Connect with us

Alto Adige

Rinviato processo per la critica ai pesticidi contro Karl Bär: concesso ai querelanti più tempo per ritirarsi dal procedimento

Pubblicato

-

Il processo per diffamazione aggravata contro Karl Bär, referente per le politiche agricole e commerciali dell’Umweltinstitut München, è stato rinviato oggi a Bolzano dal giudice Ivan Perathoner. Una decisione presa senza la opposizione di Karl Bär.

La data per la nuova udienza è stata fissata al 14 gennaio 2021. L’assessore provinciale Schuler, esponenti di punta dell’industria frutticola altoatesina e oltre 1300 agricoltori avevano nuovamente deciso di rimettere tutte le accuse in essere. Tuttavia, a causa della difficile situazione dovuta all’emergenza da Coronavirus in Alto Adige/Südtirol, l’assessore Schuler non ha potuto ottemperare alla scadenza fissata per oggi, venerdì 27 novembre 2020.

Sembra che l’assessore provinciale Arnold Schuler abbia compreso che un processo non è uno strumento appropriato per mettere a tacere le voci critiche – sottolinea Karl Bär, referente per le politiche agricole e commerciali dell’Umweltinstitut München – . Ciononostante potremo considerare questo processo realmente chiuso solo quando l’ultima querela sarà stata ritirata. Comprendiamo che la pandemia stia rappresentando una complicazione per la remissione di tutte le querele ed è per questo che non ci siamo opposti alla proroga del termine”.

Pubblicità
Pubblicità

Il 18 novembre 2020 Bär aveva presentato una proposta scritta alla controparte. Nella lettera l’Umweltinstitut esprimeva la sua disponibilità a pubblicare e discutere pubblicamente, con le cooperative frutticole altoatesine, le evidenze relative ai libretti di campagna sequestrati e contenenti i dati registrati dagli agricoltori locali sull’uso dei pesticidi. L’assessore provinciale Schuler e i rappresentanti dell’industria frutticola hanno accettato la proposta garantendo la remissione di tutte le querele. Oggi l’avvocato difensore Nicola Canestrini ha messo agli atti la lettera di Bär“, scrive l’Umweltinstitut.

Nel 2017 più di 1300 contadini altoatesini si sono uniti alle querele per diffamazione mosse da Arnold Schuler contro Karl Bär e lo scrittore austriaco Alexander Schiebel, autore del libro “Das Wunder von Malls”. Per poter definitivamente sospendere il procedimento per diffamazione contro Bär e Schiebel è necessario ottenere la remissione di tutte le querele presentate da queste persone. Se venisse accolta anche una sola denuncia, il processo proseguirebbe senza alcuna modifica.

Oggi il pubblico è stato escluso dalla sala – spiega Nicola Canestrini, avvocato difensore di Bär e Schiebel – ed è stato consentito l’ingresso ad un solo giornalista. Anche in tempi di pandemia ai giornalisti deve essere garantito il diritto di svolgere la loro funzione di “guardiani della democrazia”, indispensabile in uno Stato di diritto.

Per quanto riguarda il processo attendiamo di vedere se la controparte chiuderà il vaso di Pandora che ha aperto. Anche se le accuse contro Bär e Schiebel venissero ritirate, il procedimento contro Bär per presunta contraffazione del marchio ombrello proseguirà. Si tratta di un reato ufficiale che lo Stato può perseguire anche senza un querelante. Purtroppo, l’attacco alla libertà di espressione in Alto Adige/Südtirol resta un tema ancora aperto”.

Antefatto:

La querela per diffamazione contro Karl Bär si riferisce alla campagna lanciata dall’Umweltinstitut München nell’estate 2017 dal titolo “Pestizidtirol”, finalizzata a sensibilizzare l’opinione pubblica su quello che è stato considerato dall’esperto dell’Istituto tedesco ‘un largo impiego di pesticidi in Alto Adige, e al manifesto di denuncia esposto sempre nel 2017 nella fermata della metropolitana di Monaco / Muenchen Karlsplatz che riprendeva, in chiave satirica, una campagna turistica provinciale.

L’accusa per diffamazione a carico dello scrittore e cineasta Alexander Schiebel è riferita invece a un passo del libro “Das Wunder von Mals” (Il miracolo di Malles) dove l’autore denuncia quello che sostiene essere un massiccio uso dei pesticidi in Alto Adige/Südtirol e critica il comportamento degli agricoltori di quel luogo.

Il processo contro Schiebel inizierà il 14 gennaio 2021. In caso di condanna, gli accusati rischiano la pena detentiva e la rovina personale a causa di possibili richieste di risarcimento di danni astronomiche avanzate in sede civile.

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Archivi

  • Il Curriculum del futuro è anonimo: la Finlandia è la prima a sperimentarlo
    Per evitare discriminazioni di razza, sesso o età, in Finlandia stanno spopolando le selezioni anonime per chi è alla ricerca di lavoro. Una novità importante per gli uffici del Comune di Helsinki, che dalla scorsa primavera stanno sperimentando un processo di selezione del personale totalmente anonimo. La fase di analisi dei curriculum avviene senza che […]
  • Path, l’universo sotterraneo di Toronto
    Quando il cielo cede velocemente il passo alle perfette geometrie della selva di grattacieli del centro, dominati dalla Canadian National Tower si apre la città di Toronto in Canada, con i suoi grandi villaggi residenziali, i suggestivi quartieri periferici e le enormi strade che corrono verso il cuore della metropoli. Nonostante si mostri davvero affascinante, […]
  • Il primo cuore artificiale ottiene marchio CE: ora può essere venduto in tutta Europa
    La tutela della salute è una sfida che coinvolge medici, scienziati ed ingegneri, insieme impegnati da secoli per rendere sempre più concreta la possibilità di trovare soluzioni in grado di compensare le scarse disponibilità dei donatori e aiutare la vita delle persone che soffrono di particolari patologie. Negli ultimi anni la ricerca ha reso questa […]
  • Liberare l’agricoltura dai vincoli climatici con intelligenza artificiale e serre verticali
    L’inarrestabile evoluzione dell’intelligenza artificiale allarga si suoi già immensi confini coprendo anche l’importante mondo dell’agricoltura, puntando ad una vera rivoluzione agricola. L’esperimento di respiro europeo porta l’intelligenza artificiale nella conduzione di serre verticali che aiutano a rendere la produttività 400 volte superiore rispetto a quella tradizionale di colture orizzontali. Sfruttando l’intelligenza artificiale, con l’aiuto di applicazioni […]
  • Cereria Ronca: il posto dove alta qualità e rispetto per l’ambiente si incontrano
    Da oltre 160 anni, le candele della Cereria Ronca danno un tocco di luce e calore agli spazi dei propri clienti: cilindri, sfere, tortiglioni adatte ad ogni occasione vengono create ad hoc per illuminare e profumare l’ambiente. Dal 1855, infatti, Cereria Ronca produce e vende candele made in Italy a marchio, personalizzate o per conto di […]
  • Locherber Milano e l’arte della profumazione di ambiente
    Candele, diffusori, intense fragranze ed eccellenza sono i pilastri di Locherber Milano, brand creato dopo tre generazioni di sviluppo di prodotti cosmetici e grazie al connubio tra precisione svizzera e passione Italiana. L’azienda, gestita autonomamente grazie alla conduzione familiare, permette di mantenere un ethos invariato ed una propria libertà creativa. Le fragranze esclusive di Locherber Milano […]
  • Thun: l’atelier creativo simbolo di Bolzano e dell’Alto Adige
    La storia di THUN ha inizio nel 1950 con la nascita del primo Angelo di Bolzano, la dolce figura ceramica che Lene Thun modellò guardando i figli che dormivano. Oggi l’Angelo è universalmente riconosciuto come simbolo dell’Alto Adige e della città di Bolzano, ed è presente in moltissime case italiane ma non solo. Negli anni […]
  • “ Kalabria Coast to Coast”: un cammino di 55 km per vivere la vera essenza della Calabria
    La Calabria è la regione dove mare e montagna sono così vicini da poter essere vissuti nella stessa giornata: caratteristica unica e particolare che ha spinto la nascita di “Kalabria Coast to Coast”, un percorso naturalistico di 55 km da assaporare a passo lento tra filari di vite, distese di ulivi, boschi e piccoli caratteristici […]
  • Treni con cupole in vetro: l’esperienza di lusso per diventare i veri protagonisti del viaggio
    Se è vero che l’aereo rimane il mezzo di trasporto preferito da chi deve fare viaggi lunghi, è altrettanto evidente che i viaggiatori hanno riscoperto i numerosi vantaggi del trasporto su rotaia. Entrando nel cuore di ogni città, costeggiando i litorali e attraversando vallate e montagne, il treno ha la capacità di resuscitare il vero […]
  • L’affascinante piacere del tè porta il nome di Peter’s TeaHouse
    Peter’s TeaHouse, il primo negozio specializzato nella vendita di tè, nasce nel 1994 a Bolzano. “Immersi nell’atmosfera della tradizione, si riesce a respirare il fascino della cultura orientale, che si fonde con la contemporaneità. Perché il tè è soprattutto questo: cultura e ospitalità.” Peter’s TeaHouse, parte del noto franchising e del colosso Pompadour (a sua […]

Categorie

di tendenza