Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Bolzano

Caso Neumair, parla l’ultimo testimone: “Laura faceva preferenze tra i figli, Benno di serie B”

Pubblicato

-

Durante il processo Neumair in aula parla l’ultimo testimone che a suo dire, i problemi di famiglia sarebbero sorti dopo la nascita di Madè. “Laura parlava sempre di lei e di Benno invece molto poco. Madè era considerata di serie A e Benno di serie B”: lo riporta il testimone, Adriano Speciale, un imprenditore agricolo amico d’infanzia di Laura Perselli.

Stando al racconto, lui avrebbe avvisato Laura in più di un’occasione soprattutto quando lei gli racconta di problemi di Benno: “Ricordati che hai anche un altro figlio. Le dissi stai attenta perché poi questi sono problemi preludio di situazioni più impegnative”.

Secondo lo stesso testimone, negli ultimi anni sarebbe cambiato anche il rapporto tra Benno e il Padre, diventando meno difensivo e accomodante del solito. La testimonianza si inserirebbe così in un quadro difensivo che punta a dimostrare la presunta infermità mentale Benno, legata ad un grave disturbo di personalità con radici lontane.

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Pubblicità - La Voce di Bolzano

NEWSLETTER

Archivi

Categorie

di tendenza