Connect with us

Politica

Indirizzi e raccomandazioni per l’esecuzione dei test sierologici

Pubblicato

-

La Giunta ha approvato le linee di indirizzo in merito ai test sierologici ed a chi devono essere effettuati prioritariamente.

“Otteniamo risultati più significativi e riduciamo i contagi” Widmann.

In merito ai test per il coronavirus la Provincia vuole effettuare un numero più elevato di test per ottenere risultati più significativi.

Pubblicità
Pubblicità

La Giunta provinciale, nel corso della sua seduta il 30 giugno, ha quindi approvato, su proposta dell’assessore provinciale alla salute, Thomas Widmann, le linee d’indirizzo e le raccomandazioni per l’esecuzione dei test sierologici quantitativi e qualitativi in relazione alla pandemia da Covid-19. A questo scopo vengono investiti dalla Provincia 24 milioni di euro.

Identificare i casi positivi per evitare contagi.

“Un obiettivo importante è quello di poter identificare rapidamente il virus nei casi sospetti per poter evitare il rischio di ulteriori contagi. Per questa ragione è fondamentale procedere in maniera unitaria e soprattutto avere dei risultati attendibili visto che al momento sono disponibili numerosi test anticorpali con livelli di affidabilità molto diversi tra loro” ha sottolineato l’assessore Widmann, nel corso della conferenza stampa odierna.

Pubblicità
Pubblicità

In merito alle linee guida per la scelta dei test la Provincia si è basata sulle raccomandazioni del Ministero della salute, ha aggiunto.

La delibera approvata oggi dall’Esecutivo definisce inoltre le categorie di persone che prioritariamente dovrebbero sottoporsi al test “si tratta di gruppi professionali o singole persone che sono particolarmente esposti al virus e quindi dovrebbero avere la precedenza nell’accertamento sierologico”.

Tra questi vengono menzionati nella delibera in primo luogo operatori sanitari, compresi i medici di medicina generale e i pediatri di libera scelta, pazienti ricoverati e in regime ambulatoriale, soggetti operanti a vario titolo nell’Azienda Sanitaria dell’Alto Adige, ed Enti del Servizio sanitario provinciale, operatori delle strutture sanitarie private e di altri Enti nel territorio provinciale, Forze dell’Ordine e personale degli Uffici giudiziari, operatori e ospiti delle strutture sociosanitarie e di accoglienza, con particolare riferimento alle case di riposo; personale del volontariato impegnato nelle strutture sanitarie, nell’emergenza sanitaria e che svolga o supporti attività di protezione sociale in genere.

Test particolarmente utili per la ricerca scientifica. Per la ricerca scientifica sul Covid da parte dell’Eurac e dell’Astat dovrebbero essere anche identificati gruppi/coorti sui quali effettuare specifici test.

Pubblicità
Pubblicità

Inoltre la delibera prevede che i pediatri ed i medici di medicina generale, in determinate condizioni, possano richiedere l’effettuazione dei test per singole persone.

Grazie alla delibera è ora possibile effettuare dei test per ambiti particolarmente critici o per la sorveglianza epidemiologica al fine del tracciamento di possibili contatti infettivi.

Potranno essere inoltre sottoposti a test anche dipendenti indicati da medici aziendali di imprese private di concentro con l’Azienda sanitaria provinciale.

Già testati gruppi particolarmente esposti al rischio.

Come ha riferito nel corso della conferenza stampa l’assessore Widmann già ora determinati gruppi particolarmente a rischio sono stati sottoposti a test a tappeto.

Così, ad esempio, sono già stati eseguiti i tamponi a 8.840 dei 10.000 dipendenti dell’Azienda sanitaria.

“Si tratta di un numero molto superiore ai circa 3.000 operatori che sono stati direttamente coinvolti nella lotta al Covid-19 ha affermato Widmann.

Sono stati sottoposti a test inoltre 2.709 operatori della Croce Bianca, 64 medici di famiglia, 327 membri della Guardia di Finanza, 600 Carabinieri, 367 membri della Polizia di Stato, 17 della Corte dei Conti, 1.336 operatori dei Servizi sociali.

Anche nelle residenze per anziani  sono già stati sottoposti al test 5.313 operatori (in sostanza quasi tutti), il 70% dei residenti nelle case di riposo, anche se non tutte le strutture sono state coinvolte dalla pandemia di Covid-19.

Sono in corso test per altri gruppi professionali come i farmacisti, il personale delle cliniche private ed i giornalisti.

Infine la Giunta ha approvato anche le linee guida per l’effettuazione dei test.

“In questo modo non vogliamo garantire solamente la tracciabilità, bensì definire anche cosa si deve fare nel caso di risultati positivi o dubbi, se e quando ad esempio deve essere effettuato un tampone faringeo” aggiunge  Widmann. Sono state fissate anche le relative tariffe.

NEWSLETTER

Alto Adige2 giorni fa

Vaccinazioni anti-Covid: già oltre 200.000 persone con la dose booster

Bolzano2 giorni fa

Blitz interforze a Bolzano: denunce per spaccio e sostituzione di persona. Un rimpatrio e due Daspo

Sport2 giorni fa

FC Südtirol: domenica 23 gennaio la sfida del campionato riparte da Crema contro la Pergolettese

Politica2 giorni fa

Mobilità per le Olimpiadi 2026: sopralluoghi col viceministro Morelli

Alto Adige2 giorni fa

Il Bollettino di allerta segnala vento forte oggi e domani

Alto Adige2 giorni fa

Scuola: un test negativo è sufficiente per la riammissione alle lezioni in presenza

Alto Adige2 giorni fa

Accudimento pomeridiano: i Comuni si attivano

Politica2 giorni fa

False positività da Covid in Alto Adige, M5S: “Test a campione per evitare le truffe”

Politica2 giorni fa

ll viceministro Morelli incontra Kompatscher: Olimpiadi, Rai, Poste

Bressanone2 giorni fa

Bacini montani: sistemazione delle rive dell’Isarco a Bressanone

Ambiente Natura2 giorni fa

Apre il nuovo Centro visite del Parco naturale nel cuore di Siusi

Alto Adige2 giorni fa

Dati Covid 21 gennaio: 348 positivi da PCR e 2.541 da test antigenici. Un decesso

Alto Adige2 giorni fa

Conclusione quarantena: con il tampone negativo, senza aspettare ulteriori comunicazioni

Alto Adige2 giorni fa

Minacce no-vax al governatore Kompatscher e al quotidiano “Alto Adige”: l’autore è lo stesso

Val Venosta2 giorni fa

Pericolosa carambola a Prato allo Stelvio: evita un animale e finisce ruote all’aria

Alto Adige1 settimana fa

Indennità per i pendolari, in corso la revisione del sistema

Sport4 settimane fa

Foxes all’ultimo match casalingo del 2021: al Palaonda arriva l’Innsbruck

Alto Adige4 settimane fa

Bolzano, i problemi cardiaci gli impediscono di lavorare. Crowdfunding per Giancarlo

Politica3 settimane fa

Il comandante degli Alpini da Kompatscher: Protezione civile e Covid

Società4 settimane fa

Messa di Natale, Muser: “Un Natale per ritrovare il senso di comunità”

Alto Adige3 settimane fa

Incidente con due macchine coinvolte in Valle Isarco: intervengono i vigili del fuoco

Bolzano4 settimane fa

Minaccia i passanti con forbici e martello: straniero bloccato in centro a Bolzano

Alto Adige3 settimane fa

Coronavirus: oggi 3 gennaio 39 casi positivi da PCR e 404 test antigenici, un decesso

Sport3 settimane fa

I Foxes perdono a Villach: il VSV si impone per 4 a 3 all’overtime

Alto Adige3 settimane fa

Labers: cede il freno a mano e la macchina precipita. Salvo il cagnolino rimasto intrappolato all’interno

Alto Adige4 settimane fa

Val Badia: auto cade in un fossato. Vigili del fuoco in intervento

Merano3 settimane fa

Il conducente sbanda e distrugge l’automobile all’uscita di Postal

Merano4 settimane fa

Esce di strada sulla provinciale fra Marlengo e Cermes: intervengono i vigili del fuoco

Bolzano2 settimane fa

Coronavirus: 1.361 contagi e un decesso nelle ultime 24 ore in Alto Adige

Alto Adige4 settimane fa

Alto Adige, arrivano i kit per gli autotest degli alunni durante le vacanze di Natale

Unico&Bello

RSS Error: WP HTTP Error: cURL error 60: Peer's Certificate has expired.

Archivi

Categorie

Benessere Economico

RSS Error: A feed could not be found at `https://www.benessereconomico.it/feed`; the status code is `200` and content-type is `text/html`

di tendenza