Connect with us

Società

Centro ASDI, Cirimbelli lascia la direzione dopo 36 anni

La governance affidata ad un team di cinque persone. Il fondatore: “La missione prioritaria rimane la tutela dei bambini. La mediazione familiare è uno strumento sempre più prezioso”

Pubblicato

-


Il Natale porta una novità per il “Centro di Mediazione Familiare ASDI Odv”: Elio Cirimbelli lascia dopo 36 anni la direzione. La struttura verrà guidata da un team coordinato da Roberta Cirimbelli (Area Gruppi di parola), composto da Alessandra Negro (Area Mediazione familiare), Emanuela Taricone (Area psicologica), David Biasetti e Camilla Koob (entrambi Area legale).

La notizia è stata comunicata il 21 dicembre dallo stesso Cirimbelli, in occasione del pranzo di Natale del Centro ASDI, coinciso con il 74mo compleanno del fondatore.

Il presidente della Provincia, Arno Kompatscher, ha evidenziato il ruolo sociale svolto dal Centro ASDI e dal suo fondatore a sostegno delle persone che soffrono a causa delle separazioni e dei divorzi.

Pubblicità
Pubblicità

Ricordando le persone che hanno segnato la storia dell’ASDI negli ultimi 36 anni, Cirimbelli si è soffermato su Otto Saurer, assessore provinciale dal 1984 al 2008: “Fu il primo a riconoscere che siamo stati il primo servizio specializzato sul territorio provinciale, e persino a livello nazionale, ad occuparci in modo professionale della sofferenza del nucleo familiare nel suo insieme quando giunge al termine il percorso comune”.

Era il 19 febbraio 1986 quando Elio Cirimbelli, insieme alla psicologa Serena Della Pozza, l’Associazione Separati Divorziati ASDI a Bolzano.

Un’esperienza mutuata dall’ASDI costituita a Roma dall’avvocato Daniele Ferlito, dallo psicologo Edoardo Giusti e dall’attore Cochi Ponzoni. Cirimbelli, dopo essersi separato dalla moglie nel 1979, si era occupato di alcolismo, insieme alla psicologa Della Pozza, collaborando all’attività del Centro recupero Alcolisti fondato da Cesare Guerreschi.

Pubblicità
Pubblicità

Nel 1985 aveva avviato in piazza delle Erbe il Centro di Ascolto Studio 3C (Conoscere, Conoscersi, Comunicare). Un prestito in banca di 50 milioni di lire fu il “tesoretto” con il quale venne creato l’ASDI di Bolzano.

Arrivarono i corsi di formazione, i master, i percorsi di specializzazione e la mediazione familiare, che spostava l’attenzione dai separati e divorziati e dalla loro sofferenza a quella vissuta dall’intero nucleo familiare disgregato, in particolare i figli. E ancora: la prima casa di accoglienza per genitori/padri separati, i gruppi di mutuo aiuto, diversi progetti pilota.

Nel 1997 l’ASDI è diventata centro di Mediazione Familiare. Nel 2001 la Provincia ha riconosciuto alla mediazione familiare una valenza di servizio sociale. Da quel momento, la battaglia di Cirimbelli si è spostata a livello nazionale, affinché la mediazione familiare entri nell’ordinamento giuridico italiano quale passaggio cruciale nelle separazioni altamente conflittuali.

Dopo il riordino del Terzo settore, l’ASDI ha cambiato statuto ed è diventata “Centro di Mediazione Familiare Asdi Odv”: associazione di volontariato no profit che si avvale di volontari ma anche di personale altamente qualificato.

Pubblicità
Pubblicità

L’ultimo risultato firmato ASDI risale ad appena un mese fa: i contributi del fondo a sostegno dei genitori lavoratori separati o divorziati che, a causa delle difficoltà economiche dovute alla pandemia, non sono stati in grado di corrispondere al coniuge l’assegno di mantenimento determinato dal giudice, verranno erogati direttamente al genitore in stato di bisogno e non a quello inadempiente.

NEWSLETTER

Alto Adige2 ore fa

Alto Adige, l’analisi della Asl: “La vaccinazione protegge da un decorso grave della malattia”

Politica2 ore fa

Convegni a Bolzano, Urzì accusa: “Il Centro per la Pace dà spazio all’Islam più oscurantista”

Bolzano3 ore fa

Trovata con la droga, aggredisce il padre e la polizia. Giovane arrestata a Bolzano con più di un chilo di marijuana

Bolzano3 ore fa

Hashish, cocaina e più di 6mila euro in contanti: spacciatore nordafricano arrestato a Bolzano

Alto Adige6 ore fa

Dati Covid 24 gennaio: 59 positivi da PCR e 1.166 da test antigenici. Due decessi

Sport6 ore fa

FC Südtirol espugna il campo della Pergolettese: al Voltini di Crema finisce 2:0

Bolzano7 ore fa

Camino prende fuoco in via Merano: intervengono i pompieri

Alto Adige8 ore fa

Garavaglia in Alto Adige: turismo sostenibile, chance da sfruttare

Valle Isarco9 ore fa

In fiamme un appartamento a Barbiano: una persona intossicata

Bolzano1 giorno fa

Coronavirus: 2 decessi e 1.753 nuovi contagi nelle ultime 24 ore in Alto Adige

Alto Adige3 giorni fa

Vaccinazioni anti-Covid: già oltre 200.000 persone con la dose booster

Bolzano3 giorni fa

Blitz interforze a Bolzano: denunce per spaccio e sostituzione di persona. Un rimpatrio e due Daspo

Sport3 giorni fa

FC Südtirol: domenica 23 gennaio la sfida del campionato riparte da Crema contro la Pergolettese

Politica3 giorni fa

Mobilità per le Olimpiadi 2026: sopralluoghi col viceministro Morelli

Alto Adige3 giorni fa

Il Bollettino di allerta segnala vento forte oggi e domani

Alto Adige1 settimana fa

Indennità per i pendolari, in corso la revisione del sistema

Sport4 settimane fa

Foxes all’ultimo match casalingo del 2021: al Palaonda arriva l’Innsbruck

Alto Adige4 settimane fa

Bolzano, i problemi cardiaci gli impediscono di lavorare. Crowdfunding per Giancarlo

Politica3 settimane fa

Il comandante degli Alpini da Kompatscher: Protezione civile e Covid

Società4 settimane fa

Messa di Natale, Muser: “Un Natale per ritrovare il senso di comunità”

Sport3 settimane fa

I Foxes perdono a Villach: il VSV si impone per 4 a 3 all’overtime

Alto Adige3 settimane fa

Incidente con due macchine coinvolte in Valle Isarco: intervengono i vigili del fuoco

Bolzano4 settimane fa

Minaccia i passanti con forbici e martello: straniero bloccato in centro a Bolzano

Alto Adige4 settimane fa

Val Badia: auto cade in un fossato. Vigili del fuoco in intervento

Alto Adige3 settimane fa

Coronavirus: oggi 3 gennaio 39 casi positivi da PCR e 404 test antigenici, un decesso

Alto Adige3 settimane fa

Labers: cede il freno a mano e la macchina precipita. Salvo il cagnolino rimasto intrappolato all’interno

Merano3 settimane fa

Il conducente sbanda e distrugge l’automobile all’uscita di Postal

Merano4 settimane fa

Esce di strada sulla provinciale fra Marlengo e Cermes: intervengono i vigili del fuoco

Bolzano2 settimane fa

Coronavirus: 1.361 contagi e un decesso nelle ultime 24 ore in Alto Adige

Alto Adige4 settimane fa

Alto Adige, arrivano i kit per gli autotest degli alunni durante le vacanze di Natale

Unico&Bello

La miniera di diamanti aperta al pubblico: l’incredibile esperienza di scavare e tentare la fortuna

Un’esperienza indimenticabile, ricca e fruttuosa: sono le caratteristiche principali della “Creater of Diamonds”, l’unica miniera di diamanti al mondo aperta al pubblico. Si tratta di un…

Orient Express la Dolce Vita: in Italia un nuovo modo di vivere il Paese

A breve in Italia arriverà un nuovo modo di vivere e conoscere il Paese, in carrozze di lusso ispirate al design degli anni ‘60/’70. L’Italia si…

Vaia Cube e Vaia Focus: nuova vita agli alberi abbattuti da Vaia

Sono numerose le aziende ed i privati che hanno deciso, negli ultimi anni, di donare nuova vita e dignità ai 42 milioni di alberi abbattuti dalla…

2050: come ci arriviamo? Mobilità sostenibile, più pulita, più veloce, più sicura e per tutti

Dal 22 dicembre 2021 al MUSE – Museo delle Scienze di Trento, la mostra “2050: COME CI ARRIVIAMO? Mobilità sostenibile, più pulita, più veloce, più sicura…

L’Altopiano Tibetano e Nepal in due splendide mostre fotografiche virtuali

L’Altopiano Tibetano noto per alcuni dei pascoli più grandi al mondo, non consente lo sviluppo di una vera e propria attività agricola. Anche per questo le…

Il 2022 ribattezzato “l’anno dei weekend lunghi”: quali giorni approfittare per una gita fuori porta

Per gli amanti dei viaggi e delle gite fuori porta, il 2022 è stato ribattezzato come “ l’anno dei weekend lunghi”. Infatti, nei prossimi 12 mesi…

Alpe Cimbra: il drago nato da Vaia è già un #must da vedere

La Tempesta Vaia che ha colpito il nord Italia e l’arco alpino alla fine del 2018 ha lasciato senza ombra di dubbio enormi cicatrici su tutto…

Archivi

Categorie

Benessere Economico

RSS Error: A feed could not be found at `https://www.benessereconomico.it/feed`; the status code is `200` and content-type is `text/html`

di tendenza