Connect with us

Salute

Gander: “A breve produrremo in Italia mascherine chirurgiche. Riportiamo nel Paese la produzione di un bene necessario”

Pubblicato

-

“Insomma, dopo giornate intense di videoconferenze, confronti, calcoli e valutazioni, abbiamo preso la nostra decisione: assieme ad alcuni partner stiamo per allestire una linea di produzione di mascherine  certificate in Italia”.

Con queste parole la bolzanina Stefania Gander pubblica la notizia dell’acquisto da parte sua e di altre persone di un macchinario destinato alla fabbricazione di mascherine.

“Abbiamo acquistato un macchinario in Cina, che ci arriverà il 23 aprile, per essere a regime produttivo tra il 4 e l’11 maggio, con una produzione di 5.000.000 di pezzi al mese (fino a 170.000 al giorno, di norma 150.000).

È qualcosa di più di una scelta imprenditoriale. Si tratta di riportare in Italia la produzione di un bene, la cui produzione era stata completamente de-localizzata per una questione di prezzi. Quindi la prima speranza è che si capisca, che se si vuole avere una produzione di mascherine in Italia, bisogna poi comprarle.

Da parte nostra, visti i prezzi assurdi che circolano, abbiamo deciso di mantenerci il più vicino possibile al costo di produzione. E devo dire che è stato un piacere confrontarsi coi nostri partner, ed aver riscontrato un’etica imprenditoriale che esclude qualsiasi forma di sciacallaggio: andiamo a produrre qualcosa che oggi è un bene primario e lo faremo nel modo più onesto possibile.

Non vendiamo ai singoli cittadini: i nostri lotti partono da #10.000 pezzi. Ci rivolgiamo a centrali d’acquisto, amministrazioni pubbliche, aziende, terzo settore.
Per chi lo desidera, abbiamo iniziato da oggi a raccogliere le prenotazioni.

Si tratta di una mascherina chirurgica, al momento con autocertificazione in deroga con ISS, in attesa del certificato appena partita la produzione.

Conformi a norma UNI EN 14683:2019 aggiornato il 17/03/2020 e conforme alla norma UNI EN ISO10993-1 in revisione corrente.
Se qualcuno volesse la scheda tecnica, basta chiedermela.

Ecco, questo è quello che abbiamo deciso di fare: è una nuova avventura che inizia, e con partner con cui sono fiera di poter collaborare.

Se avete bisogno di mascherine, sostenete le aziende italiane che hanno deciso di investire in questo settore. Noi abbiamo riportato la produzione in Italia, a voi aziende, enti locali, centrali d’acquisto il compito di farci rimanere”.

L’abbiamo contattata, e alla nostra domanda sul perché lei e gli altri abbiano deciso di comprare il macchinario ha risposto: ” Era un’idea su cui discutevamo già da un pò. Abbiamo dovuto analizzare le modalità di fabbricazione e quelle di vendita. Non nascondo che farlo con persone con cui c’è un rapporto di amicizia oltre che professionale, è stato entusiasmante. A mano a mano che il progetto diventava sempre più reale, cresceva una sana emozione, positiva.

Da settimane siamo rimasti invischiati nella negatività che ha portato questa emergenza Coronavirus, avevamo bisogno di qualcosa che ci portasse un pò di positività. E oggi pomeriggio, quando abbiamo avuto il primo ordine l’emozione è stata così forte da portarmi le lacrime agli occhi”.

NEWSLETTER

Archivi

  • Illuminazione stradale accesa dal vento delle auto con l’innovativa di Turbine Light
    Con l’aumento di strade, autostrade e di reti viarie che necessitano di essere illuminate l’intera giornata, il fabbisogno energetico risulta essere in continuo aumento, costringendo a cercare diverse alternative per soddisfare e integrare le mutevoli esigenze di mercato. Uno dei problemi principali nel coprire la gestione territoriale urbana di reti periferiche e di grandi autostrade, […]
  • Auto elettriche, ricarica rapida: arriva la batteria del futuro che “fa il pieno” in cinque minuti
    I veicoli elettrici con tutti i loro vantaggi legati ai livelli di prestazioni e di emissioni, stanno diventando una componente essenziale per affrontare la crisi climatica internazionale. Un passo da compiere quasi inevitabile e già avviato in molti Paesi con l‘avvio di sussidi per l’acquisto di veicoli elettrici, ma ancora scoraggiato dai lunghi tempi di […]
  • Il Curriculum del futuro è anonimo: la Finlandia è la prima a sperimentarlo
    Per evitare discriminazioni di razza, sesso o età, in Finlandia stanno spopolando le selezioni anonime per chi è alla ricerca di lavoro. Una novità importante per gli uffici del Comune di Helsinki, che dalla scorsa primavera stanno sperimentando un processo di selezione del personale totalmente anonimo. La fase di analisi dei curriculum avviene senza che […]
  • Path, l’universo sotterraneo di Toronto
    Quando il cielo cede velocemente il passo alle perfette geometrie della selva di grattacieli del centro, dominati dalla Canadian National Tower si apre la città di Toronto in Canada, con i suoi grandi villaggi residenziali, i suggestivi quartieri periferici e le enormi strade che corrono verso il cuore della metropoli. Nonostante si mostri davvero affascinante, […]
  • Il primo cuore artificiale ottiene marchio CE: ora può essere venduto in tutta Europa
    La tutela della salute è una sfida che coinvolge medici, scienziati ed ingegneri, insieme impegnati da secoli per rendere sempre più concreta la possibilità di trovare soluzioni in grado di compensare le scarse disponibilità dei donatori e aiutare la vita delle persone che soffrono di particolari patologie. Negli ultimi anni la ricerca ha reso questa […]
  • Liberare l’agricoltura dai vincoli climatici con intelligenza artificiale e serre verticali
    L’inarrestabile evoluzione dell’intelligenza artificiale allarga si suoi già immensi confini coprendo anche l’importante mondo dell’agricoltura, puntando ad una vera rivoluzione agricola. L’esperimento di respiro europeo porta l’intelligenza artificiale nella conduzione di serre verticali che aiutano a rendere la produttività 400 volte superiore rispetto a quella tradizionale di colture orizzontali. Sfruttando l’intelligenza artificiale, con l’aiuto di applicazioni […]
  • Cereria Ronca: il posto dove alta qualità e rispetto per l’ambiente si incontrano
    Da oltre 160 anni, le candele della Cereria Ronca danno un tocco di luce e calore agli spazi dei propri clienti: cilindri, sfere, tortiglioni adatte ad ogni occasione vengono create ad hoc per illuminare e profumare l’ambiente. Dal 1855, infatti, Cereria Ronca produce e vende candele made in Italy a marchio, personalizzate o per conto di […]
  • Locherber Milano e l’arte della profumazione di ambiente
    Candele, diffusori, intense fragranze ed eccellenza sono i pilastri di Locherber Milano, brand creato dopo tre generazioni di sviluppo di prodotti cosmetici e grazie al connubio tra precisione svizzera e passione Italiana. L’azienda, gestita autonomamente grazie alla conduzione familiare, permette di mantenere un ethos invariato ed una propria libertà creativa. Le fragranze esclusive di Locherber Milano […]
  • Thun: l’atelier creativo simbolo di Bolzano e dell’Alto Adige
    La storia di THUN ha inizio nel 1950 con la nascita del primo Angelo di Bolzano, la dolce figura ceramica che Lene Thun modellò guardando i figli che dormivano. Oggi l’Angelo è universalmente riconosciuto come simbolo dell’Alto Adige e della città di Bolzano, ed è presente in moltissime case italiane ma non solo. Negli anni […]
  • “ Kalabria Coast to Coast”: un cammino di 55 km per vivere la vera essenza della Calabria
    La Calabria è la regione dove mare e montagna sono così vicini da poter essere vissuti nella stessa giornata: caratteristica unica e particolare che ha spinto la nascita di “Kalabria Coast to Coast”, un percorso naturalistico di 55 km da assaporare a passo lento tra filari di vite, distese di ulivi, boschi e piccoli caratteristici […]

Categorie

di tendenza