Connect with us

Alto Adige

Il foodblogger Stefano Cavada si racconta: “La passione è la forza che mi ha spinto ad arrivare fin qui”

Pubblicato

-

Stefano Cavada, oggi noto foodblogger altoatesino, nasce in Alto Adige nel 1991. Appassionato di cucina e fotografia fin da piccolo, nel 2015 comincia a pubblicare sulla piattaforma YouTube alcune video ricette. A marzo del 2018 sbarca in televisione sul La7d con “SelfieFood”, il suo primo programma di cucina.

Sempre nel 2018 è nata ESSEN, una cucina/studio fotografico dove Stefano ed il suo team lavorano per la creazione di nuove ricette che successivamente vengono condivise sui social. Qui si tengono anche numerosi workshop e di corsi di cucina.

L’anno scorso Stefano ha pubblicato il suo primo libro, “La mia cucina altoatesina – 45 ricette per ogni occasione“. Qui Stefano non solo ha riproposto al lettore alcune delle classiche ricette altoatesine, ma anche alcune ideate da lui. Oltre a questo è possibile trovare un’apposita sezione dedicata alla dispensa e alcuni consigli di Stefano su come ottenere il massime dalle proprie ricette.

Pubblicità
Pubblicità

 

Abbiamo intervistato Stefano, ed ecco le sue parole:

Partiamo da qualcosa di semplice ma non scontato. Cosa ti “spinge” a cucinare? Quali sono le sensazioni che provi quando completi un piatto pensato e creato interamente da te?

Cucino spinto da una grande passione. È da quando sono piccolo che mi diletto in cucina grazie anche all’aiuto dei miei genitori.

Quando sono in cucina e preparo delle ricette che riescono bene, sia a livello di gusto che a livello visivo, provo sia un senso di soddisfazione per il risultato ottenuto e allo stesso tempo non vedo l’ora di poter condividere la ricetta e i trucchi per realizzarla al meglio con la mia community.

Sui tuoi social ti definisci un altoatesino con la passione per la cucina e la fotografia. Quale (e come) delle due è nata per prima? Le foto dei piatti sono tutte scattate da te?

È nata sicuramente prima la passione per la cucina. A 7 anni ho cucinato il mio primo piatto in totale autonomia.

Poi nel corso degli anni ho coltivato la passione per la cucina, così come quella per la tecnologia. La mia prima macchina fotografia professionale è arrivata solo alcuni anni fa, con la quale ho prima iniziato a registrare le videoricette. Successivamente mi sono dilettato con la fotografia, studiando sia sui libri, che facendo molta pratica. Tutte le fotografie che pubblico su Instagram sono mie (ad eccezione di quelle tratte dal libro che sono state scattate da Valentina Solfrini, grande amica e collega con cui ho lavorato al libro).

Quando hai cominciato a girare video per youtube che obiettivi ti eri preposto? Avresti mai immaginato che ti avrebbe portato dove sei ora?

Quando iniziai su YouTube semplicemente volevo condividere la mia passione per la cucina e raccontare i prodotti di qualità dell’Alto Adige. Cosa che faccio comunque tuttora. È un po’ la mia filosofia in generale del progetto che porto avanti.

Ovviamente mi auguravo che si potesse trasformare in un lavoro vero e proprio con la possibilità di realizzare tanti bei progetti, ma non lo davo per scontato. Tuttavia sono molto contento del percorso che ho fatto finora e per il futuro ho già iniziato a lavorare ad altri nuovi progetti personali.

Parliamo di ESSEN, la tua cucina/studio fotografico. Cosa ti ha spinto ad aprirla? Quali “soddisfazioni” ti ha dato fino ad ora?

ESSEN è nata con la necessità di avere uno spazio in cui poter realizzare facilmente i set fotografici, cucinare e condividere le ricette, avendo a disposizione e a portata di mano tutto il materiale fotografico e gli elementi per allestire i set. Inoltre sono anche riuscito ad organizzare alcuni corsi di cucina, eventi o cene realizzare in collaborazione con alcuni clienti. Queste di sicuro sono state le soddisfazioni più grandi.

Organizzi numerosi workshop, nello specifico di cosa si tratta?

Ho organizzato alcuni workshop, sempre incentrati sulla cucina altoatesina, anche perché è il tema più richiesto da chi mi segue. Altre volte invece ho ospitato degli amici/colleghi blogger o influencer per cucinare qualcosa insieme.

Alcuni mesi fa è uscito il tuo primo libro. Che cosa ti ha spinto a scriverne uno?

Avevo un grande desiderio di mettere su carta stampata le mie ricette. Tutte sarebbero state impossibili da inserire nel libro, ma avevo un’idea ben chiara di come volevo che fosse il mio primo libro di cucina.

Spinto dal grande desiderio di realizzare questo libro, mi sono rivolto alla mia casa editrice che mi ha supportato fin da subito con questo progetto. È stato un grande lavoro e al tempo stesso una grandissima soddisfazione.

 Da dove trai ispirazione per le tue ricette?

Spesso parto da qualche ricetta tradizionale altoatesina, altre volte mi faccio ispirare da qualche viaggio o da qualche ricordo dei miei anni di vita a Londra o Parigi.

Questo Natale hai presentato un tuo menù personale hai in mente anche qualcosa di simile per Pasqua?

Assolutamente sì.

Qual è il tuo piatto preferito?

Spätzle agli spinaci con panna e prosciutto. È il mio piatto preferito da sempre.

 

 

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Archivi

  • Coronavirus: Paziente Virtuale evita i test sugli animali
    Grazie alle diverse ricerche ed ai numerosi studi dell’Università di Catania, si rafforza il filo della comunicazione tra il clinico e il laboratorio, dando vita al progetto del Paziente Virtuale. Un progetto completamente italiano che potrebbe finalmente evitare la sperimentazione animale, necessaria per testare farmaci e vaccini anche contro il più recente Coronavirus. Infatti, per […]
  • Sconti e voli gratis ai viaggiatori se bambini piangono o disturbano in aereo, l’idea di una compagnia aerea americana
    Sembra incredibile, ma il binomio aereo – neonato, si posiziona tra i primi posti come motivo di fastidio e disturbo per molti viaggiatori, portando una compagnia area alla decisione di far volare gratis i passeggeri che si trovavano a viaggiare con bambini piangenti a bordo. Ad ovviare questo il problema è JetBlue Airways la compagnia aerea […]
  • Russia registra il primo vaccino al mondo contro il coronavirus
    Dopo mesi di test e di attesa è la Russia a battere tutti e registrare Sputnik il primo vaccino al mondo contro il Coronavirus. Sputnik, il vaccino sviluppato dall’Istituto Gamaleya di Mosca ha ricevuto il via libera dal Ministero della Sanità russo. Citando i media russi, Putin avrebbe rivelato che anche alla figlia è stata […]
  • Piccoli sottomarini privati, il nuovo sogno degli esploratori
    Dalle tranquille avventure sulla superficie dell’acqua all’eccitante esplorazione delle profondità dei fondali marini a bordo dell’ultimo e più sensazionale giocattolo marino: il sottomarino personale. Leggero da trasportare in macchina e comodo da tenere nei garage dei superyatch, il nuovo trend subacqueo prenderà il posto dei numerosi sport d’avventura fin’ora sperimentati. Costruito per esplorare i fondali […]
  • Prima lo adotti poi raccogli i suoi frutti, a Milano nasce la Food Forest, la foresta edibile
    Oltre 2.000 tra piante, ortaggi, piante officinali, alberi, arbusti da frutto e da legno ospitati nel cuore dell’immensa città metropolitana di Milano, con l’obbiettivo di ristabilire il rapporto primitivo tra l’uomo e i prodotti che Madre Natura gentilmente offre. Questo, starà alla base della nuova Food Forest, la foresta edibile  che in autunno prenderà vita all’interno […]
  • Ponte Tibetano e Cascate di Saent: che bella la Val di Rabbi!
    Costruito nel 2016 sopra il torrente Ragaiolo in Val di Rabbi, il ponte tibetano è ormai diventato una tappa fissa per tutti coloro che amano la montagna e la Val di Rabbi. Costruito in ferro e con una pavimentazione di grate di ferro, il ponte tibetano è adatto a grandi e piccini grazie anche alle […]
  • Si allunga la lista delle preziose aree naturali del Pianeta: l’Unesco aggiunge altri 15 Geoparchi da tutelare
    Riconosciuto a livello internazionale come un territorio che possiede un patrimonio geologico particolare e una strategia di sviluppo sostenibile, il Geoparco deve comprendere un certo numero di siti geologici di particolare importanza in termini di rarità, qualità scientifica e rilevanza estetica o valore educativo per essere definito tale. In particolare, si tratta di aree in […]
  • Samsung lancia l’idea: Prevenire gli incidenti grazie ad un camion attrezzato con schermi LCD
    Visibilità azzerata, traffico intenso, grandi mezzi e sorpassi azzardati sono tutti problemi autostradali che potrebbero trovare soluzione grazie ad un “camion trasparente” con grandi schermi LCD: Un‘ idea tanto semplice quanto potenzialmente utile che potrebbe facilitare le manovre di sorpasso dei grandi mezzi riducendo i rischi di incidenti. L’idea è stata presentata da Samsung con […]
  • Trentino Wild Park: il parco avventura più grande d’Italia
    Affrontare situazioni che non appartengono alla vita normale percorrendo una realtà diversa da quella urbana, attraversando ponti tibetani, liane e guardando il bosco tra le chiome degli alberi, sono la base di un intrigante situazione, lontana dalla vita cittadina ma alternativa ad un classico tour. La possibilità di vivere forti emozioni e sentirsi veramente immerso […]
  • Perserverance, la missione Nasa in cerca di vita su Marte
    Fa parte della natura umana esplorare, conoscere e spingersi sempre oltre i limiti terrestri, fino a Marte ad esempio, diventata ormai una delle migliori alternative alla Terra. Trovare tracce di una vita passata o presente sul pianeta rosso, raccogliendo campioni di suolo e studiando la superficie di Marte. Questo è il motivo che ha spinto […]

Categorie

di tendenza