Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Società

Presentato il programma della Settimana della famiglia di Laives

Pubblicato

-

Bullismo e cyberbullismo, accoglienza, ma anche un pranzo solidale per poveri e anziani, oltre a giochi per far stare insieme bambini e genitori. Questi i temi principali della quarta edizione della “Settimana della famiglia“, in programma a Laives dall’11 al 19 maggio.

Quello della famiglia è un tema centrale a Laives, come abbiamo avuto modo di evidenziare anche nel corso della recente puntata di Porta a Porta, dove abbiamo illustrato servizi provinciali e comunali che da noi sono un prezioso aiuto quotidiano per le famiglie, mentre nel resto d’Italia sono solo dei sogni“, ha detto il sindaco di Laives Christian Bianchi presentando l’iniziativa questa mattina in municipio.

Il programma della Settimana della famiglia avrà come momenti clou proprio due convegni dedicati al cyberbullismo e al bullismo, in programma martedì 14 e giovedì 16 maggio.

Si tratta di due temi nei confronti dei quali noi genitori non siamo preparati. In particolare è stata evidenziata più volte l’incapacità di molti genitori a gestire i propri figli nel loro rapporto con i nuovi strumenti digitali e i social media. Il mio invito è di quindi approfittare di questi due convegni per informarsi su queste tematiche e farsi così un’idea su come affrontarle“.

Quello del cyberbullismo è una vera piaga che bisogna combattere – ha sottolineato il vicepresidente della giunta provinciale, Giuliano Vettorato – e sono quindi molto contento che la Settimana della famiglia dedichi attenzione a queste tematiche che non bisogna sottovalutare. Perchè il bullismo è un problema serio, ma che può essere in qualche modo notato, il cyberbullismo è molto più subdolo e spesso viene sminuito“.

Ad affrontare questi due temi saranno esperti molto qualificati, come il poliziotto-scrittore Mauro Berti e la psicologa Serena Valorzi, oltre alla dottoressa Gandolfi.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Oltre a questi due temi principali, la Settimana della famiglia proporrà un ventaglio di iniziative molto vasto.

Ciò è stato possibile – ha sottolineato comunale alla famiglia, Claudia Furlani – grazie al coinvolgimento di numerose associazioni, che ancora una volta si sono dimostrate il valore aggiunto della nostra città“.

Il Centro don Bosco, ad esempio, mercoledì 15 maggio proporrà un pranzo solidale, rivolto in particolare agli anziani e a tutte le persone in difficoltà.

Si presta giustamente molta attenzione ai giovani, ma anche gli anziani sono un problema da non sottovalutare – ha puntualizzato il presidente del CdB, Luigi Giovannini – . Molti sono soli, hanno paura di uscire di casa e quindi vogliamo offrire loro la possibilità di trascorrere qualche ora in compagnia“.

La Comunità Murialdo proporrà invece giovedì 16 maggio una tavola rotonda sul tema dell’accoglienza, con particolare attenzione al sostegno delle famiglie accoglienti.

Il gran finale della settimana è in programma sabato 18 maggio con la “Giornata della famiglia“.

Si partirà alle 9 con l’inaugurazione del nuovo centro giovani Fly di Pineta in via Dolomiti 23.

Alle 11 è in programma una camminata in famiglia, che si concluderà un’ora dopo al Centro don Bosco con un pranzo tutti insieme. Alle 14 la giornata proseguirà al Don Bosco con l’apertura della ludoteca all’aperto e con uno spettacolo teatrale.

Abbiamo notato – hanno sottolineato le responsabili di Murialdo ed Elki, Cristina Ferrarese ed Eletta Martinelli – che i genitori non giocano più con i loro bambini. Quindi abbiamo voluto offrire la possibilità di giocare insieme, grandi e piccini“.

Alle 17 è previsto un intrattenimento musicale per arrivare poi alla conclusione della festa con una cena conviviale.

Per organizzare la settimana della famiglia l’amministrazione comunale di Laives ha coinvolto diverse associazioni che a vario titolo si occupano della famiglia e dei suoi componenti: il Centro don Bosco, la Comunità Murialdo, lo Jugenzentrum Fly, i clown di Sos Smile, La Faretra, YoUnited, l’Unicef, l’associazione culturale Raetica e l’El-Ki Genitori Bimbi.

NEWSLETTER

Benessere e Salute4 settimane fa

Sanità, dal 1 gennaio 2023 nuove regole per l’accesso agli ospedali

Alto Adige3 settimane fa

Partirà una class action contro la Volksbank (Banca Popolare dell’Alto Adige)

Bolzano4 settimane fa

Muore a 42 anni Chiara Cantaloni, ricercatrice senior all’Eurac di Bolzano

Politica2 giorni fa

La moneta regionale dell’Alto Adige è sempre più vicina

Alto Adige4 settimane fa

Morta Paola Zani, commissario capo della Questura di Bolzano

Alto Adige3 settimane fa

Pedone investito da scooter in via Palermo, Repetto: «Giunta litiga invece di trovare soluzioni»

Bressanone4 settimane fa

Bressanone: corteo storico per l’Epifania

Alto Adige4 settimane fa

Capodanno, i Vigili del Fuoco avvisano: “Festeggiamo senza rischiare, usiamo correttamente i fuochi d’artificio”

Alto Adige3 settimane fa

Valanga in Val Gardena, gravissimo un carabiniere

Alto Adige3 settimane fa

Resoconto attività 2022 della Polizia Postale e delle Comunicazioni e dei Centri Operativi Sicurezza Cibernetica

Merano2 settimane fa

Nuova raccolta dell’umido, falsa partenza, Zampieri (FdI): sulla gestione rifiuti Comune imbarazzante

Bolzano2 settimane fa

Sono ancora gravissime le condizioni di Giovanni Andriano, il 49 enne travolto ieri da una valanga il Val Gardena

Alto Adige4 settimane fa

Termeno, crolla un pezzo dell’autolavaggio sulla macchina: intervengono i vigili del fuoco

Laives3 settimane fa

Laives, auto ibrida prende fuoco mentre è in carica: i vigili del fuoco evitano il peggio

Politica1 settimana fa

Parcheggio Cimitero sud a Oltrisarco, approvata la proposta di privatizzazione dell’area sosta camper

Archivi

Categorie

di tendenza