Connect with us

Politica

Accordi internazionali? Vox Italia: “Ruolo di Austria tutrice è terminato nel 1992”

Pubblicato

-

Il doppio passaporto italo-austriaco per i Sudtirolesi non appare nel programma di coalizione di 326 pagine del Partito popolare Oevp di Sebastian Kurz e dei Verdi.

Nel testo si parla solo genericamente della “assistenza alle vittime del nazismo e i loro discendenti nel procedimento a ricevere la doppia cittadinanza“.

Il precedente governo Kurz con l’ultra destra Fpoe aveva invece previsto la doppia cittadinanza per i Sudtirolesi, le vittime del nazismo e gli austriaci residenti nel Regno Unito in caso di Brexit.

Pubblicità
Pubblicità

Non viene meno tuttavia la conferma del ruolo dell’Austria come potenza tutrice e la necessità di una sempre maggiore valorizzazione dell’autonomia altoatesina come esempio internazionale per il superamento dei conflitti e la tutela delle minoranze.

Garantire l’ulteriore sviluppo di questa autonomia, si legge nel documento, sarà compito congiunto dei due governi austriaco e italiano.

Si auspica inoltre la riacquisizione delle competenze perse dall’Alto Adige in passato, se in accordo con il diritto europeo.

L’esponente bolzanino di Vox Italia, Eriprando della Torre di Valsassina ha commentato la questione sottolineando come il ruolo di tutrice nei confronti di ulteriori impetrazioni “sudtirolesi” è terminato nel 1992 con il rilascio, da parte di Vienna, della quietanza liberatoria.

Dice della Torre: “Abbiamo letto di recente sulla stampa locale che il Governo austriaco, nel rinviare ogni decisione riguardante il doppio passaporto per gli altoatesini di lingua tedesca, annuncia che sarebbe in dirittura d’arrivo un accordo internazionale tra Austria e Italia riguardante il ruolo di tutela di Vienna nei confronti dei sudtirolesi.

Se da parte austriaca si può capire la volontà di interferire in questioni interne italiane, non si comprende come l’Esecutivo italiano sia completamente a digiuno delle vicende storico-diplomatiche italo-austriache. Vox Italia ricorda allo ‘smemorato’ italico Governo che l’Austria, con la concessione della quietanza liberatoria concessa nel 1992, ha dichiarato che l’Italia ha completamente attuato l’Accordo Degasperi-Gruber, riconoscendo di fatto come la cosiddetta questione altoatesina da quel momento rientrasse in un fatto interno italiano da, eventualmente, dirimere tra Roma e Bolzano.

Vox Italia ricorda, inoltre, come non vi sia nessun tipo di ancoraggio internazionale né del Pacchetto né, tanto meno, del secondo Statuto di autonomia. L’unico vincolo internazionale riguarda l’applicazione o meno del solo Accordo Degasperi-Gruber, che, come già detto, Vienna riconobbe già attuato dall’Italia.

Quindi qualsiasi iniziativa italiana di eventuale modifica dello Statuto autonomistico può essere sottoposta solamente al giudizio giuridico della Corte internazionale dell’Aja, che valuta se tali prese di posizioni italiane possano essere in contrasto con il succitato Accordo di Parigi.

Vox Italia ribadisce che né il Pacchetto né il secondo Statuto sono stati frutto di accordi internazionali tra Roma e Vienna, ma libere concessioni effettuate dal Governo italiano per raggiungere una migliore e pacifica convivenza in Alto Adige.

L’unico accordo internazionale sottoscritto tra Italia e Austria, oltre al Patto di Parigi, è stato quello che ha esteso, da un punto di vista temporale, la competenza della Corte dell’Aja con la modifica della “Convenzione europea per la soluzione pacifica delle controversie” del 1957, in modo da rendere applicabile un suo intervento anche per quelle controversie concernenti situazioni anteriori al 1957″.

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Archivi

  • Al via i ristori per il turismo: pubblicate le procedure sul sito del Ministero
    Il Ministero ha pubblicato le linee guida per accedere ai ristori riservati agli operatori del turismo. L’obiettivo del Ministero è quello di informare i potenziali beneficiari al fine di produrre la documentazione necessaria per fare... The post Al via i ristori per il turismo: pubblicate le procedure sul sito del Ministero appeared first on Benessere […]
  • Fondo impresa donna: tutti i dettagli per accedere ai finanziamenti agevolati ed ai contributi a fondo perduto
    Da pochi giorni è stato firmato il decreto per sbloccare gli aiuti del Fondo impresa donna. Fondo impresa donna, cos’è Il decreto firmato dal Mise, rende completamente operativo il Fondo Impresa Donna che sblocca una... The post Fondo impresa donna: tutti i dettagli per accedere ai finanziamenti agevolati ed ai contributi a fondo perduto appeared […]
  • Le mance dovrebbero essere tassate, la sentenza della Cassazione
    Una recente sentenza della Cassazione cambia in una parte dei redditi dei lavoratori dipendenti, inserendo la possibilità di tassare le mance. Perchè le mance si possono tassare Infatti, secondo la sentenza 26512, il pagamento delle... The post Le mance dovrebbero essere tassate, la sentenza della Cassazione appeared first on Benessere Economico.
  • Dal condono delle cartelle, alla rottamazione quater: alcune novità in arrivo nella prossima riforma fiscale
    Attesa nella prossime settimana, la riforma fiscale in arrivo comprenderà diverse operazioni, come lo stop selettivo a nuove cartelle, la rottamazione quater e le notifiche dilazionate. Notifiche cartelle esattoriali All’interno del decreto sarà probabilmente inserita... The post Dal condono delle cartelle, alla rottamazione quater: alcune novità in arrivo nella prossima riforma fiscale appeared first on […]
  • Bonus antiplastica, fino a 5 mila euro per gli esercenti che vendono prodotti sfusi o alla spina
    Il recente decreto attuativo conosciuto con il nome di bonus antiplastica è stato istituito allo scopo di ridurre la produzione di rifiuti e contenere gli effetti del cambiamento climatico. Bonus antiplastica, cos’è Il bonus nato... The post Bonus antiplastica, fino a 5 mila euro per gli esercenti che vendono prodotti sfusi o alla spina appeared […]
  • Ritornano gli ecobonus, al via gli incentivi per l’acquisto di auto usate: come funziona
    Da qualche giorno sono ripartiti gli ecobonus promossi dal Ministero dello Sviluppo Economico, per l’acquisto di auto a ridotte emissioni. L’ecobonus, sotto forma di contributi viene reinserito non per sostenere il mercato delle auto, ma... The post Ritornano gli ecobonus, al via gli incentivi per l’acquisto di auto usate: come funziona appeared first on Benessere […]
  • Default Evergrande, cos’è e cosa si rischia a livello internazionale
    La preoccupazione per il possibile default del colosso cinese Evergrande è sempre più tangibile, visto che l’azienda non è riuscita a pagare in tempo le cedole dei suoi investitori. Perchè Evergrande è importante La crisi... The post Default Evergrande, cos’è e cosa si rischia a livello internazionale appeared first on Benessere Economico.
  • Bando Brevetti +: l’agevolazione fino a 140 mila euro per il sostegno e la valorizzazione dei brevetti
    A partire dal 28 settembre sarà possibile accedere al fondo pari a 23 milioni di euro per il nuovo bando a sostegno della valorizzazione economica dei brevetti. Brevetti + La dotazione messa a disposizione dal... The post Bando Brevetti +: l’agevolazione fino a 140 mila euro per il sostegno e la valorizzazione dei brevetti appeared […]
  • Gobeyond 2021, un contest per le startup innovative con premi fino a 40 mila euro e non solo: tutti i dettagli
    Incoraggiare lo sviluppo di nuove idee imprenditoriali italiane è diventato importato tanto da spingere il Gruppo Sisal e CVC Capital Partners a creare l’iniziativa GoBeyond 2021 dedicata alle startup. GoBeyond2021 e gli obiettivi L’obiettivo del... The post Gobeyond 2021, un contest per le startup innovative con premi fino a 40 mila euro e non solo: […]
  • Dalla fast fashion alla slow fashion : il futuro della filiera della moda
    La filiera dell’abbigliamento e la qualità manifatturiera in Italia, trascina con sé una spirale virtuosa di ricadute ed immagini positive per l’intera economia del nostro Paese. La trasformazione delle filiera Negli ultimi anni il settore... The post Dalla fast fashion alla slow fashion : il futuro della filiera della moda appeared first on Benessere Economico.

Categorie

di tendenza