Connect with us

Lifestyle

Musica, aperitivi e Dj Set: Noi Techpark riapre alla città con la rassegna “Summer at Noi”

Pubblicato

-

Foto Ivo Corrà

Dopo aver riaperto i propri uffici e laboratori poco più di un mese fa, accogliendo diciannove nuove imprese e riaccendendo il motore della ricerca e dell’innovazione, NOI Techpark è pronto a riaprire le sue porte anche alla cittadinanza con la rassegna estiva di eventi serali Summer at NOI.

Quattordici appuntamenti, dal 30 luglio al primo ottobre, per riscoprire la bellezza del condividere, trascorrendo insieme piacevoli serate all’insegna dell’intrattenimento culturale e, perché no, della spensieratezza.

Una rassegna poliedrica, da vivere in piena sicurezza negli ampi spazi del parco tecnologico, in cui si alterneranno aperitivi lunghi, serate musicali, proiezioni e performance live così da certificare il definitivo ritorno alla normalità non solo da un punto di vista lavorativo, ma anche della vita quotidiana, dopo il difficile periodo caratterizzato dal lockdown e dalle chiusure forzate causate da Covid-19.

Pubblicità
Pubblicità

LA RASSEGNA – Il Bolzano Festival Bozen, organizzato dalla Fondazione Busoni–Mahler, porta a NOI Techpark un repertorio di altissimo livello, presentato in forme insolite e sperimentali. Il distretto dell’innovazione di Bolzano ospiterà infatti i tre appuntamenti di “Cinema meets Opera”, un trittico di serate dedicate all’opera sul grande schermo.

Appuntamento domenica 2, sabato 8 e venerdì 14 agosto per assistere alla proiezione nell’Open Air Theatre, della Bohème di Giacomo Puccini, il Rigoletto e la Traviata di Giuseppe Verdi, presentate e commentate dal tenore Saimir Pirgu, tra le stelle più brillanti nel firmamento operistico internazionale che ritorna per questa occasione a Bolzano, città che lo ha visto fiorire artisticamente.

Un’occasione unica, per dialogare e conoscere dalla voce dello stesso artista i retroscena di queste importanti produzioni.

Un pianoforte gran coda sarà invece protagonista degli appuntamenti di giovedì 6, 13 e 20 agosto. Il primo a esibirsi sarà Giuseppe Andaloro, uno degli artisti più apprezzati della sua generazione, vincitore del Primo Premio in diversi concorsi pianistici internazionali – fra cui il Ferruccio Busoni e il London Piano Competition – che oltre alla Sonata n. 2 in si bemolle minore op. 36 di Sergej Rachmaninov, in piena continuità con lo spirito innovativo e coraggioso del NOI, proporrà un arrangiamento di alcuni tra i più grandi successi rock dei Queen: da Innuendo a Show Must Go On, da Somebody To Love a Bohemian Rhapsody.  

Si vola sulle note della musica classica, invece, con Anna Kravtchenko, vincitrice del Premio Busoni del 1992, che il 13 agosto eseguirà i Fantasiestücke op. 12, Faschingsschwank aus Wien op. 26 e Carnaval op. 9 di Robert Schumann per poi concludere, il 20 agosto, con Roberto Cominati, premio Busoni del 1993, che con il suo stile impeccabile e mimetico, eseguirà Chaconne in sol maggiore HWV 435 (Händel e d’Albert), Minuetto in sol minore HWV 434 (Händel e Kempff), Lascia ch’io pianga da Rinaldo (Händel e Moszkowsky) e Sarabande & Chaconne da Almira (Händel e Liszt ).

Si ricorda, inoltre, che tutti gli appuntamenti del Bolzano Festival Bozen in programma a NOI Techpark saranno anticipati da un aperitivo lungo nella piazza antistante alla NOISTERIA, per poter vivere ancora più intensamente l’atmosfera rilassata dell’estate all’aperto, in piena sicurezza.

Piazza che sarà ancora più animata, addirittura fino a mezzanotte, nelle quattro serate esclusive di giovedì 30 luglio, 27 agosto, 17 settembre e 1° ottobre, quando protagonisti assoluti saranno la musica elettronica e i ritmi ipnotici della scena più contemporanea e innovativa.

Non solo musica classica, quindi, perché NOI Techpark intende mostrare appieno la sua capacità di cambiare e adattarsi a diversi contesti e situazioni, ospitando più Dj che si esibiranno dal vivo sempre nell’ampia piazza antistante la NOISTERIA, dove il pubblico avrà anche la possibilità di gustare drink e aperitivi in modo rilassato ma in piena sicurezza.

La rassegna ospiterà inoltre quattro appuntamenti di Entertain the Future, la rassegna ideata in collaborazione con Transart, uno dei più importanti festival multidisciplinari di cultura contemporanea in Italia. Si inizierà il 12 settembre con MUTEK Digital, dove a far da padrone ci saranno musica elettronica e arte digitale.

Si proseguirà poi con tre date del Futurological Congress: Artistic Prelude, il 24 settembre, e Humanity in the Age of Artificial Intelligence, il 25 e 26 settembre, coorganizzati dal Center for Advanced Studies di Eurac Research e terraXcube.

Un ciclo di eventi a più voci in cui troverà spazio anche “Io e Tech”, il libro con cui Massimiano Bucchi porta i lettori a tu per tu con la tecnologia, attraverso semplici esercizi quotidiani, così da scoprirne benefici e controindicazioni.

NOI Techpark rinnova così la propria vocazione: essere un luogo dinamico e aperto, naturalmente votato all’innovazione, nonché punto di riferimento per tutto il territorio, le sue imprese e la sua cittadinanza. 

IL PROGRAMMA – Di seguito il calendario con tutti gli eventi in programma:

Giovedì 30 luglio:

Ore 18.00, musica elettronica con Dj Veloziped.

Domenica 2 agosto: 

Ore 18.00, aperitivo lungo.

Ore 20.30, “Cinema meets Opera” (Bolzano Festival Bozen). Presentato e raccontato dal tenore Saimir Pirgu: Giacomo Puccini, La Bohème, Gran Teatre del Liceu, Barcelona, 2016.

Giovedì 6 agosto: 

Ore 18.00, aperitivo lungo. 

Ore 20.30, Recital pianistico di Giuseppe Andaloro (Premio Busoni 2005) che suona Sergej Rachmaninov, (Sonata n. 2 in si bemolle minore op. 36) e i Queen.

Sabato 8 agosto: 

Ore 18.00 aperitivo lungo. 

Ore 20.30 “Cinema meets Opera” (Bolzano Festival Bozen). Presentato e raccontato dal tenore Saimir Pirgu: Giuseppe Verdi, Rigoletto, Opernhaus Zürich, 2014.

Giovedì 13 agosto: 

Ore 18.00 aperitivo lungo. 

Ore 20.30 Recital pianistico con Anna Kravtchenko (Premio Busoni 1992) che suona Robert Schumann (Fantasiestücke op. 12, Faschingsschwank aus Wien op. 26, Carnaval op. 9).

Venerdì 14 agosto: 

Ore 18.00 aperitivo lungo. 

Ore 20.30 “Cinema meets Opera” (Bolzano Festival Bozen). Presentato e raccontato dal tenore Saimir Pirgu: Giuseppe Verdi, La Traviata, Teatro Colón, Buenos Aires, 2017

Giovedì 20 agosto: 

Ore 18.00 aperitivo lungo. 

Ore 20.30 Recital pianistico con Roberto Cominati (Premio Busoni 1993) che suona Georg Friedrich Händel / Eugen d’Albert (Chaconne in sol maggiore), Georg Friedrich Händel / Wilhelm (Kempff, Minuetto in sol minore), Georg Friedrich Händel / Moritz

Moszkowsky (Lascia ch’io pianga da), e Georg Friedrich Händel / Franz Liszt (Sarabande & Chaconne).

Giovedì 27 agosto: 

Ore 18.00 musica elettronica con Dj Kollektiv ALPI.

Sabato 12 settembre: 

Ore 21.00 Entertain the Future: MUTEK Digital, presentato da Transart.

Giovedì 17 settembre: 

Ore 18.00 presentazione libro “Io e Tech” di Massimiano Bucchi. A seguire musica elettronica con DJ Bassalpin

Giovedi 24 settembre:

Ore 18.00 Entertain the Future: Futurological Congress – Transart, Eurac Research – Center for Advanced Studies, terraXcube

Venerdì 25 settembre: 

Ore 17.30 Entertain the Future: Futurological Congress – Transart, Eurac Research – Center for Advanced Studies, terraXcube

Sabato 26 settembre: 

Ore 10.00 Entertain the Future: Futurological Congress – Transart, Eurac Research – Center for Advanced Studies, terraXcube

Giovedì 1° ottobre: 

Ore 18.00 musica elettronica con Dj Lois Lane

Le serate “Cinema meets Opera” sono a ingresso libero con prenotazione obbligatoria. I recital pianistici hanno un costo di 20 € (biglietto intero) e 10 € (Over 65 / Under 26). Info e ticket: www.bolzanofestivalbozen.it.

Info e ticket di MUTEK Digital: www.transart.it. Gli eventi “Futurological Congress” sono a ingresso libero con prenotazione obbligatoria.

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Archivi

  • Prima lo adotti poi raccogli i suoi frutti, a Milano nasce la Food Forest, la foresta edibile
    Oltre 2.000 tra piante, ortaggi, piante officinali, alberi, arbusti da frutto e da legno ospitati nel cuore dell’immensa città metropolitana di Milano, con l’obbiettivo di ristabilire il rapporto primitivo tra l’uomo e i prodotti che Madre Natura gentilmente offre. Questo, starà alla base della nuova Food Forest, la foresta edibile  che in autunno prenderà vita all’interno […]
  • Ponte Tibetano e Cascate di Saent: che bella la Val di Rabbi!
    Costruito nel 2016 sopra il torrente Ragaiolo in Val di Rabbi, il ponte tibetano è ormai diventato una tappa fissa per tutti coloro che amano la montagna e la Val di Rabbi. Costruito in ferro e con una pavimentazione di grate di ferro, il ponte tibetano è adatto a grandi e piccini grazie anche alle […]
  • Si allunga la lista delle preziose aree naturali del Pianeta: l’Unesco aggiunge altri 15 Geoparchi da tutelare
    Riconosciuto a livello internazionale come un territorio che possiede un patrimonio geologico particolare e una strategia di sviluppo sostenibile, il Geoparco deve comprendere un certo numero di siti geologici di particolare importanza in termini di rarità, qualità scientifica e rilevanza estetica o valore educativo per essere definito tale. In particolare, si tratta di aree in […]
  • Samsung lancia l’idea: Prevenire gli incidenti grazie ad un camion attrezzato con schermi LCD
    Visibilità azzerata, traffico intenso, grandi mezzi e sorpassi azzardati sono tutti problemi autostradali che potrebbero trovare soluzione grazie ad un “camion trasparente” con grandi schermi LCD: Un‘ idea tanto semplice quanto potenzialmente utile che potrebbe facilitare le manovre di sorpasso dei grandi mezzi riducendo i rischi di incidenti. L’idea è stata presentata da Samsung con […]
  • Trentino Wild Park: il parco avventura più grande d’Italia
    Affrontare situazioni che non appartengono alla vita normale percorrendo una realtà diversa da quella urbana, attraversando ponti tibetani, liane e guardando il bosco tra le chiome degli alberi, sono la base di un intrigante situazione, lontana dalla vita cittadina ma alternativa ad un classico tour. La possibilità di vivere forti emozioni e sentirsi veramente immerso […]
  • Perserverance, la missione Nasa in cerca di vita su Marte
    Fa parte della natura umana esplorare, conoscere e spingersi sempre oltre i limiti terrestri, fino a Marte ad esempio, diventata ormai una delle migliori alternative alla Terra. Trovare tracce di una vita passata o presente sul pianeta rosso, raccogliendo campioni di suolo e studiando la superficie di Marte. Questo è il motivo che ha spinto […]
  • Dalla Francia all’Italia:nel 2020 Il cinema estivo cambia forma e approda in acqua
    L’esigenza di migliorare sfruttando al meglio il nostro ambiente e il nostro territorio unito alla voglia di scongiurare l’arrivo di una prossima pandemia, ha spinto e obbligato molti organizzatori di eventi e molte aziende a ripensare gli spazi e quindi le attività dedicate al pubblico rispetto al distanziamento sociale. Dopo l’esperimento dal sapore vagamente vintage […]
  • Dall’America arriva lo “specchio della verità”, racconta quanto sei dimagrito e quanto sei in forma
    “Specchio spettro delle mie brame.”: iniziava così la celebre frase della matrigna di Biancaneve che intimava il suo specchio interrogandolo per assicurarsi ogni giorno il primato di più bella del reame nella nota favola. Se questa è la fantasia, uno strumento simile è ora disponibile anche nella realtà, dando un supporto concreto e mirato alla […]
  • Dall’amore per il bello alla passione per l’antico e il moderno: il mondo di Zanella Arredamenti
    Esistono alcuni luoghi agli angoli delle strade o nei piccoli borghi cittadini in cui la sola visita equivale sempre ad un’esperienza piena di ricordi, emozioni vissute e storia. Entrare in un negozio di antiquariato infatti, è un po’ come viaggiare nel tempo: scoprire un mondo di oggetti che non esiste più per qualcuno ma che […]
  • Uno sguardo a Kazan, un microcosmo di stili e culture che vivono in armonia
    A circa 820 kilometri da Mosca, dove i fiumi Volga e Kazanka si uniscono, si erge da oltre 1000 anni la splendida capitale della repubblica del Tatarstan: Kazan. Il suo splendore e le sue innumerevoli caratteristiche l’hanno portata ad essere nominata, nel 2005, la Terza Capitale della Russia (appellativo a cui può essere ufficialmente associata […]

Categorie

di tendenza