Connect with us

Alto Adige

Numero unico 112, salto di qualità per gli interventi di emergenza

Pubblicato

-

La Centrale provinciale di pronto intervento è stata creata in Alto Adige 25 anni fa, ed il 17 ottobre del 2017 si è aggiunta la Centrale provinciale d’emergenza del 112 un servizio al quale vengono indirizzate tutte le chiamate ed è in grado di rispondere in 15 lingue.

Per quanto riguarda il Trentino Alto Adige, grazie ad una regolamentazione speciale, è stato istituito un apposito servizio per un bacino d’utenza al quale fa riferimento solamente un milione di abitanti ed è stata creata una Centrale unica per le chiamate d’emergenza con due sedi rispettivamente a Bolzano ed a Trento.

Nel corso del 2018 sono state effettuate 219.819 chiamate alla Centrale provinciale d’emergenza del 112, con una media di 18.000 chiamate al mese. Il momento di maggiore intensità si è registrato nel mese di agosto con 21.433 chiamate.

Pubblicità
Pubblicità

Nell’arco di 24 ore vengono registrate in media circa 600 chiamate; in occasione del maltempo di fine ottobre e durante le forti nevicate di questo mese il numero delle chiamate è praticamente raddoppiato.

Uno dei ruoli fondamentali della Centrale provinciale d’emergenza del 112 è rappresentato dalla sua funzione di filtro: solamente il 65% delle chiamate, infatti, vengono riconosciute come chiamate d’emergenza e quindi reindirizzate ai servizi di competenza.

Circa il 35% non rientra nella categoria delle chiamate d’emergenza, si tratta per lo più di chiamate errate o di segnalazioni multiple che vengono quindi bloccate dal filtro della Centrale. “In questo modo – ha sottolineato il primario del reparto di medicina d’urgenza Marc Kaufmanni vari servizi vengono quindi alleggeriti di un terzo delle chiamate“.

Mentre durante la notte il servizio viene coperto da un minimo di due addetti, nel corso della giornata viene aumentato sino a cinque operatori.

Attualmente solo il 15% delle chiamate vengono effettuate da telefoni fissi, l’85% proviene da dispositivi mobili e di queste poco meno del 4%, circa 600 chiamate al mese, vengono effettuate utilizzando l’applicazione Where are You che consente di localizzare immediatamente il luogo dell’emergenza.

Il tempo di risposta, nel 90% di tutte le chiamate d’emergenza, è al di sotto dei 4 secondi, il tempo di elaborazione è in media di 30 secondi. Viene attivato il servizio di soccorso nel 50% dei casi, i vigili del fuoco nel 10% o altri nel 40%.

Pubblicità
Pubblicità

Merano

Nuova rastrelliera per bici in stazione a Merano

Pubblicato

-

E’ stata installata presso la stazione ferroviaria una nuova rastrelliera a due livelli per biciclette. Il portabici, che troverà sistemazione sotto la tettoia recentemente realizzata, può ospitare fino a 152 mezzi a pedali.

Il Comune di Merano completa così una nuova infrastruttura utile a promuovere la mobilità ciclabile.

La stazione è uno degli snodi viabilistici più importanti della città. Per garantire un agevole passaggio dai mezzi a pedali ai mezzi di trasporto pubblico deve essere garantito un numero sufficiente di parcheggi per le bici. Con il modello di rastrelliera a due livelli, già utilizzato con successo in tante città europee, possono essere posteggiate molte biciclette in uno spazio ristretto e protetto dalle intemperie“, ha spiegato l’assessora alla mobilità Madeleine Rohrer.

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Valle Isarco

Risanato il ponte a Campodazzo lungo la strada statale del Brennero

Pubblicato

-

Il ponte in cemento armato di 185,31 metri di Campodazzo, lungo la SS12 del Brennero, dotato di piloni che raggiungono l’altezza di 16 metri collocati nell’alveo del fiume Isarco, è stato risanato nei mesi scorsi grazie all’intervento dell’Ufficio tecnico strade.

L’opera era stata realizzata nel 1973 e prima dell’effettuazione dei lavori non garantiva il transito di tutte le categorie di mezzi. Per questo motivo si sono resi necessari dei lavori di risanamento straordinario grazie ai quali la struttura è oggi nuovamente in grado di sostenere in sicurezza il traffico veicolare di circa 10.000 veicoli al giorno.

Grazie a questo intervento ora il ponte di Campodazzo, collocato lungo una delle arterie stradali più importanti dell’asse Nord-Sud, è nuovamente in grado di garantire i necessari standard di sicurezza” afferma l’assessore provinciale alla mobilità, Daniel Alfreider. Il costo dell’intervento ammonta complessivamente ad 848.000 euro.

Pubblicità
Pubblicità

I 1662 ponti stradali esistenti lungo le strade statali e provinciali altoatesine vengono controllati regolarmente dagli operatori dell’Ufficio tecnico strade della Provincia e dagli esperti del Servizio strade.

In questo modo siamo in grado di identificare tempestivamente eventuali problematiche e di porvi rimedio. Il nostro obiettivo è quello di sviluppare ulteriormente la rete viaria provinciale e di migliorarla laddove possibile, allo scopo di garantire i massimi standard di sicurezza con una particolare attenzione alla mobilità del futuro ed ai muovi veicoli ad emissioni zero” afferma l’assessore competente.

Continua a leggere

Alto Adige

Nuove briglie sul Passirio a Moso in Passiria

Pubblicato

-

L’Ufficio sistemazione bacini montani ovest dell’Agenzia provinciale per la protezione civile sta realizzando nuove briglie si sbarramento lungo il fiume Passirio in località Monteganda/Hahnebaum nel comune di Moso in Passiria.

Si tratta di 4 nuove opere delle quali quest’estate potranno esserne realizzate tre a seconda delle condizioni atmosferiche. La quarta sarà, invece, portata a termine nell’estate 2020.

Le nuove briglie vanno così ad aggiungersi alle 60 già realizzate con altri progetti su un tratto lungo circa 1,5 chilometri. L’intervento, realizzato su progetto di Mauro Spagnolo, comporta un investimento di circa 900.000 euro.

Pubblicità
Pubblicità

Come spiega la direttrice del cantiere, Lea Gasser, per le briglie è stata scelta una tipologia realizzativa particolare con un sistema che le rende più stabili rispetto alle spinte dei fenomeni franosi attivi.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

NEWSLETTER

Archivi

Categorie

di tendenza