Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Merano

Anni di persecuzioni, violenze e minacce all’ex compagna. Al marito 45enne divieto di avvicinarsi e ritiro del permesso di soggiorno

Pubblicato

-

Condividi questo articolo




Pubblicità

Ieri gli Agenti del Commissariato di Polizia di Merano hanno provveduto ad eseguire l’Ordinanza di esecuzione della Misura Cautelare coercitiva del Divieto di Avvicinamento e Contatto emessa a carico di un quarantacinquenne cittadino tunisino residente a Merano, regolarmente in Italia.

Nello specifico la misura cautelare emessa dal G.I.P. del Tribunale di Bolzano ha disposto il divieto all’indagato di avvicinarsi alla ex convivente e ai luoghi che la stessa frequenta, con la prescrizione di mantenere una distanza di 500 metri, evitando di comunicare con lei in alcun modo ed attraverso qualsiasi mezzo.

Il provvedimento è scaturito al termine di un’articolata attività d’indagine ad opera degli investigatori del Commissariato di Merano, coordinata dalla Procura della Repubblica di Bolzano, a seguito della denuncia sporta dalla donna per atti persecutori e maltrattamenti, con il sostegno del Centro Antiviolenza di Merano, al quale la donna si era rivolta e con il quale questo Commissariato tiene costanti e sinergici rapporti.

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Nello specifico l’indagato si è reso responsabile di gravi e persistenti atti persecutori nei confronti della donna, con offese, minacce, atteggiamenti prevaricatori di controllo esasperato sulla vita familiare, anche attraverso episodi di violenza psicologica mediante offese, minacce e comportamenti intimidatori. Inoltre, i fatti, così come sono stati dettagliati nella denuncia e confermati dagli accertamenti di Polizia Giudiziaria, hanno fatto emergere una situazione di vessazione nei confronti della donna, la quale si è vista limitare il mantenimento economico al minimo indispensabile, nonché la possibilità di emanciparsi, non essendole stato permesso d’imparare la lingua italiana, di lavorare e di tenere i contatti telefonici con la famiglia d’origine.

Tenuto conto di quanto riferito in sede di denuncia, in seguito riscontrato dagli accertamenti di Polizia Giudiziaria, il Questore della Provincia di Bolzano, Paolo Sartori, ha disposto l’avvio dell’iter per la Revoca del Permesso di Soggiorno in possesso del tunisino, in modo poi da poter procedere alla sua espulsione dal Territorio Nazionale.

Pubblicità - La Voce di BolzanoPubblicità - La Voce di Bolzano

NEWSLETTER

Alto Adige1 settimana fa

In fuga dalla giustizia si è rifugiato in montagna, ma è stato tradito dalla propria personalità

Bolzano4 settimane fa

Tifoso bolzanino istiga dei giovani alla violenza contro dei supporters albanesi. Scatta il daspo triennale

Bolzano3 settimane fa

Scoperto magazzino di droga a Bolzano: 42enne denunciato

Bolzano3 settimane fa

Ancora problemi per l’ordine pubblico e la sicurezza dei cittadini. Il questore chiude il bar Cristallo

Alto Adige4 settimane fa

Frana a Longiarù, Val Badia (Video) proseguono senza sosta i lavori per limitare i danni. Evacuate 56 abitazioni

Alto Adige3 settimane fa

Alto Adige flagellato dal maltempo, alberi abbattuti, grandine e forte vento

Italia ed estero4 settimane fa

Strage a La Mecca: almeno 800 morti tra i pellegrini durante l’Hajj: cosa è successo

Sport4 settimane fa

Il Bolzano Baseball Club coglie la seconda vittoria sul campo amico

Bolzano4 settimane fa

Danneggia le autovetture in sosta in zone diverse della città e minaccia gli agenti

Oltradige e Bassa Atesina3 settimane fa

Tragedia sui binari: donna investita e uccisa da un treno a Salorno

Bolzano4 settimane fa

Magazzini pieni e poca liquidità: negozi altoatesini in difficoltà

Alto Adige4 settimane fa

ConnX: La Rivoluzione della Mobilità Urbana Presentata da Leitner

meteo4 giorni fa

Allerta Meteo: temporali e venti forti previsti in Alto Adige

Alto Adige3 settimane fa

Bolzano: 43 nuovi agenti rinforzano la Polizia di Stato

Bolzano3 settimane fa

Irrompe negli uffici della provincia, minaccia gli impiegati ed aggredisce gli agenti

Archivi

Categorie

più letti