostra al Museo di Scienze Naturali

Alto Adige4 ore fa

Polizia di stato e consorzio dei comuni, insieme per la cybersicurezza. Sottoscritto oggi il protocollo d’intesa

Bolzano4 ore fa

Polizia arresta trafficante di droga: aveva 5,5 kg di marijuana nascosti nel furgone

Alto Adige21 ore fa

Il 10 giugno 2024 si sono conclusi i lavori dello Stakeholder Forum per il clima. Le associazioni ambientaliste tracciano un bilancio intermedio positivo.

Eventi21 ore fa

3 Zinnen Ski-Marathon: sciare in paradiso

Politica21 ore fa

La giunta regionale ha approvato il piano d’azione per il reinserimento sociale dei detenuti

Bolzano1 giorno fa

Furti al Supermercato di Bolzano: quattro denunciati

Bolzano1 giorno fa

Chiuso il Devil’s Pub di via Torino: barista arrestato per spaccio di cocaina

Bolzano Provincia1 giorno fa

Dilagano i furti nei negozi: ragazzine protagoniste

Bolzano1 giorno fa

Incontro tra comandante dei Carabinieri di Bolzano e sindaco di Renon per discutere di sicurezza estiva

Alto Adige3 settimane fa

È nato l’Osservatorio Economico UIL-SGK per l’Alto Adige: una nuova risorsa per il monitoraggio del mercato del lavoro

Arte e Cultura3 settimane fa

Tirolo: un paese diventato località turistica. Se ne parla in un libro

Alto Adige3 settimane fa

Due “pendolari” dello spaccio arrestati al Brennero e riportati subito in Austria

Sport3 settimane fa

Il nuovo casino online ‘Instant Casino’ è l’Official Regional Partner della Juventus

Alto Adige2 settimane fa

Proseguono i lavori per riaprire il passo Rombo e il passo dello Stelvio da oltre 5 metri di neve

Hi Tech e Ricerca4 settimane fa

Documenti elettronici: facciamo il punto sulla conservazione sostitutiva obbligatoria

Bolzano3 settimane fa

Ruba in un centro giovanile e aggredisce l’educatore. Arrestata giovane trentina

Bolzano3 settimane fa

I giovani imprenditori hanno bisogno di spazi, CNA e Comune uniscono le idee

Val Pusteria3 settimane fa

A San Candido un insolito curioso “caso” a lieto fine, grazie alla Polizia

Italia ed estero4 settimane fa

Chico Forti è rientrato in Italia dopo 24 anni

meteo3 settimane fa

Maltempo, la protezione civile emette l’allerta ordinaria (gialla)

Alto Adige3 settimane fa

Conferenze nelle scuole e visite alle Caserme dell’Arma: i Carabinieri incontrano oltre 1200 giovani studenti d’ogni ordine e grado

Politica4 settimane fa

L’aula del Consiglio regionale approva una mozione per il riconoscimento Istituzionale della “Bandiera Ladina”

Trentino3 settimane fa

Lavarone: dopo l’incendio si aspetta il nuovo Drago Vaia

Alto Adige3 settimane fa

Operazione “crepuscolo”: sgominata associazione a delinquere operativa su 4 piazze di spaccio a Bolzano

Archivi

Categorie

più letti