Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Ambiente Natura

Insetticida al bando, centro consulenza altoatesino: “Compratelo finché potete”. M5S: “Irresponsabili”

Pubblicato

-

La UE ha finalmente messo al bando l’insetticida clorpirifos metile per i suoi noti rischi sulla salute dei bambini e ha stabilito che i rivenditori sono autorizzati a vendere gli stock rimanenti fino al 29 febbraio 2020 e gli agricoltori possono impiegare le scorte fino al 16 aprile prossimo.

Il Südtiroler Beratungsring für Obst- und Weinbau, il Centro di Consulenza altoatesino per la fruttiviticoltura, con una circolare del 6 febbraio, avrebbe raccomandato ai suoi membri di acquistare l’isetticida prima che entri in vigore il divieto e di utilizzarlo fino alla germinazione dei meli.

È l’Istituto per l’ambiente di Monaco di Baviera, l’Umweltinstitut München, a denunciare l’irresponsabilità di tale raccomandazione da parte dell’organizzazione.

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Pubblicità - La Voce di Bolzano

L’Unione Europea ha bandito il clorpirifos metile proprio perché è molto pericoloso per la salute dei bambini ed è tossico per le api e per tutti gli organismi acquatici – interviene il consigliere provinciale del MoVimento 5 Stelle Diego NicoliniIl Beratungsring für Obst- und Weinbau dice porsi come obiettivo quello di “fornire una consulenza indipendente che consenta la produzione di mele, uva, ciliegie e albicocche con modalità economicamente sostenibile e rispettose dell’ambiente“.

Ebbene, l’organizzazione dovrebbe riconsiderare la definizione dei termini che utilizza o meglio le raccomandazioni che fa ai suoi membri. Questa vicenda ha dell’incredibile, nel senso che non è facile credere che ci possa essere qualcuno tanto cinico da esortare gli agricoltori ad utilizzare un insetticida tanto pericoloso finché possibile“, conclude Nicolini.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

NEWSLETTER

Archivi

Categorie

di tendenza