Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Politica

Nuova area commerciale a Laives, Pd: “Dannosa per i negozi di vicinato. Si punti sulla valorizzazione locale”

Pubblicato

-

Condividi questo articolo




Pubblicità

Recentemente il consiglio comunale di Laives è stato chiamato a rilasciare un parere in merito alla possibilità di realizzare un’area di commercio al dettaglio nella zona per insediamenti produttivi D1 “Dolomiti Center”. Per localizzare l’area in discussione possiamo indicarla come quella posta a Bolzano in zona industriale sud attualmente occupata dalla catena di commercio all’ingrosso Metro.

Allegato alla delibera c’era uno studio molto interessante commissionato dal comune di Bolzano e dai comuni confinanti, tra cui Laives, alla ditta tedesca GMA in cui venivano evidenziate le ricadute sul tessuto commerciale che avrebbe avuto la realizzazione del nuovo polo di commercio al dettaglio delle dimensioni di 20.668 metri quadrati. La risultante di questo studio porta alla valutazione che a Laives la ricaduta negativa sul commercio sarebbe stata notevole per cui i consiglieri del Partito Democratico di Laives hanno deciso di votare a favore del parere negativo per la realizzazione del nuovo polo commerciale.

La cosa che più risalta agli occhi dello studio presentato – affermano i rappresentanti del Pd laivesotto – è il fatto che se a Laives le categorie merceologiche di breve termine (alimentari e beni di primo consumo) e di lungo termine (elettrodomestici, mobili, ecc.) sono abbastanza ben rappresentati, vi è una forte carenza dei beni di consumo a medio termine (librerie, scarpe, vestiti, ecc). In considerazione della scarsa offerta merceologica e del fatto che tanti concittadini lavorano a Bolzano, poche persone restano a Laives a fare i propri acquisti rivolgendosi prevalentemente ai negozi del capoluogo. Cosa che viene fatta anche dagli abitanti della Bassa Atesina che anziché fermarsi a Laives realizzano la maggior parte dei propri acquisti a Bolzano.

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Questa situazione a lungo andare determinerà una ulteriore forte sofferenza del così prezioso commercio di vicinato della nostra città. Non dobbiamo, infatti, scordare che a breve la città di Bolzano vedrà sorgere una nuova struttura commerciale in centro e questa non potrà che causare un nuovo indebolimento del commercio a Laives. Le azioni fino a qui messe in campo, come ad esempio il caramellone e altre iniziative estemporanee, non saranno, purtroppo, sufficienti nel medio/lungo periodo per risollevare il tessuto commerciale del nostro territorio. Ricordiamo che la presenza di negozi di vicinato è estremamente preziosa e sinonimo di una struttura economica e di un tessuto sociale sani. Non possiamo permetterci di perdere altro terreno, in quanto campo“.

Sarebbe importante intervenire da subito per cercare di invertire la rotta. L’amministrazione comunale potrebbe, ad esempio, intraprendere una strada di studio e approfondimento della situazione generale del commercio della nostra città, facendosi affiancare magari dall’azienda GMA che già ha iniziato a fare una prima valutazione. La presenza di esperti potrebbe anche suggerire delle possibili soluzioni per rivitalizzare il tessuto commerciale della nostra città verificando ad esempio l’effettiva portata della realizzazione di un centro commerciale all’aperto valorizzato anche dalla realizzazione delle infrastrutture più adeguate per sostenere il commercio come ad esempio la riqualificazione di via Kennedy e la realizzazione della nuova piazza con la pedonalizzazione della parte bassa di via Pietralba. Anche la realizzazione di una piattaforma per il commercio online con uno specifico progetto di marketing territoriale potrebbe essere oggetto di verifica da parte del team di esperti“.

Va considerato che un importante effetto del rilancio del tessuto commerciale della nostra città sarà anche un incremento dei posti di lavoro nel nostro territorio e, quindi, un miglioramento della qualità della vita della cittadinanza. Ci auguriamo vivamente che l’amministrazione comunale voglia rendersi parte attiva nel rilancio delle attività commerciali presenti“, concludono.

Pubblicità - La Voce di BolzanoPubblicità - La Voce di Bolzano

NEWSLETTER

Alto Adige6 giorni fa

In fuga dalla giustizia si è rifugiato in montagna, ma è stato tradito dalla propria personalità

Bolzano3 settimane fa

Tifoso bolzanino istiga dei giovani alla violenza contro dei supporters albanesi. Scatta il daspo triennale

Bolzano2 settimane fa

Scoperto magazzino di droga a Bolzano: 42enne denunciato

Bolzano3 settimane fa

Ancora problemi per l’ordine pubblico e la sicurezza dei cittadini. Il questore chiude il bar Cristallo

Alto Adige3 settimane fa

Frana a Longiarù, Val Badia (Video) proseguono senza sosta i lavori per limitare i danni. Evacuate 56 abitazioni

Italia ed estero3 settimane fa

Strage a La Mecca: almeno 800 morti tra i pellegrini durante l’Hajj: cosa è successo

Bolzano4 settimane fa

Casa e lavoro del domani: visione sinergica per progettare il futuro di Bolzano

Alto Adige3 settimane fa

Alto Adige flagellato dal maltempo, alberi abbattuti, grandine e forte vento

Bolzano3 settimane fa

Danneggia le autovetture in sosta in zone diverse della città e minaccia gli agenti

Oltradige e Bassa Atesina3 settimane fa

Tragedia sui binari: donna investita e uccisa da un treno a Salorno

Sport4 settimane fa

Il Bolzano Baseball Club coglie la seconda vittoria sul campo amico

Bolzano3 settimane fa

Magazzini pieni e poca liquidità: negozi altoatesini in difficoltà

Alto Adige3 settimane fa

ConnX: La Rivoluzione della Mobilità Urbana Presentata da Leitner

Alto Adige2 settimane fa

Bolzano: 43 nuovi agenti rinforzano la Polizia di Stato

Bolzano3 settimane fa

Irrompe negli uffici della provincia, minaccia gli impiegati ed aggredisce gli agenti

Archivi

Categorie

più letti