Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Economia e Finanza

Caro bollette, Antitrust accusa alcune compagnie: “Aumenti ingiustificati per 2,6 milioni di clienti”

Pubblicato

-

Sono  milioni i condomini, famiglie e le piccole imprese che avrebbero subito aumenti illegittimi delle bollette dell’energia da parte di alcune compagnie energetiche.

In particolare, per l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato le principali fornitrici di gas e luce hanno previsto modifiche ai prezzi in maniera non legittima. Una pratica che sarebbe servita per adattare i prezzi delle forniture alla fluttuazione del mercato, anche se attualmente sospesa per tutelare i consumatori dagli effetti della crisi energetica.

Di fatto, ora l’Antitrust ha avviato sette procedimenti istruttori e deciso di adottare altrettanti provvedimenti cautelari  nei confronti delle principali società fornitrici di energia elettrica e di gas naturale sul mercato libero, che rappresentano circa l’80% del mercato (Engie, Enel, Hera, Eni, A2A, Edison e Acea).

Nel mirino dell’Autorità sono finite le proposte di modifica del prezzo di fornitura di energia elettrica e di gas naturale e le successive proposte di rinnovo delle condizioni contrattuali, in netto contrasto con l’art. 3 del Decreto-legge 9 agosto 2022.

La norma sopra citata sospende dal 10 agosto fino al 30 aprile 2023, l’efficacia sia delle clausole contrattuali che consentono alle società di vendita di modificare il prezzo di fornitura, ma anche delle relative comunicazioni di preavviso. L’unica eccezione è prevista nel caso in cui le modifiche di prezzo si siano già concluse prima dell’entrata in vigore del decreto stesso.

La condotta illecita delle imprese energetiche avrebbe provocato aumenti ingiustificati per oltre 2 milioni di euro. Ora il provvedimento dell’Antitrust prevede che “le imprese dovranno sospendere l’applicazione delle nuove condizioni economiche, mantenendo o ripristinando i prezzi praticati prima del 10 agosto 2022 e, inoltre, dovranno comunicare all’Autorità le misure che adotteranno al riguardo. Entro sette giorni, le imprese potranno difendersi e l’Autorità potrà confermare o meno i provvedimenti cautelari”.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

NEWSLETTER

Benessere e Salute4 settimane fa

Sanità, dal 1 gennaio 2023 nuove regole per l’accesso agli ospedali

Alto Adige3 settimane fa

Partirà una class action contro la Volksbank (Banca Popolare dell’Alto Adige)

Bolzano4 settimane fa

Muore a 42 anni Chiara Cantaloni, ricercatrice senior all’Eurac di Bolzano

Politica3 giorni fa

La moneta regionale dell’Alto Adige è sempre più vicina

Alto Adige4 settimane fa

Morta Paola Zani, commissario capo della Questura di Bolzano

Alto Adige4 settimane fa

Pedone investito da scooter in via Palermo, Repetto: «Giunta litiga invece di trovare soluzioni»

Bressanone4 settimane fa

Bressanone: corteo storico per l’Epifania

Alto Adige4 settimane fa

Capodanno, i Vigili del Fuoco avvisano: “Festeggiamo senza rischiare, usiamo correttamente i fuochi d’artificio”

Alto Adige3 settimane fa

Valanga in Val Gardena, gravissimo un carabiniere

Alto Adige3 settimane fa

Resoconto attività 2022 della Polizia Postale e delle Comunicazioni e dei Centri Operativi Sicurezza Cibernetica

Merano2 settimane fa

Nuova raccolta dell’umido, falsa partenza, Zampieri (FdI): sulla gestione rifiuti Comune imbarazzante

Bolzano3 settimane fa

Sono ancora gravissime le condizioni di Giovanni Andriano, il 49 enne travolto ieri da una valanga il Val Gardena

Laives3 settimane fa

Laives, auto ibrida prende fuoco mentre è in carica: i vigili del fuoco evitano il peggio

Alto Adige4 settimane fa

Termeno, crolla un pezzo dell’autolavaggio sulla macchina: intervengono i vigili del fuoco

Politica1 settimana fa

Parcheggio Cimitero sud a Oltrisarco, approvata la proposta di privatizzazione dell’area sosta camper

Archivi

Categorie

di tendenza