Connect with us

Sport

Miceli piega Vienna all’overtime, il Bolzano vola in finale

Pubblicato

-

Foto ©Leo Vymlatil

Missione compiuta. L’HCB Alto Adige Alperia è in finale di ICE Hockey League. Una gara 6 di grandissimo carattere per i Foxes, che rimontano due goal di svantaggio e piegano per 3 a 2 gli spusu Vienna Capitals grazie al goal all’overtime di Miceli, dopo che Bardaro aveva pareggiato i conti a 9 secondi dalla sirena finale. La serie di semifinale si chiude quindi sul 4 a 2 in favore dei biancorossi, che a partire da domenica affronteranno l’EC KAC nella finalissima. 

La cronaca. Coach Greg Ireland deve fare i conti con un roster ampiamente rimaneggiato: out gli infortunati Gazley, Alberga e Stollery, oltre allo squalificato Halmo (quattro le giornate inflitte dal DOPS per il fallo su Wukovits). 

Il Bolzano interpreta bene i primi minuti, mettendo pressione a Starkbaum che prima salva sul tiro al volo di Plastino, poi ringrazia il palo interno colpito ancora dal difensore italo-canadese con una botta dalla distanza. Il Vienna va a fiammate, crea la prima occasione con Besse e poi, al 13:55, centra il vantaggio: Nissner vince l’ingaggio, Loney addomestica il disco e dalla distanza beffa Irving sul primo palo. I Capitals, sull’onda dell’entusiasmo, alzano il ritmo, ma il Bolzano va per due volte vicino al pareggio: prima Frank chiama Starkbaum al miracolo, poi Frigo spara fuori di poco sull’assist al bacio di Bardaro. 

Pubblicità
Pubblicità

I Foxes mettono pressione al Vienna in powerplay, senza però riuscire a trovare la rete del pareggio. Poi sono i Capitals a giocare con l’uomo in più: Frank intercetta il disco su Leduc, parte nell’uno contro zero e viene fermato da Starkbaum, poi il Vienna raddoppia grazie alla deviazione di Vause sull’assist di Campbell. A 57 secondi dalla seconda sirena il Bolzano batte un colpo e riapre la gara: Plastino lancia Findlay, che con un numero d’alta scuola salta Johnson, Starkbaum e deposita in rete. 

Gli ospiti spingono nel terzo tempo alla ricerca del goal del pareggio, ma la retroguardia viennese regge anche in doppia inferiorità numerica. Quando tutto sembra perduto, nel finale ecco che succede l’imponderabile. Il Bolzano attacca con il sesto uomo di movimento e Archibald fa il filo al palo a vuota: ne segue un icing e a 9 secondi dalla sirena Bardaro raccoglie un rebound e insacca il 2 a 2, confermato dopo l’istant replay per uno spostamento di porta. 

All’overtime c’è grande tensione. Frigo scalda subito la pinza di Starkbaum, poi il Vienna, in powerplay, chiama ancora i Foxes allo sforzo difensivo. Al 73:11 ecco l’apoteosi: Robertson va al tiro dalla distanza e Miceli devia il puck a mezz’aria centrando il goal del definitivo 3 a 2 che manda il Bolzano in finale. 

spusu Vienna Capitals – HCB Alto Adige Alperia 2 – 3 OT [1-0; 1-1; 0-1; 0-1] – Serie: 2 – 4

Reti: 13:55 Ty Loney (1-0); 32:47 Taylor Vause PP1 (2-0); 39:03 Brett Findlay (2-1); 59:51 Anthony Bardaro (2-2); 73:11 Angelo Miceli (2-3)

Arbitri: Siegel, Smetana / Seewald, Zgonc
Spettatori: porte chiuse 

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Archivi

Categorie

di tendenza