Connect with us

Società

ANMIC: “In Alto Adige scarpe ortopediche per invalidi civili una volta l’anno”

Pubblicato

-

Buone notizie per gli invalidi civili e le persone con una grave difficoltà di deambulazione. D’ora in poi, possono richiedere le scarpe ortopediche a cui hanno diritto 1 volta all’anno e non solo ogni 14 mesi come prima. L’Associazione Invalidi Civili (ANMIC Alto Adige) si è prodigata con successo per questo cambiamento e illustra di seguito a cosa prestare attenzione.

A causa della loro generica incapacità lavorativa, gli invalidi civili possono beneficiare di diverse prestazioni di assistenza. Come prerequisito è necessario che una commissione medica valuti la gravità del quadro clinico e determini così il grado d’invalidità. Se all’interessato viene riconosciuto almeno il 34% di invalidità civile o se una persona ha una grave difficoltà di deambulazione certificata da un medico, una volta all’anno essi possono per esempio, richiedere un paio di scarpe ortopediche gratuite.

Come per altre prestazioni assistenziali, anche per richiedere scarpe ortopediche è necessario un certificato medico. Per essere più precisi, per la prima domanda uno specialista dell’Azienda Sanitaria dell’Alto Adige deve prescrivere le scarpe, dopo di che si dovrà consultare il calzolaio per redigere un preventivo di spesa. Il terzo passo consiste nel far approvare il preventivo dall’Azienda Sanitaria dell’Alto Adige e far dichiarare le scarpe finite in regola nel quadro di un collaudo. Fino ad ora, doveva passare un anno dalla data del collaudo prima di poter richiedere un nuovo paio di scarpe.

Pubblicità
Pubblicità

In media, trascorrono due mesi tra la prescrizione ed il collaudo – spiega Thomas Aichner, Presidente ANMIC Alto Adige – . Ciò significa che la domanda di un nuovo paio di scarpe poteva essere fatta solo ogni 14 mesi anziché ogni 12. Il periodo veniva così ritardato sempre di più ogni anno. Dato l’alto costo delle scarpe ortopediche e la maggiore usura associata ad una grave difficoltà di deambulazione, per le persone interessate la possibilità di poter richiedere puntualmente ogni anno un nuovo paio di tali scarpe è molto importante”.

Per questo motivo, il più grande gruppo per invalidi civili e persone disabili dell’Alto Adige si è rivolto all’Assessore alla Salute Thomas Widmann, che ha appoggiato questo adattamento a favore dei richiedenti. “Siamo molto felici di aver trovato insieme una soluzione al problema – afferma Thomas Aichner – . D’ora in poi, per il rinnovo della domanda di scarpe ortopediche, non sarà più presa in considerazione la data di collaudo, ma quella di approvazione. Questo riduce il tempo di attesa per le nuove scarpe ortopediche di circa due mesi”.

Anche Frieda Hofer, lei stessa invalida civile e portatrice di scarpe ortopediche, sa quanto questo sia importante: “Questo problema burocratico ha fatto sì che io ricevessi il mio terzo paio di scarpe ortopediche sei mesi più tardi di quanto avessi effettivamente diritto. Per questo, apprezzo ancor di più che d’ora in poi l’approvazione per le nuove scarpe mi venga rilasciata in tempo”.

Affinché gli interessati possano effettivamente richiedere un nuovo paio di scarpe una volta all’anno, l’ANMIC Alto Adige consiglia di presentare la domanda due mesi prima della data di scadenza del rinnovo.

ANMIC Alto Adige

L’Associazione Invalidi Civili è un’organizzazione non lucrativa di utilità sociale (ONLUS), che è riconosciuta a livello statale dal 1965 e provinciale dal 1994. In quanto unica associazione per la rappresentanza giuridica e legale dei mutilati ed invalidi civili, l’ANMIC Alto Adige rappresenta i loro interessi nei confronti della Pubblica Amministrazione e delle aziende private, affinché gli invalidi e mutilati civili altoatesini possano integrarsi completamente nella società e nel mondo del lavoro. Con più di 6.000 soci, l’ANMIC Alto Adige è la più grande associazione in Alto Adige che si occupa della rappresentanza degli interessi dei mutilati ed invalidi civili.

Sotto, Thmas Aichner

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Archivi

  • Smart Working, verso sgravi contributivi per le aziende ed agevolazioni fiscali per i lavoratori
    Dal Governo si lavora a nuove regole per lo smart working post emergenza covid-19, tra queste la riduzione delle tasse in busta paga e sgravi per le imprese. Da luglio, Camera e Senato hanno presentato... The post Smart Working, verso sgravi contributivi per le aziende ed agevolazioni fiscali per i lavoratori appeared first on Benessere […]
  • Università, si allarga la no tax area: fino a 22 mila euro non si pagano le tasse
    Una delle novità anticipata dall’ex Ministro dell’università, Manfredi e concretizzata dall’attuale Cristina messa prevede ad allargare la no tax area per gli studenti universitari, comprendo i costi fino alla fascia reddituale di 22 mila euro.... The post Università, si allarga la no tax area: fino a 22 mila euro non si pagano le tasse appeared […]
  • Imprese, nuovi aiuti di Stato approvati dall’Unione europea: i dettagli
    Dall’Unione Europa arriva il via libera agli aiuti di Stato per le imprese italiane colpite economicamente dalla pandemia Covid-19. I gravi effetti economici causati dall’arrivo del Coronavirus stanno avendo ancora pesanti ripercussioni per le attività... The post Imprese, nuovi aiuti di Stato approvati dall’Unione europea: i dettagli appeared first on Benessere Economico.
  • Bonus pubblicità 2021, per le aziende un risparmio pari al 50% sugli investimenti pubblicitari effettuati: tutti i dettagli e le novità
    Anche quest’anno torna il bonus pubblicità per le aziende puntano su investimenti pubblicitari, con l’invio delle domande che partirà dal 1 fino al 31 ottobre 2021. Bonus pubblicità 2021 Per il 2021 -2022, il credito... The post Bonus pubblicità 2021, per le aziende un risparmio pari al 50% sugli investimenti pubblicitari effettuati: tutti i dettagli […]
  • Aumentano i prezzi della revisione auto, arriva il bonus veicoli sicuri
    Da novembre 2021 i costi di revisione delle auto aumenteranno. Decisione concordata dai Ministeri dell’Economia e della Mobilità Sostenibile. Dal 1 novembre aumenti prezzi revisione auto L’aumento che inizialmente sarebbe dovuto partire il 30 gennaio,... The post Aumentano i prezzi della revisione auto, arriva il bonus veicoli sicuri appeared first on Benessere Economico.
  • Contributi per palestre e discoteche: attivato un fondo da 140 milioni di euro
    Il Ministro dello Sviluppo economico, Giorgetti ha attivato un fondo pari a 140 milioni di euro a sostegno delle attività rimaste chiuse in conseguenza delle misure restrittive anti-Covid. In dettaglio Il fondo avvivato dal Ministero... The post Contributi per palestre e discoteche: attivato un fondo da 140 milioni di euro appeared first on Benessere Economico.
  • Bonus idrico, fino a 1000 euro per interventi ed efficientamento idrico della casa
    Tra i bonus introdotti nella legge di bilancio e ancora da attivare, trova spazio il Bonus Idrico, altrimenti noto come Bonus rubinetti o bonus bagno che punterebbe a favorire il risparmio di risorse idriche. Fino... The post Bonus idrico, fino a 1000 euro per interventi ed efficientamento idrico della casa appeared first on Benessere Economico.
  • Finanziamenti imprese in difficoltà, dal 20 settembre il via alla presentazione delle domande: come funziona
    Da qualche giorno, il Ministero dello Sviluppo economico, ha pubblicato il decreto contenente le modalità ed i termini per accedere al Fondo da 400 milioni destinato alle grandi imprese in momentanea difficoltà. Fondo imprese in... The post Finanziamenti imprese in difficoltà, dal 20 settembre il via alla presentazione delle domande: come funziona appeared first on […]
  • Smart working, i bonus fino a 1000 euro per lavorare da casa
    Con l’arrivo del covid lo smart working dopo con prepotenza nella vita di molti lavoratori ed aziende è diventato tanto importante da realizzare un bonus di 1.00 euro per chi lavora da casa. Proroga bonus... The post Smart working, i bonus fino a 1000 euro per lavorare da casa appeared first on Benessere Economico.
  • Data driven company, cos’è e i benefici di una gestione aziendale basata solo sui dati
    Da un’azienda digitale, a una tradizionale fino ad un’attività manifatturiera: ormai ogni tipologia di business affonda le proprie radici su dati che mettono in relazione diversi processi aziendali. Il valore dei dati all’interno di un... The post Data driven company, cos’è e i benefici di una gestione aziendale basata solo sui dati appeared first on […]

Categorie

di tendenza