Connect with us

Sport

HCB: Blunden fermo per infortunio. A Bolzano arriva Riley Brace

Pubblicato

-

Foto Andrea Re

L’HCB Alto Adige Alperia torna sul mercato.

Un ritorno forzato, che fa seguito all’infortunio di Mike Blunden: l’attaccante canadese ha subito un trauma muscolare e i tempi di recupero sono al momento incerti.

In sua attesa, la società biancorossa ha deciso di mettere momentaneamente sotto contratto l’ala canadese Riley Brace, che nella prima parte di stagione ha militato in Danimarca, con gli Herning Blue Fox, e in Alps Hockey League, tra le fila del Milano Rossoblu.

Il 26enne di stecca sinistra (180 cm x 82 kg) inizia la sua carriera macinando punti su punti in Ontario Hockey League, con prestazioni che nel 2013 gli valgono un contratto in AHL, con i Worcester Sharks. Per tre stagioni viaggia tra il secondo campionato nordamericano e la ECHL, vestendo le maglie di Iowa Wild, Chicago Wolves, San Francisco Bulls, Ontario Reigns e Wheeling Nailers.

Nel 2016 sbarca in Europa, dove gioca 12 partite con i Ravensburg Towerstars, in DEL2, e la restante parte di stagione in AlpsHL con il Cortina, dove viene confermato anche per il campionato successivo.

Con gli ampezzani Brace mette a segno la bellezza di 132 punti in 69 partite (51 goal e 81 assist), laureandosi top scorer della Alps Hockey League 2017/18.

Quest’anno, come detto, l’esperienza in Danimarca (4 punti in 7 partite) e a Milano (3 goal e 11 assist in 9 presenze): Brace adesso è pronto per la sua prima avventura in EBEL e farà il suo esordio già venerdì, al Palaonda, contro l’EC Panaceo VSV.

Pubblicità
Pubblicità

Sport

Niente mondiali in Giappone per Carolina Kostner

Pubblicato

-

Carolina Kostner non parteciperà ai campionati mondiali di pattinaggio sul ghiaccio di Saitama, in Giappone.

L’azzurra non ha potuto prepararsi all’appuntamento iridato a causa delle conseguenze di alcuni infortuni: dalla riabilitazione dell’anca sinistra alla ripresa della funzionalità di un piede dopo un incidente domestico che ne aveva provocato la frattura.

Non avrei mai pensato che questa stagione avrebbe preso una piega così e devo dire che la frattura al piede, del tutto inaspettata, mi aveva un po’ demoralizzata all’inizio. Ma poi ho trasformato anche il periodo di ferma in qualcosa di utile dedicandomi, a parte al riposo iniziale a causa del tutore, a tutta l’attività fuori ghiaccio. Adesso ho ripreso anche danza e sono felice di poter riprendere a organizzarmi il lavoro sul ghiaccio“, spiega la Kostner.

Lo staff di medici e fisioterapisti che seguono l’atleta avevano allungato il fermo di qualche settimana per permetterle di guarire al meglio e potere riprendere l’attività sportiva.

Al momento Carolina ha ripreso gli allenamenti sul ghiaccio in modo graduale ma costante e, insieme allo staff, sta pianificando i prossimi mesi insieme alla partecipazione ad alcuni gala tra cui il 4 maggio prossimo a Bologna con ‘Bol On Ice‘ e una tournée in Giappone a fine maggio.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Sport

Piani Junior Bolzano: la favola di due squadre ancora imbattute

Pubblicato

-

Forse non si tratta di un record, ma è sicuramente degno di nota ciò che la società Piani Junior di Bolzano sta realizzando quest’anno. Nel momento in cui stiamo scrivendo due squadre della società bolzanina sono ancora imbattute nei rispettivi gironi.

La prima squadra, che milita nel campionato regionale del Trentino-Alto Adige di Serie D, sta dominando dall’inizio del campionato, anzi dal pre-campionato, considerando che alle 16 vittorie consecutive incamerate finora, si potrebbe aggiungere anche il filotto di vittorie che ha portato i giovani del Piani Junior a vincere la Coppa Trentino Alto Adige, ambita manifestazione di inizio stagione.

Stessa situazione anche per la U18 che milita nel Girone D del campionato Gold veneto: al momento sono 16 vittorie su 16 per gli under del Piani Junior allenati da coach Michele Massai.

Parlando di coach, non si può non notare un’altra chicca riguardante la panchina del Piani, dove nel ruolo di allenatrice c’è Deborah Fiorani, ex cestista di alto livello, avendo lungamente militato in serie A.

Abbiamo dunque una squadra senior maschile, composta da giovani cresciuti in casa, che sta funzionando da inizio stagione come un orologio svizzero e che sta letteralmente dominando il proprio campionato alla guida della quale c’è una brava allenatrice. Non sappiamo se si tratti di un record anche questo, ma è sicuramente un fatto inusuale e che fa dire che il buon lavoro non è né azzurro, né rosa, ma è semplicemente fatto bene!

È coach Fiorani che racconta i segreti di questa bella stagione: «Pur avendo già avuto altre esperienze con squadre maschili, a Bolzano ho trovato un gruppo eterogeneo su cui lavorare e la forza di questo ha portato i risultati conseguiti fino ad ora. Credo che i più giovani tra questi ragazzi possano diventare il futuro per una realtà bolzanina importante. La società – prosegue Deborah Fiorani – ha investito in tecnici e preparatori atletici qualificati e preparati, ed i ragazzi sono fortunati ad avere tutto questo a loro disposizione».

Anche coach Massai è decisamente soddisfatto di ciò che i suoi ragazzi stanno realizzando in terra veneta, decisamente più impegnativa rispetto a quella di casa: «Lo scorso anno in U16 Eccellenza abbiamo giocato alla pari con Mestre, Venezia, Bassano, Treviso, perdendo in finale le final four per il titolo regionale contro Virtus Padova. La U18 di quest’anno sta facendo benissimo nel campionato Gold e, a detta di tutti gli addetti ai lavori, avrebbe potuto fare un’ottima figura anche nel Girone Veneto di Eccellenza. A questo punto della stagione l’obiettivo è quello di terminare al vertice il nostro campionato e disputare le final four nel Girone padovano».

Tutto questo ‘ben di dio’, in termini di risultati e gioco, non nasce certo dal nulla, ma dalla  programmazione dei dirigenti della società Bolzanina, in primis il Presidente Vanni Barion.

Una società, quella del Piani Junior, nata dal doloroso travaglio causato da una devastante crisi societaria, che culminò nel ritiro della squadra dal Campionato di serie C nel gennaio 2015, pur di preservare il vero patrimonio societario, rappresentato dal settore giovanile. Da allora sono stati numerosi i trofei che hanno travato spazio nella bacheca del Piani Junior, confermando così la bontà della scelta di puntare sul vivaio societario guidato da un gruppo di tecnici di spessore.

Non sappiamo quanto l’imbattibilità delle due formazioni bolzanine potrà andare avanti; resta il fatto che la via seguita dal Piani Junior sembra ben contemperare la scelta di fondo di portare diversi giovani alla loro maturità sportiva ed umana e la volontà, connaturata con l’attività sportiva, di avere, per quanto possibile, squadre vincenti.

(Per La Voce di Bolzano il contributo è di Severino Bigi).

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Sport

Bolzano ko al Palaonda, il Graz guadagna una vittoria nel pick round

Pubblicato

-

Foto HCB/Vanna Antonello

La prima vittoria del pick round per l’HCB Alto Adige Alperia è ancora rinviata.

I Graz99ers centrano il primo successo stagionale contro i Foxes, espugnando il Palaonda per 4 a 2. Letale il powerplay austriaco, a segno con le due reti decisive nel terzo drittel.

Di Bernard e Blunden le marcature biancorosse.

Il Bolzano resta così all’ultimo posto del pick round, ancora a secco di punti così come il Fehervar: la quarta piazza occupata dal Salisburgo, però, è lontana appena due lunghezze.

Coach Kai Suikkanen rinuncia al solo Schweitzer per turnover, lasciando in panchina Kuparinen e Frank e schierando Carozza nel ruolo di centro in linea con Insam e Deluca.

Bernard e compagni torneranno sul ghiaccio domenica 17 febbraio, sempre al Palaonda, alle ore 18 contro il Fehervar AV19, con il Mila Family Day.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Archivi

Categorie

di tendenza