Connect with us

Val Pusteria

Brunico, riaperta al traffico la circonvallazione sud

Pubblicato

-

La variante sud di Brunico è nuovamente transitabile dalla sera dell’8 ottobre, dopo le necessarie prove di collaudo.

Negli ultimi mesi su un tratto di 1,4 chilometri è stato completamente sostituito il manto stradale che risaliva agli anni ’80 quando l’arteria stradale era gestita dall’ANAS.

Durante i lavori il traffico era stato deviato su un’arteria stradale provvisoria parallela alla variante.

Pubblicità
Pubblicità

Grazie a una programmazione attenta le code sono state ridotte e il traffico è stato scorrevole anche durante i lavori“, afferma l’assessore provinciale alla mobilità Daniel Alfreider, che di recente ha compiuto un sopralluogo sul posto.

Ora la strada è più sicura e più resistente agli eventi meteo, ed è anche più semplice la sua manutenzione“, fa presente l’assessore.

Interventi di miglioramento per variante di Villabassa

Restando in Val Pusteria, dal 23 ottobre potranno partire i lavori per l’asfaltatura della circonvallazione di Villabassa, la cui assegnazione è avvenuta la scorsa settimana.

Gli interventi interessano un tratto di circa 2 chilometri. Accanto alla sostituzione dello strato di usura sarà rafforzata la struttura stradale.

Un tratto della variante era già stato sistemato nella primavera scorsa.

Con gli interventi intendiamo far si che la strada sia pronta per l’inverno in modo che i vari mezzi possano transitare in sicurezza“, afferma l’assessore Alfreider.

Durante gli interventi di asfaltatura, dal 23 ottobre all’8 novembre, la circonvallazione di Villabassa sarà chiusa completamente al traffico, che sarà deviato attraverso il paese.

Val Pusteria

Frane in Pusteria, chiusa la linea ferroviaria per almeno un mese

Pubblicato

-

Dopo quella di ieri, una nuova frana lungo i binari ferroviari, questa volta a Valdaora di Sopra, ha causato la chiusura della Linea della Val Pusteria da Brunico a Lienz.

Il terreno staccatosi questa mattina (19 novembre) lungo un pendio ha letteralmente tolto il terreno sotto i binari.

Per l’assessore Alfreider “la priorità è garantire la massima sicurezza possibile ai passeggeri, ai quali è già stato messo a disposizione da ieri un servizio di bus sostitutivi fra Fortezza e San Candido“.

Pubblicità
Pubblicità

Attualmente gli autobus partono ogni ora, da entrambi i capolinea, al minuto 50.

Linea chiusa al transito dei treni

Per quanto riguarda l’Alta Val Pusteria, la chiusura della linea ferroviaria durerà almento un mese. Per quanto riguarda il resto della tratta, una stima sarà possibile solo una volta spostato il convoglio al centro di un piccolo deragliamento ieri mattina (18 novembre) a Rio Pusteria.

A causa delle condizioni meteorologiche e del rischio di ulteriori smottamenti, il treno non è ancora stato spostato, e dunque non sono stati eseguiti neppure i rilievi lungo i binari.

Strada della Val Pusteria percorribile da domani

Notizie più rassicuranti, invece, per quanto riguarda la strada statale della Pusteria.

Dopo una serie di incontri con i tecnici, l’assessore Alfreider ipotizza la possibilità di una riapertura completa, lungo entrambe le corsie di marcia, della zona nei pressi del Kniepass a San Lorenzo di Sebato, attualmente percorribile solo a senso unico alternato.

A tale proposito, Alfreider conclude ringraziando l’instancabile operato dei circa 500 uomini del Servizio strade che, grazie ai circa 250 mezzi a disposizione, stanno lavorando giorno e notte.

Continua a leggere

Val Pusteria

Rio Pusteria, frana sui binari fa deragliare un treno. Ferrovia chiusa

Pubblicato

-

Incidente questa mattina, intorno alle 6, sulla linea ferroviaria della Pusteria, dove una frana ha causato il deragliamento di un convoglio e la conseguente chiusura della tratta Fortezza-San Candido-Lienz.

Il treno, proveniente da Fortezza, era diretto a Brunico. Il fatto è avvenuto all’altezza di Rio Pusteria.

Non ci sono feriti. Sul posto i vigili del fuoco.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Val Pusteria

Spaccio e ricettazione a Brunico: denunciati un 19enne e un 21enne del posto

Pubblicato

-

I carabinieri di Brunico, nella notte del 12 novembre hanno controllato un 21enne del posto e noto alle forze dell’ordine, a bordo della sua auto, il quale, alla vista dei carabinieri, è subito parso visibilmente agitato ed immotivatamente nervoso.

Visti i precedenti specifici e la conoscenza diretta del soggetto, i militari hanno deciso di approfondire il controllo perquisendo la sua auto.

In breve tempo hanno trovato, nascosti in un piccolo vano, un sacchetto di nylon contenente circa 15 grammi di marijuana e quindi hanno deciso di procedere con una perquisizione del domicilio del giovane.

Pubblicità
Pubblicità

Nel corso della stessa hanno trovato un altro sacchetto contenete circa 45 grammi di hashish ed altri 30 grammi circa di marijuana. Oltre a due bilancini di precisione e due “grinder” per la macinatura e la mescola della droga con il tabacco.

Il 21enne è stato quindi denunciato per il possesso di droga ai fini di spaccio e lo stupefacente è stato sequestrato.

Sulla scia dei controlli effettuati, la scorsa notte, sempre i Carabinieri di Brunico hanno fermato un 19enne del luogo, noto alle forze dell’ordine, il quale alla vista dei militari ha provato ad allontanarsi per eludere un eventuale controllo.

Il giovane, messo alle strette, ha consegnato un involucro contenente marijuana che è risultato avere un peso complessivo di circa 40 grammi, subito sequestrato. I militari però hanno proceduto ugualmente con la perquisizione dell’abitazione del giovane ed hanno così rinvenuto un telefono cellulare Samsung S9 che lo stesso 19enne non sapeva né accendere né manovrare, risultando palese non fosse il proprietario.

Dalle rapide verifiche dei codici identificativi del cellulare, è risultato infatti essere oggetto di furto nel fine giugno di quest’anno a Bressanone.

Sia il telefono che la sostanza stupefacente sono stati sequestrati e mentre il telefono verrà restituito al legittimo proprietario, la droga verrà trasmessa al Laboratorio Analisi Sostanze stupefacenti di Laives per il relativo controllo qualitativo.

Anche il per il 21enne è scattata una denuncia alla Procura di Bolzano per possesso di droga ai fini di spaccio, nonché una denuncia per ricettazione di merce rubata.

 

Continua a leggere

NEWSLETTER

Archivi

Categorie

di tendenza