Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Alto Adige

Droga in Trentino Alto Adige, due tristi primati: aumentano i morti ed è la regione dove gli stranieri delinquono di più

Pubblicato

-

La nostra regione ha due tristi primati: è l’unica in tutt’Italia dove i morti per overdose crescono e dove gli stranieri delinquono di più in assoluto nel settore dello spaccio di droga. Gli stranieri sono infatti il 57,67% dei denunciati, a fronte del 32,52% della media nazionale.

Diffusa ieri dal ministero dell’interno la “Relazione Annuale D.C.S.A.” che è il documento riassuntivo delle attività e dei risultati ottenuti dal nostro Paese nella lotta al traffico illecito delle sostanze stupefacenti nel 2020.

I dati illustrati sono elaborati sulla base sia della sistematica raccolta ed elaborazione dei dati relativi all’attività di contrasto al traffico di droga svolta dalle Forze di Polizia e dalle Dogane, sia sulla base delle relazioni informative degli Esperti per la Sicurezza dislocati nelle aree di produzione e transito degli stupefacenti.

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Nella Relazione vengono anche descritte in maniera dettagliata le attività svolte dalle diverse articolazioni della Direzione Centrale nell’anno di riferimento. L’annuale fornisce quindi un apprezzato ed esauriente quadro di sintesi sul fenomeno del narcotraffico nel suo complesso regione per regione.

I dati del 2020 sono in calo in quasi tutta Italia ma il risultato deve tenere conto delle condizioni sociali che ha creato l’emergenza sanitaria Covid 19 che ha di molto limitato gli spostamenti di spacciatori e dei normali consumatori ma anche minore incisività nelle normali operazioni antidroga delle forze dell’ordine.

Unico dato in controtendenza è quello dei morti per overdose in Trentino Alto Adige che rimane l’unica regione dove anzichè calare crescono

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Nel 2020, in Trentino Alto Adige sono state effettuate 382 operazioni antidroga, con un decremento del 15,49% rispetto all’anno precedente. In provincia di Bolzano, è stato effettuato il 65,18% delle operazioni antidroga svolte sul territorio regionale e il 34,82% a Trento.

Nel 2020, in Trentino Alto Adige, i quantitativi di sostanze sequestrate sono diminuiti del 24,09%, passando da kg 275,84 del 2019 a kg 209,38 del 2020, i cui dati vengono illustrati in dettaglio nella tabella sottostante.

Rispetto al 2019, la relazione rileva un incremento solo per i sequestri di cocaina (+183,75%). Le denunce hanno riguardato per il 87,26% il reato di traffico/spaccio, per il restante 12,74% quello di associazione finalizzata al traffico di droga.

Gli stranieri coinvolti nel narcotraffico sono stati 267, dei quali 141 in stato di arresto. In Trentino Alto Adige è da sottolineare che gli stranieri sono il 57,67% dei denunciati, a fronte del 32,52% della media nazionale. Le nazionalità coinvolte negli arresti sono quelle Tunisina, gambiana, albanese, marocchina e nigeriana. Queste due ultime in testa a tutte le tristi classifiche legate alla droga.

I minori denunciati nella nostra regione all’Autorità Giudiziaria per reati sugli stupefacenti sono stati 16, dei quali 5 in stato di arresto, con un decremento del 46,67% rispetto all’anno precedente, corrispondenti all’1,75% dei minori segnalati a livello nazionale.

Fra i minori denunciati per i reati concernenti gli stupefacenti, 5 (31,25%) sono di nazionalità straniera, in particolare russa, moldava e romena.

In Trentino Alto Adige, i casi di decessi, provocati all’abuso di sostanze stupefacenti, sono aumentati dell’11,11% passando da 9 del 2019 a 10 del 2020, corrispondenti al 3,25% del totale nazionale.

In provincia di Bolzano, è stato registrato il 50% degli eventi fatali riconducibili all’uso di sostanze stupefacenti e il restante 50% a Trento. Negli ultimi 10 anni in totale sono stati 60 i morti di overdose in regione. 

Dopo la fine del lockdown del 2020 nella relazione viene segnalata una forte ripresa delle importazioni di stupefacente nei luoghi di stoccaggio e, soprattutto, verso i Paesi di destinazione finale, inducendo le Forze di Polizia ad innalzare ulteriormente il livello della risposta; ciò ha portato ad una serie di sequestri di straordinaria consistenza, tali da compensare, in misura significativa, il gap iniziale.

scarica qui l’intera relazione

 

NEWSLETTER

Alto Adige10 ore fa

PNRR: linee guida per la riorganizzazione dell’assistenza sanitaria

Alto Adige10 ore fa

La rete del trasporto pubblico diventa più fitta: i nuovi orari in vigore da domenica 11 dicembre

Ambiente Natura10 ore fa

Il centro di riciclaggio di Termeno verrà spostato in una nuova sede fuori dal centro abitato

Alto Adige10 ore fa

Autobus transfrontaliero da Malles a Val Monastero: la Giunta provinciale ha prorogato per un altro anno l’accordo per il servizio

Alto Adige10 ore fa

Ponte dell’Immacolata, traffico e neve: appello dell’assessore Schuler

Politica11 ore fa

Fugatti: grazie all’unità tra Trento e Bolzano otteniamo risultati importanti per il nostro territorio

Musica11 ore fa

Concerto di Natale: «Merano Pop Symphony Orchestra & Red Canzian»

Sport11 ore fa

FC Südtirol: infrasettimanale in casa del Genoa

Val Pusteria12 ore fa

Ancora una volta viene penalizzata la classe media

Vita & Famiglia12 ore fa

LGBT. Pro Vita Famiglia: UE vuole imporre l’utero in affitto

Scienza e Cultura12 ore fa

L’importanza dei microrganismi per la biodiversità

Alto Adige14 ore fa

A22: via libera del Ministero per 7,5 miliardi di euro di investimenti

Italia ed estero16 ore fa

Terribili minacce di morte contro la Premier Meloni: “Se togli il reddito di cittadinanza ammazzo te e tua figlia”

Italia ed estero17 ore fa

Droni ucraini colpiscono basi aeree russe, Cremlino: “Reagiremo agli attacchi”

Arte e Cultura18 ore fa

Storia e tradizione del mito di San Nicolò

Bolzano2 settimane fa

Tragico incidente a Bolzano: donna muore investita da un camion

Ambiente Natura3 settimane fa

Zone a rischio: due terzi dei Comuni dotati di un piano valido

Bolzano3 settimane fa

Bolzano: sanzionate due discoteche per irregolarità

Bolzano2 settimane fa

Ennesimo incidente grave in piazza Mazzini: Fratelli d’Italia aveva già segnalato la pericolosità dell’incrocio

Alto Adige1 settimana fa

Il Servizio strade è pronto per le imminenti nevicate

Alto Adige4 settimane fa

Escursioniste incontrano un branco di lupi in Val d’Ultimo: li allontana solo l’arrivo dell’elicottero

Bressanone2 settimane fa

Bressanone: 229 tonnellate di indumenti usati all’anno sono troppe per indumenti di qualità

Alto Adige1 settimana fa

La Provincia cerca ispettori amministrativi, domande entro il 20 dicembre

Bolzano2 settimane fa

Maxi operazione antidroga della Squadra Mobile: 25 arresti -IL VIDEO

Bolzano1 settimana fa

Inquinamento, dal 1 gennaio 2023 a Bolzano scattano i divieti anche per i diesel Euro 3

Bolzano4 giorni fa

Bolzano: arrestato sul treno un giovane per furto aggravato

Alto Adige1 settimana fa

Bonus bollette: domande dal 1° dicembre 2022 sino al 31 marzo 2023

Bolzano7 giorni fa

Bolzano, individuato il ladro di abiti firmati grazie alle telecamere: espulso un tunisino irregolare

Bolzano3 giorni fa

Bolzano: arrestati un moldavo e un italiano per spaccio di stupefacenti

Politica2 settimane fa

Violenza tra minori, revocare gli alloggi sociali in conseguenza di reati che destano allarme sociale, mozione di Galateo (FdI) in Provincia

Archivi

Categorie

di tendenza