Connect with us

Sport

Leland Irving rinnova con il Bolzano. Lasciano Petan e Findlay

Pubblicato

-

L’HCB Alto Adige Alperia ha trovato l’accordo per il rinnovo del contratto del portiere canadese Leland Irving. La società biancorossa riesce così a centrare subito uno dei primi obiettivi di mercato in vista della prossima stagione. Irving, che è entrato subito nel cuore dei tifosi grazie a prestazioni straordinarie, si prepara così a vivere la sua seconda avventura con la maglia dei Foxes.

Il goalie ex-NHL, che il prossimo 11 aprile compirà 31 anni, è arrivato nel capoluogo altoatesino il 22 giugno scorso. Fin da subito ha dato sfoggio della sua grande abilità tra i pali, trascinando i biancorossi a una serie di storiche vittorie in Champions Hockey League fino ad arrivare agli ottavi di finale della competizione europea.

Anche in Erste Bank Eishockey Liga Irving ha dato un contributo chiave alla qualificazione ai playoffs, risultando al termine della regular season il secondo miglior portiere della lega con una percentuale del 92%, dietro soltanto a Lars Haugen.

Pubblicità
Pubblicità

Un infortunio al ginocchio gli ha impedito di disputare i playoffs: dopo l’operazione il portiere ha già iniziato la riabilitazione e per il ritiro estivo di agosto sarà pienamente recuperato.

Amo stare qui, Bolzano è una bellissima città con tifosi meravigliosi – spiega Irving – la mia famiglia si trova molto bene, i bambini vanno a scuola, siamo innamorati delle montagne, del cibo…insomma, è un posto meraviglioso per giocare a hockey. Naturalmente lavorerò duro nel corso dell’estate per la riabilitazione e non vedo l’ora di tornare pienamente in salute e più forte di prima.

L’obiettivo sarà portare la squadra nuovamente ai playoffs e questa volta viverli da protagonista – prosegue – anche se è ancora presto per capire cosa ci aspetta, bisognerà attendere le decisioni sul coaching staff: sicuramente Clayton Beddoes ha fatto un ottimo lavoro al termine della scorsa stagione. Certamente ci saranno alcuni volti nuovi in spogliatoio, ma la filosofia sarà sempre la stessa: attenerci al nostro piano di gioco e dare il meglio come squadra ogni partita”.

Lasciano invece gli attaccanti Alex Petan e Brett Findlay giocheranno la prossima stagione con la maglia degli Iserlohn Rooster, in DEL.

Sport

Il derby è biancorosso: al Palaonda i Foxes piegano l’Innsbruck per 4 a 1

Pubblicato

-

Grande serata per l’HCB Alto Adige Alperia al Palaonda. I biancorossi piegano l’HC TWK Innsbruck per 4 a 1, aggiudicandosi il “derby del Brennero”.

Match convincente da parte dei padroni di casa, che soltanto nel terzo tempo però riescono a prendere le distanze, violando la guardia del goalie ex-NHL Scott Darling, protagonista di un’ottima prova (41 i tiri scagliati verso la porta tirolese da parte dei Foxes). Praticamente perfetto dall’altra parte il collega Leland Irving, che chiude la serata con il 95,8%. 

Coach Clayton Beddoes recupera Jamie Arniel, ancora out invece Dan Catenacci. 

Pubblicità
Pubblicità

Il match stenta a decollare ed è avaro di emozioni nei primi minuti. L’Innsbruck prova a suonare la carica con due grosse occasioni, la prima sulla stecca di Sedivy e la seconda su quella di Herbert, ma Irving è bravo in entrambi i frangenti.

I Foxes resistono in penalty killing e poi alzano il ritmo, andando vicini al goal con Frigo e Miceli, poi è Giliati che nell’uno contro zero si fa fermare da Darling. Biancorossi più pimpanti nel finale, ma Sylvestre non riesce a concretizzare dopo un’azione personale. 

Foxes che partono con il piede giusto nel periodo centrale e Frank si fa fermare da un grande intervento di Darling al termine di un contropiede condotto in inferiorità numerica. Poi ancora biancorossi, questa volta con Sylvestre che recupera un gran disco in forechecking, senza però riuscire a trovare lo spiraglio giusto.

Nuova occasione poco dopo, ma Insam lanciato a tu per tu con Darling conclude fuori di poco. Il goal è maturo è arriva al minuto 25:00: Marchetti verticalizza per Alberga, che dalla media distanza scarica un gran siluro all’incrocio dei pali.

Millesimo goal in regular season in Erste Bank Eishockey Liga per l’HCB.

L’Innsbruck continua a faticare e il Bolzano si ritrova in powerplay, ma nonostante un ottimo giro disco il raddoppio non arriva: anzi, uno scivolone sulla blu di Giliati apre al contropiede tirolese, concluso in maniera vincente da Lukas Bär, appena rientrato dalla panca puniti. 1 a 1 alla seconda sirena.  

Nel nel terzo drittel i Foxes sono una macchina da guerra. L’Innsbruck va in sofferenza e rischia anche con l’uomo in più, con Robertson che in contropiede non riesce a battere Darling. Il goalie ex-NHL si rivela mostruoso per due volte anche su Bernard, con il capitano che si vede negare un goal fatto da due passi.

Anche le difese di Darling però devono abbassarsi con il passare dei minuti e al 47:07 il Bolzano torna a condurre, grazie a un siluro di Marco Insam dalla sua mattonella.

Con Sylvestre in panca puniti sembra che i tirolesi possano rimettere in piedi il match, ma il penalty killing biancorosso si rivela ancora una volta un meccanismo perfetto e capace di colpire: Arniel parte in contropiede, chiama Darling al rebound e Kevin Spinozzi ribadisce in rete.

Per i Foxes è il quinto goal in inferiorità numerica della stagione. Il 3 a 1 piega le gambe agli ospiti, che al 56:48 incassano anche il poker: gran giocata di Bernard, da dietro alla porta il disco va da Luca Frigo che spolvera il “sette”, per il 4 a 1 finale.  

I biancorossi torneranno sul ghiaccio del Palaonda già venerdì 15 novembre, alle 19:45, quando ospiteranno gli ungheresi dell’Hydro Fehervar AV19. 

Continua a leggere

Sport

Poker della Stelvio Marathon il 13 giugno. “Magic Pass”, iscrizioni aperte.

Pubblicato

-

Correre è lo spazio aperto dove vanno a giocare i pensieri. (Mark Rowlands)

Tutti pronti? Il comitato organizzatore della Stelvio Marathon apre le iscrizioni per partecipare alla corsa podistica lungo la mitica serpentina sul “Magic Pass”.

La quarta edizione si disputerà il 13 giugno a Prato allo Stelvio in Alto Adige, vivendo un’autentica avventura di 42,195 km partendo dai 915 metri di Prato allo Stelvio, passando da Glorenza, la “Bomboniera dell’Alto Adige” circondata da mura di cinta, sfilando lungo i pendii del Parco Nazionale dello Stelvio al cospetto dell’imponenza dell’Ortles e tagliando il traguardo con la sensazione di essersi resi protagonisti di un’autentica impresa.

Pubblicità
Pubblicità

I meno allenati non dovranno temere, la Stelvio Marathon ‘va per gradi’ offrendo a tutti la possibilità di partecipare.

La manifestazione offrirà infatti anche una distanza più breve di 26 km, competitiva (Classic) e non (Marcia Stelvio), senza dimenticare la “Short Distance” ancor più ‘agevole’ di 14 km.

Il menù di gara è allettante così come quello di contorno, e in questo spettacolare angolo montano nulla viene lasciato al caso.

Le quote di partecipazione recitano 70 euro per la maratona, per Classic e Marcia Stelvio, e 35 euro per la Short Distance.

L’esperienza finale sarà la medesima per tutti, assaporando uno dopo l’altro i tornanti del Passo dello Stelvio che hanno reso leggendarie le imprese degli sportivi di ogni disciplina.

A circa 230 giorni dalla partenza è già ora di cominciare a sognare, la Stelvio Marathon deve essere sulla “bucket list” di ogni corridore.

Continua a leggere

Sport

AC Virtus Bolzano: la Juniores nazionale vince con lo Sporting Franciacorta

Pubblicato

-

La Juniores nazionale della Virtus Bolzano, allenata da mister Pasquali e mister Favero, ha vinto la partita con lo Sporting Franciacorta.

I biancorossi hanno concluso il primo tempo con due gol di vantaggio grazie a un’autorete dei padroni di casa e al gol di Guerra al 20’, ma nella seconda ripresa gli avversari si sono riportati in pari con due palloni a segno al 76’ e al 78’.

A decretare il risultato finale di 2 a 3 è stato il bolzanino Monastero all’83’.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

NEWSLETTER

Archivi

Categorie

di tendenza