Connect with us

Val Pusteria

Perca: Rio di Vila monumento naturale nel tratto superiore

Pubblicato

-

Nel territorio del Comune di Perca viene fissato un vincolo paesaggistico per il monumento naturale Rio di Vila nel suo tratto superiore, che si estende dal confine del parco naturale Vedrette di Ries-Aurina fino alla confluenza del Fossato Forer, sotto il paese di Vila di Sopra.

La Giunta provinciale in questi giorni, su proposta dell’assessora alla natura, paesaggio e sviluppo del territorio Maria Hochgruber Kuenzer, ha deciso di accogliere le richieste del Comune di Perca di modificare il Piano paesaggistico, che avevano ottenuto il parere favorevole della Commissione per la natura, il paesaggio e lo sviluppo del territorio. “È fondamentale tutelare le aree naturali del paesaggio ancora intatte. È un patrimonio da preservare con attenzione e responsabilità per le generazioni future”, fa presente l’assessora Hochgruber Kuenzer.

Rio di Vila, pregevole elemento per il paesaggio

Pubblicità
Pubblicità

Considerando la situazione generale dei torrenti laterali della Rienza in alta val Pusteria, il rio di Vila nel tratto interessato dalla tutela, è uno di quelli più intatti. Presenta, infatti, una dinamica di deflusso naturale e si trova per lo più nello stato originario, sia dal punto di vista idrologico che morfologico. La qualità delle sue acque è eccellente tanto che garantisce la riproduzione naturale dei pesci. La vegetazione ripariale naturale oltre a costituire un habitat favorevole per flora e fauna, rappresenta un rilevante e pregevole elemento per il quadro paesaggistico.

In base al vincolo di monumento naturale, nel tratto superiore del Rio di Vila è vietata la realizzazione di impianti idroelettrici. Il tratto di torrente che scorre nel territorio del parco naturale Vedrette di Ries-Aurina è già sufficientemente tutelato dalle disposizioni che regolano le aree protette. Il tratto inferiore di Rio di Vila, invece, è connotato da una serie di opere idrauliche e dalla presa d’acqua e dalle condotte dell’impianto idroelettrico Hydros-Edison. Per tale ragione, come stabilito dal Tribunale superiore delle acque pubbliche, non può essere compreso nel vincolo paesaggistico di monumento naturale.

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Archivi

Categorie

di tendenza