Connect with us

Bolzano

Dati personali e privacy, l’8 novembre convegno a Bolzano

Pubblicato

-

Come proteggere i propri dati personali e, concretamente, difendere la propria privacy facendo leva sul nuovo regolamento europeo in materia?

Per spiegarlo in modo semplice e chiaro,  Europe Direct Alto Adige, in collaborazione con il Centro tutela consumatori utenti, organizza il seminario Proteggi i tuoi dati in programma per giovedì 8 novembre dalle 9.30 alle 12 nel cortile interno di Palazzo Widmann, a Bolzano. Al seminario, parteciperanno la direttrice della Ripartizione Europa Martha Gärber, il direttore del CTCU Walther Andreaus, nell’ambito dell’evento sono previsti interventi di Johann Maier, membro del Consiglio austriaco per la protezione dei dati personali, che tratterà i dettagli del nuovo regolamento e le sfide future da esso poste, nonché l’avvocato Lorella Bianchi, garante per la protezione dei dati personali, che affronterà nel dettaglio l’aspetto della tutela dei dati personali.

L’incontro è aperto al pubblico e al termine degli interventi potrà porre domande in merito all’argomento trattato.

Pubblicità
Pubblicità

Privacy, cosa cambia – Il regolamento generale sulla protezione dei dati – adottato dalla Commissione Europea nel 2016 e divenuto operativo a partire dal 25 maggio scorso – si chiama General Data Protection Regulation (GDPR).

Si tratta di nuove regole, in vigore nell’ambito dell’Unione Europea ma anche fuori dai suoi confini, in base alle quali tutti i soggetti che detengono e trattano dati personali – come ad esempio i gestori dei siti web – sono obbligati ad adeguare alle nuove disposizioni la propria gestione dei dati dei propri clienti e utenti.

Ma non solo.

“Il provvedimento rappresenta una pietra miliare nella storia dei diritti dei cittadini.

Per questo è importante che ciascuno – sia egli un gestore di dati personali o un semplice utente che comunica i propri dati all’esercente di un servizio o al venditore di un bene – sia consapevole di tutte le implicazioni che il nuovo regolamento comporta” sottolinea Martha Gärber.

Pubblicità
Pubblicità

Bolzano

Bolzano, processo a terroristi islamici: condannati in sei. 12 anni per il Mullah Krekar

Pubblicato

-

Sei dei componenti di una cellula jihadista che operava in Alto Adige nel 2015 sono stati condannati oggi (15 luglio) dalla Corte d’Assise di Bolzano.

L’accusa per i sei è quella di aver pianificato alcuni attacchi terroristici sotto la guida del 62enne iracheno Mullah Krekar, condannato a 12 anni di reclusione.

Krekar vive ancora in Norvegia e proprio da li coordinava in parte la cellula terroristica  “Rawthi Shax“.

Pubblicità
Pubblicità

La Corte ha condannato anche gli altri cinque componenti della cellula: Rahim Karim Twana e Hamasalih Wahab Awat a 9 anni di reclusione, mentre la pena inflitta a Abdul Rahman Rahim Zana, Jalal Fatah Kamil e Hamad Bakr ammonta a 7 anni e 6 mesi ciascuno.

 

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Bolzano

Asiago, fuori pista un aereo dell’Aeroclub di Bolzano: illesi pilota ferrarese e allievo bolzanino

Pubblicato

-

Paura nel pomeriggio di sabato 13 luglio per un 59enne pilota di Ferrara e per il suo allievo bolzanino finiti fuori pista poco dopo il decollo dall’aeroporto “Romeo Sartori” di Asiago.

A causare l’incidente un’improvvisa quanto violenta raffica di vento che ha destabilizzato il biposto monomotore di proprietà dell’Aeroclub Bolzano sul quale si trovavano i due.

L’aereo è finito su un terrapieno uscendone danneggiato. Immediato l’intervento dei vigili del fuoco che hanno messo in sicurezza il velivolo svuotandolo dei 150 litri di carburante, per evitare il rischio che il mezzo prendesse fuoco.

Pubblicità
Pubblicità

Il pilota e il suo allievo sono usciti illesi dall’abitacolo: partiti da Bolzano e arrivati ad Asiago, avrebbero dovuto fare ritorno nel capoluogo nel pomeriggio.

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere

Bolzano

Eclissi di luna: osservazione sul Talvera col Museo di scienze

Pubblicato

-

Martedì 16 luglio, dalle ore 22 all’una di notte circa, nei cieli dell’Alto Adige sarà visibile un’eclissi parziale di luna. La luna entrerà nel cono d’ombra della Terra e sarà oscurata per circa due terzi, prendendo una caratteristica forma a barchetta.

Per ammirare meglio l’interessante fenomeno, il Museo di Scienze Naturali dell’Alto Adige e il gruppo astrofili “Max Valier” organizzano una serata di osservazione al telescopio sui prati del Talvera a Bolzano.

L’appuntamento è dalle ore 21.30 alle 23.30 circa ed è aperto gratuitamente a tutti gli interessati. Punto di ritrovo: prati del Talvera in zona ponte Talvera (caffè Theiner), sul lato orografico sinistro del fiume. La manifestazione si terrà solo in caso di bel tempo.

Pubblicità
Pubblicità

L’eclissi precede di qualche giorno l’apertura della mostra che il museo dedica al primo uomo sulla luna, dal titolo “Pazzi per la Luna”, che sarà inaugurata sabato 20 luglio, alle ore 11.

Per l’occasione il Museo di Scienze Naturali dell’Alto Adige rimarrà aperto gratuitamente fino alle ore 22.30.

Previsto anche un programma di visite guidate gratuite col direttore, l’astrofisico David Gruber (alle ore 20 in tedesco, alle 21.30 in italiano). 

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

NEWSLETTER

Archivi

Categorie

di tendenza