Connect with us

Sport

Fc Südtirol, l’incornata di Ierardi vale tre punti preziosi

Pubblicato

-


Il Südtirol espugna con pieno merito il “Menti” di Vicenza: 0-1 contro la matricola Arzignano Valchiampo grazie alla rete di testa del difensore su angolo dalla sinistra di Morosini 

Nella quinta giornata d’andata del girone B della serie C, al “Romeo Menti” di Vicenza, il Südtirol si impone con pieno merito, proseguendo la striscia positiva esterna (due successi e un pareggio).

I biancorossi di Stefano Vecchi si impongono per 0-1 alla matricola Arzignano Valchiampo, disputando una gara accorta, creando più occasioni degli avversari e senza correre grossi rischi.

Pubblicità
Pubblicità

Una partita gestita con estrema razionalità e concretezza, decisa dalla rete messa a segno al 6’ della ripresa da Ierardi, lesto a saltare più in alto di tutti in un’area particolarmente affollata sul primo corner ospite, calciato da Morosini dalla bandierina di destra.  

Si tratta della terza trasferta stagionale nella quinta giornata d’andata per il Südtirol.

L’Arzignano fondato nel 1920, vanta come picco massimo della propria storia tre partecipazioni alla terza divisione nazionale, quattro se includiamo la stagione corrente (prima del nuovo corso datato 2011). 14 i campionati disputati nella quarta serie, nelle diverse denominazioni.

Al timone dei giallo-azzurri c’è un ex, Alberto Colombo, 45enne tecnico brianzolo, che ha iniziato ad allenare in C nel 2013, assumendo la guida della Pro Patria dopo una stagione alla guida della Berretti bustocca. Gli altri due ex del Südtirol ci sono il 24enne difensore centrale Danilo Pasqualoni e il 21enne Kayro Flores Heatley.

Contro l’Arzignano Valchiampo non ci sono precedenti. Per quanto riguarda la formazione, mister Stefano Vecchi, che non può disporre ancora di Hannes Fink e Marco Crocchianti, presenta in 4-3-1-2: davanti a Cucchietti, linea di difesa con Ierardi e Fabbri laterali, Polak e Vinetot centrali, in mezzo al campo Berardocco con Tait e Morosini ai lati, dietro le punte Casiraghi, in avanti Mazzocchi e Rover.

Colombo schiera un 4-4-2: davanti a Tosi c’è l’ex Pasqualoni, che compone la linea di difesa con Bonaluni, Bachini, Barzagli a centrocampo Maldonado, Balestrero, Perretta, Casini, punte Casini, Cais e Pattarello.

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Archivi

Categorie

di tendenza