Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Alto Adige

Parchi naturali, rinviati gli eventi e le aperture previsti in aprile

Pubblicato

-

Condividi questo articolo




Pubblicità

L’avvio della stagione nei parchi naturali in Alto Adige e dei loro centri visite quest’anno, causa l’emergenza da Coronavirus, subisce delle modifiche. Per ora è rinviata l’apertura in aprile dei centri visite dei parchi naturali Monte Corno, a Trodena, e Gruppo di Tessa, a Naturno. Lo stesso vale per le iniziative qui programmate.

I centri visite dei sette parchi naturali altoatesini Monte Corno, Gruppo di Tessa, Tre Cime, Puez-Odle, Fanes-Senes-Braies, Vedrette di Ries-Aurina e Sciliar-Catinaccio, ogni anno propongono un’offerta variegata di iniziative ai visitatori.

Accanto alle mostre permanenti, vi sono numerose mostre temporanee, nonché escursioni giornaliere e conferenze e proiezioni serali. L’obiettivo, fornire impressioni sull’affascinante mondo dei parchi naturali e sulle peculiarità dei loro paesaggi, dei monti e della natura nelle aree protette.

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Centro visite Gruppo di Tessa

L’apertura del centro visite del Gruppo di Tessa è rinviata. Per il suo rinvio viene a cadere anche la prevista l’inaugurazione della mostra sulla catena alimentare nel mondo animale.

Centro visite Monte Corno

Pubblicità - La Voce di BolzanoPubblicità - La Voce di Bolzano

Rinviata anche l’apertura del centro visite Monte Corno. Rinvio anche per la giornata dedicata alla cottura del pane secondo metodi tradizionali con Marianna Stuppner.

Gli altri centri visite

Restano per ora uguali le date di apertura per i centri visite degli altri parchi naturali, ovvero il 5 maggio per i centri visite di Tre Cime, a Dobbiaco, Puez-Odle, a Santa Maddalena /Funes, Fanes-Senes-Braies, a San Vigilio, Vedrette di Ries-Aurina, a Campo Tures, e il 9 giugno per il centro visite Sciliar-Catinaccio, a Tires. Eventuali cambiamenti saranno resi noti.

Visite virtuali

Se slittano le aperture, sono comunque sempre possibili delle visite virtuali come, ad esempio, al parco delle Tre cime o nella zona Sciliar-Catinaccio.

Ulteriori informazioni sui parchi naturali e sui loro centri visite sono reperibili sul portale della Provincia dedicato ai parchi naturali e su Facebook.

NEWSLETTER

Alto Adige6 giorni fa

In fuga dalla giustizia si è rifugiato in montagna, ma è stato tradito dalla propria personalità

Bolzano3 settimane fa

Tifoso bolzanino istiga dei giovani alla violenza contro dei supporters albanesi. Scatta il daspo triennale

Bolzano2 settimane fa

Scoperto magazzino di droga a Bolzano: 42enne denunciato

Bolzano3 settimane fa

Ancora problemi per l’ordine pubblico e la sicurezza dei cittadini. Il questore chiude il bar Cristallo

Alto Adige3 settimane fa

Frana a Longiarù, Val Badia (Video) proseguono senza sosta i lavori per limitare i danni. Evacuate 56 abitazioni

Bolzano4 settimane fa

Casa e lavoro del domani: visione sinergica per progettare il futuro di Bolzano

Alto Adige3 settimane fa

Alto Adige flagellato dal maltempo, alberi abbattuti, grandine e forte vento

Italia ed estero3 settimane fa

Strage a La Mecca: almeno 800 morti tra i pellegrini durante l’Hajj: cosa è successo

Bolzano3 settimane fa

Danneggia le autovetture in sosta in zone diverse della città e minaccia gli agenti

Oltradige e Bassa Atesina3 settimane fa

Tragedia sui binari: donna investita e uccisa da un treno a Salorno

Sport4 settimane fa

Il Bolzano Baseball Club coglie la seconda vittoria sul campo amico

Bolzano3 settimane fa

Magazzini pieni e poca liquidità: negozi altoatesini in difficoltà

Alto Adige3 settimane fa

ConnX: La Rivoluzione della Mobilità Urbana Presentata da Leitner

Alto Adige2 settimane fa

Bolzano: 43 nuovi agenti rinforzano la Polizia di Stato

Bolzano3 settimane fa

Irrompe negli uffici della provincia, minaccia gli impiegati ed aggredisce gli agenti

Archivi

Categorie

più letti