Connect with us

Politica

Approvate le modifiche alla legge provinciale Natura e paesaggio

Pubblicato

-


Il Consiglio provinciale ha approvato il 29 novembre la legge provinciale Natura e paesaggio con le modifiche votate dall’aula.

Nel testo sono entrate a far parte anche le modifiche proposte dall’assessora Maria Hochgruber Kuenzer, con l’obiettivo di apportare miglioramenti tecnici al testo della legge.

L’esigenza di modifiche al testo originario si era evidenziata già nel 2018” ha sottolineato l’assessora. I 40 articoli della legge sono stati analizzati e modificati dalla II commissione legislativa del Consiglio provinciale. Queste modifiche sono state ora approvate dal Consiglio provinciale con la trattazione di 100 emendamenti. “Obiettivo di questa riformulazione è stato quello di formulare i criteri in modo tale che sia possibile un’interpretazione normativa unitaria” ha aggiunto Hochgruber Kuenzer.

Pubblicità
Pubblicità

Il testo è stato anche semplificato: “Semplificazione non significa però che adesso tutto è possibile” ha chiarito l’assessora.

Agevolazioni per i proprietari

Sono state inserite agevolazioni per proprietari di prima casa che acquistino o ereditino una seconda casa con vincolo.

A costoro viene concessa la possibilità di spostare il vincolo sulla prima casa, qualora decida di utilizzare la seconda casa come abitazione principale.

La cancellazione del vincolo è possibile se la seconda casa si trova nello stesso territorio comunale della prima.

La legge norma in modo nuovo la possibilità di cancellare i vincoli assunti volontariamente, a patto che vengano pagati i contributi sui costi di costruzione relativi al vincolo. Semplificazioni sono state introdotte anche per chi affitta casa.

Le abitazioni riservate ai residenti devono essere affittate al canone di locazione provinciale.

Questo regolamento esisteva nella vecchia normativa ma non nella revisione della legge ed è stato dunque reintrodotto nel testo e perciò mantenuto.

Ritengo questo regolamento molto sensato, e questo è il motivo per cui l’abbiamo reintrodotto” ha sottolineato l’assessora.

Le regole per i Comuni deboli strutturalmente

Nei Comuni caratterizzati da debolezza strutturale rimane il vincolo del 60% per residenti, anche se sono disponibili più del 10% di seconde case sul territorio.

In questi specifici Comuni e frazioni non sussiste oggi alcuna emergenza abitativa, al contrario sono minacciati dallo spopolamento.

E’ stato inoltre precisato che il vincolo deve essere stabilito prima dell’autorizzazione all’intervento di costruzione.

In caso di utilizzo diverso dalla destinazione d’uso il vincolo rimane.

Ciò significa che se la casa per ferie non viene più affittata rimane in vigore il vincolo a favore dei residenti.

Le regole per i parcheggi

Una modifica reintroduce nella legge 9 del 2018 un regolamento che è contenuto nella vecchia legge urbanistica ancora vigente: il proprietario di alloggi esistenti è autorizzato a costruire un parcheggio se ciò è autorizzato dal piano della mobilità del Comune stesso.

Il parcheggio può essere costruito anche in deroga agli strumenti urbanistici e ai regolamenti edilizi vigenti.

Gli edifici già esistenti non devono essere svantaggiati rispetto a edifici di nuova costruzione” ha detto l’assessora.

Il contributo d’intervento viene inoltre meglio definito. Le modifiche in merito evitano la doppia corresponsione del contributo nel caso di interventi in un agglomerato edificato esistente per la realizzazione di edifici con una destinazione d’uso già esistente.

L’importo di tale contributo sarà maggiore quanto maggiore sarà l’impatto urbanistico dell’intervento in questione.

Alloggi di servizio

Le modifiche hanno messo al sicuro l’obiettivo principale di questo regolamento: gli alloggi di servizio sono parte inscindibile dell’attività aziendale.

Alle attività artigianali e industriali verrà nuovamente concessa la possibilità di avere alloggi di servizio fino a un massimo di 110 mq.

In precisi casi è possibile avere anche una seconda abitazione di servizio, ma solo se ci si trova in insediamenti abitati.

Complessivamente la superficie dell’alloggio di servizio non può superare i 160 mq.

Con i piccoli correttivi apportati siamo riusciti ad armonizzare la legge urbanistica dell’Alto Adige con le norme di tutela paesaggistica. In questo modo si garantisce una migliore connessione degli strumenti di pianificazione per il territorio provinciale, sia nelle aree popolate e utilizzate, che nelle aree verdi e in quelle libere” ha commentato l’assessora.

Le modifiche entreranno in vigore a partire dal 1 luglio 2020.

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Archivi

  • Pacchetti “antistress “ in hotel di lusso: giornate alla ricerca del benessere
    Alternare il lavoro con il riposo, mettendo in pausa la routine quotidiana aggiunge una diversione alla vita e permette la splendida occasione di fare esperienze insolite, conoscere luoghi, persone e sopratutto non avere un’agenda giornaliera. In una società iperattiva è quindi indispensabile la ricerca dell’equilibrio perduto anche solo attraverso esclusivi pacchetti antistress in hotel di […]
  • Un solo tavolo al ristorante stellato, l’elegante genialità della ristorazione
    Il meglio delle esperienze che Venezia possa offrire è racchiuso in un luogo dove la declinazione dell’esperienza sarà il miglior servizio. Un posto non convenzionale che può essere scelto solo da coloro che accettano di non porre condizioni. Con geniale eleganza, Il Ristorante “Oro” dell’hotel Cipriani a Venezia rinasce mettendo in luce un dettaglio unico […]
  • A Bologna l’economia circolare in edilizia diventa realtà: arriva il nuovo asfalto 100% riciclato
    Un’edilizia circolare sempre più sostenibile dal punto di vista ambientale risulta una strada imprescindibile per il futuro dello sviluppo economico. Il riciclo dei materiali promette infatti oltre ad una sensibile riduzione dei rifiuti e dell’inquinamento, anche un’ottima soluzione per ottimizzare costi e ricavi. In un simile contesto risulta fondamentale lavorare sulla ridefinizione del ciclo produttivo […]
  • Una notte tra le Dolomiti e le stelle a 2055 metri di quota
    A pochi chilometri da Cortina tra cieli sconfinati e cattedrali rocciose esiste una camera che regala l’insolita emozione di ritrovarsi a dormire avvolti dall’affascinante magia di un paesaggio unico al mondo. La starlight Room, inclusa tra i dieci hotel più spettacolari del mondo, si trova infatti sopra al rifugio Col Gallina a 2055 metri in […]
  • “Vuoi costruire una piscina di pregio ma non sai bene da dove iniziare?” Comincia da qui
    Immagina un angolo di vacanza nel tuo giardino o terrazza, uno spazio accogliente e riservato dove poter dimenticare i problemi quotidiani e immergerti in momenti di benessere e relax da solo o con i tuoi cari. Magari è da un po’ che ci pensi ma qualcosa ti frena. Domande del tipo: “Da dove inizio? Mi […]
  • L’idea di rifugio si evolve in sostenibilità, design e tradizione
    Il giusto equilibrio tra sostenibilità, design e tradizione prende forma grazie all’innovativo progetto di due architetti italiani che, reinterpretando l’idea tradizionale di rifugio hanno progettato e realizzato “ The Mountain Refuge”. Si tratta di una piccola capanna modulare dalla forma semplice e minimale che vuole rievocare l’archetipo tradizionale mediante composizioni innovative e contemporanee. La struttura […]
  • Lindt realizza il sogno di ogni bambino: apre in Svizzera la Home of Chocolate
    La Lindt Home of Chocolate, in italiano “Casa del Cioccolato“, avrebbe dovuto aprire le porte al pubblico lo scorso maggio ma, a causa della pandemia di Covid-19 che sta ancora affliggendo la popolazione mondiale, Lindt ha dovuto rimandare questo dolce e atteso appuntamento al 10 settembre 2020. Questa Casa del Cioccolato, situata nella sede di Lindt& Sprüngli […]
  • Internet supera i confini del deserto con 30 palloni aerostatici
    Dal mondo della tecnologia arriva il primo passo verso una società più equa. Il 4G supera i confini del deserto e arriva in Kenya grazie a 30 palloni aerostatici alimentati ad energia solare per garantire una copertura di rete a 14 contee keniote altrimenti isolate. L’iniziativa è frutto di un accordo tra la compagnia telefonica […]
  • Percorso Kneipp: concludere le vacanze in Trentino in totale relax
    La strana e tanto discussa estate 2020 sta per giungere al termine. E, se ci si trova in Trentino Alto-Adige, cosa si può fare per concludere al meglio la propria vacanza? Una delle tappe da non perdere è sicuramente il Percorso Kneipp, Centro situato in Val di Rabbi, per la precisione nella Frazione S. Bernardo. Il […]
  • In Giappone trionfano le vacanze covid – Free, di girare il mondo su un aereo ma con la realtà virtuale
    Per ottemperare alle rigide restrizioni imposte per abbattere la pandemia da Coronavirus garantendo contemporaneamente l’emozione del viaggio in aereo, una compagnia aerea giapponese ha riconvertito la propria offerta proponendo ai clienti  eccentriche vacanze virtuali a bordo di aerei finti con occhiali per la realtà virtuale. L’ideatrice di questo stravagante progetto è la Tokyo First Airlines, che permette […]

Categorie

di tendenza