Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Alto Adige

Nuova stazione ferroviaria di Bressanone, Amhof (Svp): “Al progetto sia data massima priorità”

Pubblicato

-

Con un’interrogazione presentata in consiglio provinciale Magdalena Amhof (Svp) richiama l’attenzione sulla situazione della stazione ferroviaria di Bressanone.

Il consigliere Daniel Alfreider ha assicurato al progetto la massima priorità e ha parlato di realizzazione del piano di riqualificazione entro il 2021.

Un piano che prevede tra il resto la riprogettazione della piazza della stazione, la ristrutturazione del parcheggio per i pendolari e una soluzione più moderna per il parco biciclette con 800 posti bici previsti.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

A fine febbraio il progetto, che doveva essere terminato in un primo tempo entro il 2019, sarà rivisto dalla commissione edilizia del Comune di Bressanone.

Spero che tra tre anni Bressanone possa finalmente usufruire di un centro per la mobilità rinnovato e di nuova concezione”, ha detto Amhof.

La stazione ferroviaria della città vescovile versa oggi infatti in condizioni pessime e l’inizio dei lavori è previsto per il 2020.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

L’immagine della stazione contrasta con ciò che la città di Bressanone è in realtà – continua la consigliera della Volkspartei – : una città moderna con un’alta qualità della vita e una meta turistica attraente con numerose offerte”.

Purtroppo, coloro che viaggiano in treno si trovano di fronte ad una situazione completamente diversa”, conclude Amhof.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

NEWSLETTER

Archivi

Categorie

di tendenza