Connect with us

Sport

Basket serie D: Piani Junior ai playoff da primi in classifica con tre giornate di anticipo

Pubblicato

-

A tre giornate dalla fine della regular season nel campionato regionale dei Serie D, il vantaggio dei Piani Junior è tale da garantire la matematica certezza del primo posto: la compagine bolzanina è così certa di disputare i playoff con il vantaggio del fattore campo e contro la quarta classificata.

Sono quindi due le formazioni dei Piani Junior (Serie D + U18 Gold Veneto) che hanno dominato in questa stagione la regular season del proprio campionato.

Anche la partita disputata domenica sera contro Rovereto al Palamazzali non ha riservato nessuna sorpresa, troppa la differenza sin da subito, con la capolista aggressiva e attenta contro gli attacchi sterili dei Vallagarini, i parziali e il risultato finale la dicono lunga sull’andamento della gara.

Pubblicità
Pubblicità

Ancora una volta tutti i giocatori a punti, in evidenza Bonavida 21, in doppia cifra anche Trentini e Morghen.

Domenica prossima, 7 aprile, sfida che ha già il sapore di playoff visto che i Piani Junior faranno visita in terra veronese al Villafranca, che attualmente occupa proprio la quarta piazza in classifica.

Parziali: 23-8; 49-11; 70-23; 87-30
Tabellini:

Piani Junior: Cravedi 6, Tognotti 7, Antonelli 4, Bonavida 21, Braghin 7, Pedron 8, Trentini 10, Dieng 4, Zanderigo 4, Valerio 6, Morghen 10

Rovereto: Bortuzzo 3, Balde 0, Vinante 5, Rodano 5, Rossaro 2, Gambirasio 0, Zamboni L. 5, Zamboni P. 3, Prosser 2, Vugalic 5.

Pubblicità
Pubblicità

Sport

Il Parma chiude il ritiro di Prato allo Stelvio: bilancio positivo per gli emiliani in Venosta

Pubblicato

-

Considerati i carichi elevati, in queste due settimane a Prato allo Stelvio abbiamo lavorato davvero bene“, parole con le quali il tecnico del Parma, Roberto D’Aversa, chiude ufficialmente il ritiro in Val Venosta degli emiliani, vittoriosi anche nell’ultima amichevole contro la squadra altoatesina d’eccellenza FC Obermais/Maia Alta, dove si è distinto il solito Baraye con una doppietta.

A segno Ceravolo e Roberto Inglese, tornato ai ducali dopo la breve esperienza napoletana, per la gioia del mister che ribadisce quanto sia stato fondamentale l’acquisto della punta ex Chievo e alla cui soddisfazione si accoda il club manager Alessandro Lucarelli.

Nonostante quanto possa far presagire il risultato, il Parma – imballato dai carichi di lavoro –  soprattutto nel primo tempo ha faticato ad imporsi, dilagando poi nel secondo.

Pubblicità
Pubblicità

Il 4-3-3 di Roberto D’Aversa vedeva Sepe tra i pali (1′st Colombi); Laurini (1′st Gazzola), B. Alves (1′st Minelli), Dermaku, Gagliolo (20′pt Barillà) in difesa; Machin (1′st Munari; 25′st Kasa), Kulusevski (12′st Baraye), Hernani (1′st Scozzarella) a centrocampo; e Karamoh (1′st Dezi), Inglese (1′st Cornelius), Sprocati (1′st Ceravolo) in attacco.

I crociati hanno rischiato anche di andare in svantaggio nel primo tempo con una gomitata in piena area di Bruno Alves non sanzionata dall’arbitro e un’occasione sprecata dal centravanti avversario.

Inglese ha affinato poi la mira dando inizio allo show, l’Obermais cala alla distanza e lascia campo aperto agli emiliani, che lanciano le proprie maglie ai supporter presenti e tornano a casa dopo due settimane di lavoro nel Centro Sportivo di Prato allo Stelvio.

Si chiude così il ritiro in Val Venosta dei parmensi, per la seconda annata consecutiva ‘ospiti’ in terra altoatesina dell’Associazione turistica e dell’Associazione sportiva di Prato allo Stelvio: “Tutto perfetto – afferma Peter Pfeifer, responsabile dell’Associazione turistica – la presentazione del team è andata molto bene con circa 250 persone tra ospiti e tifosi, alcuni dei quali si fermeranno in soggiorno. Siamo certi che la squadra tornerà l’anno prossimo“.

Chi si vorrà fermare in Alto Adige ancora per qualche giorno potrà dunque ‘completare l’opera’ presentandosi a tu per tu con la natura, gli itinerari escursionistici venostani spettacolari e diversificati per non annoiarsi mai, e le testimonianze culturali di un passato ancora ruggente.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Sport

Al via oggi il Girls Hockey Camp a Vipiteno organizzato dalle Eagles Sudtirol

Pubblicato

-

Questa mattina è iniziato l’ International Girls Hockey Camp a Vipiteno organizzato dalle Eagles Sudtirol.

Partecipanti all’iniziativa 46 ragazze provenienti da 10 nazioni diverse.

Il Camping, aperto alle ragazze dai 10 anni in su, durerà fino a venerdì e sarà composto da diverse attività: allenamento a secco, Hockey su ghiaccio e molto altro.

Pubblicità
Pubblicità

In Europa le ragazze che vogliono giocare a hockey su ghiaccio, reputato sport maschile per eccellenza, non hanno vita facile.

Tuttavia negli anni, la schiera delle ragazze che non temono il confronto e i lividi è via via aumentato.

L’idea di realizzare un camp estivo esclusivamente femminile è nata dalla consapevolezza che per fare crescere le ragazze, è necessario metterle al centro dell’attenzione. Rispetto a camp misti i vantaggi sono notevoli.

Oggi quindi l’iniziativa ha preso il via con la presenza di diverse autorità istituzionali: l’onorevole Filippo Maturi e il Vicepresidente della provincia Giuliano Vettorato.

Un’iniziativa molto interessante, un chiaro esempio dello sport che unisce“, ha commentato Maturi.

È sempre bello vedere sportivi che si allenano con tenacia e passione seguendo le regole del fairplay“, ha concluso  Vettorato.

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere

Sport

Parma calcio VS Rappresentativa 6:0 nella seconda amichevole di ritiro in val Venosta

Pubblicato

-

Seconda amichevole e seconda vittoria per il Parma impegnato nel ritiro altoatesino di Prato allo Stelvio, con la bella Val Venosta ad ospitare i ducali sino al 21 luglio, quando ci sarà l’ultima amichevole in programma (ore 11 contro l’FC Obermais allo stadio di Prato allo Stelvio).

Ieri altro buon test contro la rappresentativa Val Venosta sotto gli occhi di circa duecento spettatori, conclusasi con un 6 a 0 in favore degli emiliani.

La partita si è giocata per il secondo anno consecutivo, e nell’estate 2018 era finita 13-0, una rete in meno delle realizzate nella prima amichevole contro il Prato allo Stelvio.

Pubblicità
Pubblicità

Buona dunque la resistenza opposta da parte dei venostani, da sottolineare l’esordio per i due colpi di mercato, Karamoh ed Hernani, mentre Roberto Inglese è giunto in Alto Adige giusto poco prima del fischio d’inizio e protagonista di un curioso siparietto, con la punta aggiunta nuovamente alla chat whatsapp della squadra, il presidente Pizzarotti a congratularsi per essere “del Parma al 100%” mentre Inglese riporta sul profilo social: “Bobby is back in town!” con l’hashtag #ParmalloStelvio.

Dopo Laurini, Sepe, Adorante, Hernani, Grassi, Karamoh e Inglese, il mercato dei parmensi fino ad ora è stato davvero importante, lo testimoniano anche i dati degli abbonamenti, con 6.672 tifosi ad aver rinnovato il proprio. Coach D’Aversa, come nel caso della prima sfida vinta 14 a 1 contro l’ASV Prad, ha rivoltato la formazione di partenza, dando la possibilità a tutti di mettersi in mostra e di vedere a che punto è la preparazione.

Nel primo tempo sono così scesi in campo Sepe, Iacoponi, Bruno Alves, Gagliolo, Laurini, Kucka, Stulac, Hernani, Karamoh, Baraye e Sprocati, nel secondo Colombi, Gazzola, Minelli, Dermaku, Barillà, Munari, Dezi, Scozzarella, Machin, Baraye e Brunori.

A segno al sesto del primo tempo Baraye, lo slovacco Kucka su rigore al 13° del primo tempo, ancora Baraye al 43° del primo tempo e Scozzarella al 9°, Machin al 26° e Munari al 33° del secondo tempo.

L’Associazione turistica e l’Associazione sportiva locali sono sempre al lavoro e sabato 20 luglio ci sarà la presentazione “Saluto alla località” del Parma Calcio a Prato allo Stelvio.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

NEWSLETTER

Archivi

Categorie

di tendenza