Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Alto Adige

Neuroscienze, la Provincia sponsorizza il Valentin Braitenberg Award

Pubblicato

-

Condividi questo articolo




Pubblicità

Dal 2014 la Provincia di Bolzano sponsorizza il Valentin Braitenberg Award for Computational Neuroscience, premio internazionale intitolato allo scienziato altoatesino pioniere della bio-cibernetica, scienza alla base dell’intelligenza artificiale.

Oggi (10 marzo) la Giunta ha approvato l’intesa fra la Provincia e il Bernstein Network Computational Neuroscience, l’associazione che ogni due anni organizza il premio.

Nato in Germania per promuovere lo studio delle neuroscienze in tecnologia e in medicina, il Network ha ora chiesto alla Provincia di Bolzano di siglare un’intesa per sostenere insieme le ricerche sulle strutture cerebrali e le reti neurali. L’intesa approvata oggi istituisce una collaborazione fino al 2023. Attualmente sono in fase di raccolta le candidature per l’edizione 2020.

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Opportunità di sinergie con Biomedicina di Eurac

“La Bernstein Conference è uno dei più grandi convegni nel campo delle neuroscienze computazionali in Europa e offre un’ampia panoramica delle neuroscienze computazionali e delle neurotecnologie. La consegna del premio anche da parte di un rappresentante della Provincia di Bolzano offre una piattaforma ideale per migliorare il posizionamento dell’Alto Adige nel panorama scientifico internazionale”, spiega il presidente della Provincia Arno Kompatscher.

L’intesa con il Bernstein Network Computational Neuroscience assume grande valore anche in prospettiva di una futura sinergia con l’Istituto di Biomedicina di Eurac o per i futuri percorsi formativi per mediciin Alto Adige.

Pubblicità - La Voce di BolzanoPubblicità - La Voce di Bolzano

“Sono molto felice che la Provincia di Bolzano abbia deciso di continuare a sostenere il Valentin Braitenberg Award perpetrandone il successo così come la memoria del pioniere delle neuroscienze computazionali da cui il premio prende il nome” ha commentato Susanne Schreiber, presidente del Bernstein Network Computational Neuroscience.

L’edizione 2018 aveva visto la consegna del riconoscimento a Wulfram Gerstner della Scuola politecnica federale di Losanna (EPFL), padre fra l’altro di un cervello artificiale fatto di neuroni in grado di “parlarsi” attraverso impulsi elettrici.

NEWSLETTER

Alto Adige7 giorni fa

In fuga dalla giustizia si è rifugiato in montagna, ma è stato tradito dalla propria personalità

Bolzano3 settimane fa

Tifoso bolzanino istiga dei giovani alla violenza contro dei supporters albanesi. Scatta il daspo triennale

Bolzano3 settimane fa

Scoperto magazzino di droga a Bolzano: 42enne denunciato

Bolzano3 settimane fa

Ancora problemi per l’ordine pubblico e la sicurezza dei cittadini. Il questore chiude il bar Cristallo

Alto Adige4 settimane fa

Frana a Longiarù, Val Badia (Video) proseguono senza sosta i lavori per limitare i danni. Evacuate 56 abitazioni

Italia ed estero3 settimane fa

Strage a La Mecca: almeno 800 morti tra i pellegrini durante l’Hajj: cosa è successo

Bolzano4 settimane fa

Casa e lavoro del domani: visione sinergica per progettare il futuro di Bolzano

Alto Adige3 settimane fa

Alto Adige flagellato dal maltempo, alberi abbattuti, grandine e forte vento

Bolzano3 settimane fa

Danneggia le autovetture in sosta in zone diverse della città e minaccia gli agenti

Oltradige e Bassa Atesina3 settimane fa

Tragedia sui binari: donna investita e uccisa da un treno a Salorno

Sport4 settimane fa

Il Bolzano Baseball Club coglie la seconda vittoria sul campo amico

Bolzano3 settimane fa

Magazzini pieni e poca liquidità: negozi altoatesini in difficoltà

Alto Adige3 settimane fa

ConnX: La Rivoluzione della Mobilità Urbana Presentata da Leitner

Alto Adige2 settimane fa

Bolzano: 43 nuovi agenti rinforzano la Polizia di Stato

Bolzano3 settimane fa

Irrompe negli uffici della provincia, minaccia gli impiegati ed aggredisce gli agenti

Archivi

Categorie

più letti