Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Politica

M5S a Roma, Gallo:”Piena condivisione dal Ministero delle nostre proposte sulla sanità”

Pubblicato

-

Condividi questo articolo




Pubblicità

“Ho lavorato per oltre 20 anni con il Ministero della Salute, ero persona di fiducia del direttore generale delle programmazione prima, poi diventato capo dipartimento della qualità.

Di ministri ne ho conosciuti sei, ma mai nessuno così per bene, competente e umano come Giulia Grillo.

Altra storia, persona del popolo che lavora per il popolo”.

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Questo il commento a caldo di Costantino Gallo sul viaggio a Roma intrapreso il 3 ottobre con la delegazione del MoVimento 5 Stelle altoatesino guidata dal candidato dell’Alto Adige Diego Nicolini e alla presenza del candidato del Trentino Filippo De Gasperi.

E sulle proposte del MoVimento 5 Stelle pare esserci piena condivisione da parte del Ministero.

La ministra Grillo si sarebbe infatti detta disponibile all’adozione di una norma ad hoc per l’eliminazione di ogni interferenza sulle nomine da parte della politica e ad accoglierela tesi della riapertura dei punti nascita di San Candido e Vipiteno.

Pubblicità - La Voce di BolzanoPubblicità - La Voce di Bolzano

Gallo, direttore dell’UOSD Progetti e Ricerca clinica dell’Azienda ospedaliera Università di Padova e grande conoscitore della sanità altoatesina, ha partecipato all’incontro al quale era presente anche il ministro per il rapporti con il Parlamento Riccardo Fraccaro, durante il quale si è discusso in modo circolare di tutte le problematiche inerenti le questioni sanitarie dell’Alto Adige e del Trentino.

Tra le questioni emerse e che accomunano tutte e due le province autonome c’è la misura del tasso di investimenti in sanità pro capite, che nel caso di Bolzano è il più alto d’Italia.

“E’ assurdo  – dice Gallo – che in Alto Adige, provincia autonoma da ben 1 miliardo e 300 milioni di investimento sanitario, di cui circa 800 milioni dallo Stato e altri 500 messi a disposizione dalla Provincia Autonoma, non si riesca ad erogare servizi non dico di eccellenza, ma quanto meno di buon livello”.

E a questo proposito fa un confronto col modello del Veneto, che dopo i tagli dello scorso anno si ritrova oggi con un numero ridotto di 9 Aziende Sanitarie più due aziende ospedaliere universitarie e un istituto oncologico: un sistema che nel suo complesso costa “solo” 9 miliardi.

“In Alto Adige ci sono 5 enti erogatori: l’Azienda sanitaria dell’Alto Adige  più i quattro comprensori che godono più o meno di autonomia economica e finanziaria nel fare contratti. Si capisce come in un territorio così piccolo – conclude – mettere in mano la sanità a cinque realtà non può che creare difficoltà di gestione“.

NEWSLETTER

Alto Adige6 giorni fa

In fuga dalla giustizia si è rifugiato in montagna, ma è stato tradito dalla propria personalità

Bolzano3 settimane fa

Tifoso bolzanino istiga dei giovani alla violenza contro dei supporters albanesi. Scatta il daspo triennale

Bolzano2 settimane fa

Scoperto magazzino di droga a Bolzano: 42enne denunciato

Bolzano3 settimane fa

Ancora problemi per l’ordine pubblico e la sicurezza dei cittadini. Il questore chiude il bar Cristallo

Alto Adige3 settimane fa

Frana a Longiarù, Val Badia (Video) proseguono senza sosta i lavori per limitare i danni. Evacuate 56 abitazioni

Bolzano4 settimane fa

Casa e lavoro del domani: visione sinergica per progettare il futuro di Bolzano

Alto Adige3 settimane fa

Alto Adige flagellato dal maltempo, alberi abbattuti, grandine e forte vento

Italia ed estero3 settimane fa

Strage a La Mecca: almeno 800 morti tra i pellegrini durante l’Hajj: cosa è successo

Bolzano3 settimane fa

Danneggia le autovetture in sosta in zone diverse della città e minaccia gli agenti

Oltradige e Bassa Atesina3 settimane fa

Tragedia sui binari: donna investita e uccisa da un treno a Salorno

Sport4 settimane fa

Il Bolzano Baseball Club coglie la seconda vittoria sul campo amico

Bolzano3 settimane fa

Magazzini pieni e poca liquidità: negozi altoatesini in difficoltà

Alto Adige3 settimane fa

ConnX: La Rivoluzione della Mobilità Urbana Presentata da Leitner

Alto Adige2 settimane fa

Bolzano: 43 nuovi agenti rinforzano la Polizia di Stato

Bolzano3 settimane fa

Irrompe negli uffici della provincia, minaccia gli impiegati ed aggredisce gli agenti

Archivi

Categorie

più letti