Connect with us

Società

Al via il 17 giugno l’esame di Maturità: fissate le nuove regole dal Ministero

Pubblicato

-


Il ministero dell’Istruzione ha fissato i nuovi criteri per l’esame di maturità: mercoledì 17 giugno, alle ore 8,30, in tutta Italia le scuole superiori apriranno i battenti.

L’esame verrà svolto da sei docenti del consiglio di classe nell’ambito di un colloquio con lo studente che durerà circa un’ora. Solo il presidente della commissione d’esame sarà esterno all’istituto scolastico.

Il colloquio dell’esame riguarderà varie materie che potranno essere combinate tra loro.

Pubblicità
Pubblicità

Il credito del triennio varrà 60 punti (di cui diciotto per la classe terza, venti per la classe quarta e ventidue per la classe quinta), varrà invece fino a 40 punti il colloquio, che si baserà su di una tesina sulle discipline d’indirizzo, seguirà la discussione di un testo e su materiali consegnati dalla commissione per le altre materie.

Le direzioni didattiche nei prossimi giorni saranno informate con un’apposita circolare in merito ai dettagli dello svolgimento, le linee guida per le valutazioni e riguardo alle norme di sicurezza da applicare.

Secondo l’assessore alle scuole di lingua italiana Giuliano Vettorato “l’emergenza ha stravolto i piani rispetto a quello che dovrebbe rappresentare questo fondamentale passaggio della vita scolastica di ogni studente.

Nonostante le evidenti difficoltà legate a questa modalità e vista anche la mancanza di chiarezza da parte del Ministero in queste settimane, anche la scuola italiana in Alto Adige, ora, ha un compito molto importante, sul quale concentreremo tutti i nostri sforzi: aiutare, con tutti i mezzi, ogni giorno, i potenziali diplomati nel miglior modo possibile, in modo che possano avvicinarsi con fiducia alla prova orale finale”.

(e.c.)

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Archivi

Categorie

di tendenza