Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Bolzano

Assistenza infermieristica centrata sulla famiglia: oggi i diplomi

Pubblicato

-

Condividi questo articolo




Pubblicità

La cerimonia di consegna degli attestati alle/ai 38 infermiere/i operanti nei distretti sanitari di Brunico, Oltradige e Media Val Venosta è avvenuta nella mattinata di oggi, 13 maggio, nell’aula di Patologia dell’Ospedale di Bolzano.

L’introduzione dell’Assistenza infermieristica centrata sulla famiglia rientra nei progetti del PNRR Salute Alto Adige e mira a fornire un approccio professionale basato sulle esigenze di quei nuclei familiari che vedono la presenza di pazienti affette/i da una o più malattie croniche, fragilità e non autosufficienza.

Gli obiettivi del percorso di implementazione, giunto a conclusione con l’evento odierno, sono il miglioramento della gestione dei sintomi degli assistiti, la riduzione dei carichi assistenziali sui cari dell’ammalata/o e la promozione della salute nelle famiglie.

Le infermiere e gli infermieri hanno ricevuto i diplomi e i complimenti dalla Direttrice tecnico-assistenziale dell’Azienda sanitaria, Marianne Siller, che ha voluto ringraziare anche tutti i relatori e le relatrici della giornata: «Essere qui con voi è motivo di grande orgoglio per me perché la giornata di oggi rappresenta un punto di partenza verso le sfide del presente e del futuro ha esordito –.  Il percorso di implementazione sull’Assistenza infermieristica centrata sulla famiglia è uno strumento importante per rimanere al passo con i tempi rispetto a un quadro assistenziale in costante mutamento.

Ribadiamo un concetto: ingrandiamo il nostro bagaglio di conoscenze, affiniamo le nostre capacità organizzative e riaffermiamo l’importanza della prevenzione per rispondere alle esigenze della popolazione altoatesina in tema di salute».

Tra gli interventi della giornata, anche quelli dell’esperta Barbara Preusse-Bleuler della ZHAW School of Health Sciences di Winterthur in Svizzera e Siglinde Rottensteiner, Staff per l’Assistenza territoriale dell’Azienda sanitaria, che ha esposto i risultati di uno studio che ha accompagnato il percorso di implementazione: «La partecipazione da parte del personale infermieristico a un percorso formativo simile aumenta gli atteggiamenti positivi nell’approccio alla famiglia. Aspetto fondamentale è il supporto offerto agli infermieri nel corso del periodo di implementazione, poiché esso facilita il trasferimento delle conoscenze e delle abilità acquisite durante la formazione alla pratica assistenziale.

L’introduzione del concetto dell’Assistenza centrata sulla famiglia è stata percepita come una grande opportunità da parte delle infermiere e degli infermieri poiché loro stessi ritengono che in questo modo la professione acquisisca maggiore valore e permetta di rendere oltremodo visibili gli interventi infermieristici attuati».

Erika Maria Schöpfer, infermiera del Distretto sanitario di Brunico, che ha formato e accompagnato i propri colleghi durante il percorso di implementazione, si è espressa così sulla sua esperienza: «Insieme siamo riusciti a connettere la teoria alla pratica per comprenderla meglio. Questo ci ha permesso di cogliere il significato vero dell’incontrare le famiglie, di collocarle al centro di tutto e dell’agire unitamente. Quello che più mi è rimasto è stato lo scambio congiunto di ipotesi, esperienze, interventi e storie, di quelle che solo la vita sa scrivere».

Sulla stessa lunghezza d’onda è anche il pensiero di Marialuisa Schötzer, infermiera del Distretto sanitario Oltradige, che ha a sua volta accompagnato i colleghi e le colleghe nell’applicare nella pratica i concetti appresi: «Credo che l’Assistenza infermieristica incentrata sulla famiglia porti molti benefici alla popolazione. Attraverso il riconoscimento e la valorizzazione nei confronti delle famiglie del lavoro svolto, loro stesse si sentono maggiormente supportate e in grado di garantire l’assistenza a domicilio ai propri cari».

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Italia ed estero4 settimane fa

Tragedia in Canada: muoiono l’imprenditore Heiner Jr. Oberrauch e Andreas Jr. Widmann

Bolzano4 settimane fa

Bolzano annuncia il bando per 14 posti di assistente amministrativo

Bolzano7 giorni fa

Fisioterapista aggredita a Bolzano con una coltellata alla gola

Italia ed estero1 settimana fa

Orrore per una tragedia familiare: uomo uccide moglie e due figli

Trentino3 settimane fa

Frana SS47 in Valsugana, riapertura in vista: si punta a marzo per il senso unico alternato

Alto Adige2 settimane fa

Corte d’appello di Venezia ammette definitivamente class action contro Banca Popolare dell’Alto Adige (Volksbank): le scadenze

Politica4 settimane fa

Waltraud Deeg della Svp declina l’incarico nella giunta altoatesina

Merano2 settimane fa

Straniero dà in escandescenza: guardia giurata aggredita a bottigliate finisce in ospedale

Economia e Finanza3 settimane fa

L’AGCM interviene sul trasferimento di clienti da Intesa Sanpaolo a Isybank

Politica3 settimane fa

La nuova giunta provinciale dell’Alto Adige è stata eletta dal consiglio provinciale

Bolzano3 settimane fa

Arrestato a Bolzano latitante per reati familiari e droga dopo sei anni di fuga

Merano4 settimane fa

Inizia il processo al custode accusato del femminicidio avvenuto a Merano

Trentino2 settimane fa

ISPRA: via libera all’uccisione dell’orso confidente, ecco il motivo

Italia ed estero4 settimane fa

Tragico incidente in Austria, muore famiglia altoatesina

Salute4 settimane fa

Mal di gola: cause e trucchi per prevenire il problema

Archivi

Categorie

più letti