Connect with us

Alto Adige

Bolzano, fermato e portato in Questura il 23enne gambiano che ha aggredito l’assessora Ramoser

Pubblicato

-

Nel corso di diverse operazioni di controllo in centro a Bolzano da parte della Polizia, nella mattinata di martedì 1° dicembre, è stato fermato ed accompagnato in Questura un cittadino gambiano di 23 anni, risultato irregolare sul territorio e con numerosi precedenti per spaccio, oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale, porto di oggetti atti a offendere.

Il giovane si è reso recentemente responsabile di un’aggressione verbale a danno dell’assessore Comunale Johanna Ramoser. Colpito da decreto di espulsione, è stato accompagnato presso il C.P.R. di Gradisca d’Isonzo (GO).

Durante il pomeriggio dello stesso giorno è stato effettuato un ulteriore controllo capillare sia nelle vicinanze di via Perathoner che nel Parco Cappuccini. Nella circostanza un cittadino marocchino e un cittadino gambiano sono stati portati in Questura per accertamenti. Una volta riscontrata la loro irregolarità è stato emesso per entrambi un decreto di espulsione con l’ordine di lasciare il territorio nazionale entro 7 giorni.

Pubblicità
Pubblicità

Nella serata, infine, in via Macello sono stati arrestati dalla Squadra Volante tre cittadini tunisini di 21, 28 e 34 anni (due dei quali irregolari) colti in flagranza di reato mentre erano intenti a confezionare della sostanza stupefacente, all’interno di un furgone.

L’immediata perquisizione ha permesso di rinvenire e sequestrare 30 grammi di cocaina, 13 grammi di marijuana, un bilancino di precisione, materiale per il confezionamento delle dosi e varie banconote, ritenute provento dello spaccio.

I tre soggetti, tutti con vari precedenti a carico sono stati tutti arrestati e portati in carcere a Bolzano.

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Archivi

Categorie

di tendenza