Connect with us

Sport

Biathlon, Wierer torna sul podio: “La mia? Una passione tutta italiana”

Pubblicato

-

Dorothea Wierer riesce a conquistare il terzo posto per la 7.5 Km sprint della Coppa del Mondo di Biathlon di Ruhpolding, in Germania.

L’atleta altoatesina è riuscita a non commettere alcun errore al poligono, e come lei stessa ha ammesso “… è stato importante, sapevo che per fare il podio non avrei dovuto sbagliare“.

Vittoriosa della gara è stata invece  la 29enne norvegese Tiril Eckhoff, che è riuscita a concludere la gara quasi perfetta. Seconda invece la svedese Hanna Oeberg, arrivata con un distacco di 29”7. Wierer invece ha raggiunto il traguardo con un distacco di 36”8.

In questo momento Eckhoff è l’avversaria più pericolosa, ha commentato “però la storia del biathlon insegna che chi rincorre ha spesso la possibilità di recuperare. Adesso c’è il bisogno che si rimanga tutti concentrati, la norvegese è fortissima e si merita tutti i risultati che sta ottenendo”.

La mia gara sta andando bene, anche perché ho in questo periodo mi sta tornando un po’ di mal di schiena, ci sto lavorando con degli esercizi specifici”.

Insomma, l’atleta altoatesina riesce a riconquistare il podio a quasi un mese di distanza dal suo secondo posto ad Annecy del 22 dicembre.

Wierer ha sempre sottolineato il suo forte legame con l’Italia, recentemente in una intervista aveva detto:“La erre moscia è l’unica cosa forse non italiana. La mia passione è tutta italiana, sin dal cuore tricolore che ho messo sul fucile. Non vorrei essere mai rigida come una tedesca. Molti pensano che noi altoatesini non ci sentiamo italiani. Macché. E poi io adesso vivo a Predazzo, mi sono trasferita nel paese di mio marito.”

NEWSLETTER

Archivi

Categorie

di tendenza