Connect with us

Società

Candy Candy compie 44 anni: curiosità sul cartone che ci ha fatto innamorare e piangere

Pubblicato

-

Condividi questo articolo

Sono trascorsi già 44 anni da quando Candy Candy è approdata per la prima volta in TV. Era il 1 ottobre 1976 quando in Giappone andava in onda la prima puntata di Candy Candy sul canale Asahi Tv. Ma ci sono alcune cose su questo cartone che forse non tutti sanno.

A creare Candy Candy è stato Kyoko Mizuki. La storia è stratta da un manga che aveva ottenuto grande successo in Giappone, così lo studio Toei Animation decise di trasformarlo in un cartone animato.

Il cartone è arrivato anche in Italia solo quattro anni dopo il debutto in Giappone, il 2 marzo del 1980, conquistando intere generazioni di bambini e adolescenti.

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Quella di Candy Candy è la storia (a tratti drammatica) di una bambina senza genitori che cresce in un orfanotrofio religioso (la casa di Pony) per poi essere adottata dagli aristocratici Logan. Da quel momento iniziano i conflitti con i fratellastri. Poi la protagonista conosce il suo primo amore, Anthony, che muore tragicamente. E in seguito, spostandosi a Londra, incontra Terence.

L’aspetto più criticato di questo cartone, che secondo molti ha “rovinato” intere generazioni, è il modello di donna incarnato dalla protagonista e il suo spirito da crocerossina che aiuta gli altri spesso sacrificando se stessa. Ciò che forse non tutti sanno, però, riguarda il lieto fine della storia. Nella versione italiana, infatti, si lascia intendere che Terence lascerà la nuova fidanzata Susanna per tornare da Candy, suo unico vero amore. Cosa che non avviene nella versione originale giapponese.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità - La Voce di BolzanoPubblicità - La Voce di Bolzano

NEWSLETTER

Oltradige e Bassa Atesina2 settimane fa

Crea caos sull’autobus e poi al Pronto Soccorso, dove sferra una testata al vigilantes. Arrestato dai Carabinieri

Sport2 settimane fa

Podio alla prima stagionale per Manuela Gostner nel Ferrari Challenge Europe

Eventi2 settimane fa

Promosso a pieni voti l’inverno: Movimënt si prepara a un’estate di novità

Trentino2 settimane fa

La sfida lanciata dal modello cooperativo all’industria discografica. Se ne parla al Festival dell’Economia di Trento

Eventi2 settimane fa

Decimo anniversario della campagna di sensibilizzazione MutterNacht 2024. Sabato 11 maggio la giornata d’azione

Alto Adige4 settimane fa

Pronti a “pescare” le offerte dei fedeli con metro a nastro e scotch biadesivo in Chiesa: segnalati alle autorità

Alto Adige4 settimane fa

Proseguono a raffica arresti, denunce e tre decreti di espulsione anche in un 25 aprile “tranquillo”

Bolzano2 settimane fa

Aggressione a un medico al pronto soccorso: nigeriano con precedenti penali denunciato

Bolzano3 settimane fa

Aggressione in discoteca: giovane percosso e contuso. Scattano gli accertamenti di pubblica sicurezza

Oltradige e Bassa Atesina3 settimane fa

Crede di trovarsi di fronte ad un’occasione imperdibile, ma è tutta una truffa

Alto Adige2 settimane fa

Giustizia riparativa: Kofler: «uno strumento efficace per la nostra comunità»

Società4 settimane fa

Quindici giovani talenti della ricerca scientifica: workshop interdisciplinare Laimburg-Berlino

Alto Adige4 settimane fa

Espulsi madre e figlio per violenze sessuali, riti magici, obbligo del velo e lesioni sulla giovane moglie e nuora

Consigliati3 settimane fa

Scommesse sportive con deposito minimo basso

Oltradige e Bassa Atesina4 settimane fa

La prima tappa di “Borgo diVino in tour 2024” fa sosta a Egna con un ricco programma

Archivi

Categorie

più letti