Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Alto Adige

Ritrovata in provincia di Caserta una minorenne bolzanina scomparsa da una comunità di Fermo

Pubblicato

-

Lo scorso 21 giugno, una minore di Bolzano si è allontanata da una Comunità per Minorenni, situata lungo la costa fermana, facendo perdere le sue tracce. Circa due mesi prima, la giovane era stata collocata presso quella struttura dal Tribunale per i Minorenni di Bolzano. Appresa la notizia della scomparsa, la Squadra Mobile di Fermo ha avviato immediatamente le indagini per il reato di sottrazione di minori. In particolare, sono state visionate le immagini dei sistemi di videosorveglianza che si trovano in prossimità della Comunità e delle Stazioni Ferroviarie. Alle ricercheha collaborato anche la Squadra Mobile di Bolzano, che ha svolto accertamenti nei luoghi abitualmente frequentati dalla minore e ha raccolto informazioni dalle persone che la conoscevano.

Considerato che la giovane non era in possesso di un cellulare, sono state effettuate ricerche finalizzate a verificare l’esistenza di eventuali profili in uso sui social network. E’ emerso così un profilo riconducibile a lei: analizzando le sue amicizie e i suoi contatti, sono stati individuati alcuni giovani sui quali si concentrava l’attenzione degli investigatori.

Sono state anche avviate indagini tecniche per individuare gli utilizzatori di tali profili nonché stabiliti contatti con la minore stessa, avendo verificato che effettivamente utilizzava quell’account. In particolare, gli operatori della Squadra Mobile fermana hanno instaurato con la giovane una conversazione, affinché fornisse maggiori informazioni su di lei e sul luogo in cui si trovava, ma questa, ad un certo punto della conversazione, ha inviato una “nota audio”, interrompendo la conversazione.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

A quel punto non era più possibile avere contatti con la ragazza, in quanto la stessa ha bloccato il profilo utilizzato dagli investigatori, rendendo il suo account invisibile e inaccessibile. Gli agenti quindi, hanno concentrato la loro attenzione sulle fotografie e i video pubblicati nonché sui contatti che intratteneva con altre persone. Da una meticolosa attività di indagine condotta anche con la Polizia Scientifica è stato possibile capire che la minore si trovava a Venezia.

Individuata l’abitazione e le persone che la ospitavano, la Procura di Fermo ha emesso decreti di perquisizione personale e locale presso le abitazioni. Con l’ausilio della Squadra Mobile di Venezia si è accertato che l’adolescente aveva da pochi giorni lasciato la città lagunare e si era diretta verso una destinazione sconosciuta.

Individuata in Campania attraverso il monitoraggio dei social analizzando i “followers” del suo profilo Instagram, si è arrivati alla conclusione che si potesse trovare in provincia di Caserta. E’ stata avviata, questa volta con successo, una nuova conversazione con la minore, fingendo di essere un suo coetaneo e si è appreso così che si trovava in una condizione di difficoltà e di pericolo, in quanto i soggetti con i quali si accompagnava potevano essere in possesso di un’arma.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

A quel punto è stata chiamata a collaborare la Squadra Mobile di Caserta, che, sulla base delle informazioni ricevute, è riuscita ad individuare l’area ove dimorava la ragazza. Un servizio di osservazione ha permesso poi di intercettarla mentre viaggiava a bordo di un’autovettura in compagnia di due uomini.

Le attività seguite al controllo della macchina, sfociate anche in perquisizioni domiciliari presso lo stabile dove tutti e tre convivevano, hanno portato tra l’altro, al rinvenimento di oltre 320 gr. di marijuana, attribuita senza ombra di dubbio ai due uomini in questione, che la detenevano per fini di spaccio. Per tale motivo, entrambi i soggetti sono stati arrestati. La minore, invece, come disposto dall’Autorità Giudiziaria minorile bolzanina, è stata dapprima collocata, in via temporanea, presso una Casa Famiglia, per poi, già in serata, essere affidata ai propri genitori, giunti sul posto.

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

NEWSLETTER

Alto Adige34 minuti fa

McDonald’s cerca 30 persone per i suoi ristoranti di Bolzano e Merano

Ambiente Natura43 minuti fa

Premiazione del concorso scolastico “Mission ScuolaClima”

Alto Adige1 ora fa

Rifugi provinciali, Bessone: “Importante istituzionalizzare la collaborazione tra la Provincia, CAI e AVS”

Alto Adige1 ora fa

Cooperazione transfrontaliera: non si ferma all’alt in Italia, arrestato in Svizzera dai Carabinieri

4 ore fa

Coronavirus: 10 casi positivi da PCR e 215 test antigenici positivi, un decesso

Bolzano4 ore fa

Le cellule staminali per contrastare la displasia: a Bolzano una tecnica innovativa

Merano5 ore fa

Merano: referendum provinciale del 29 maggio, notizie utili

Bressanone6 ore fa

Gli studenti della scuola professionale Tschuggmall, incontrano l’amministrazione comunale da vicino

Alto Adige7 ore fa

Prevenire gli eventi naturali in Alto Adige, al via la prima fase della campagna informativa «Informati e preparati»

Merano8 ore fa

«Passe-Partout»: alla scoperta della Merano meno conosciuta

Merano8 ore fa

Efficienza energetica: presentazione del progetto IDEE

Bolzano8 ore fa

Klimamobility 2022: la mobilità sostenibile oggi e domani

Bolzano22 ore fa

Presentata la nuova pedo-ciclabile di via Lancia, tra la rotatoria di via Grandi e via Galilei

Bolzano22 ore fa

Settimana Nazionale della Celiachia: le iniziative promosse dal servizio Ristorazione Scolastica del Comune di Bolzano

Politica23 ore fa

Festival della sostenibilità, tanta scena e poca sostanza

Bolzano2 settimane fa

Bolzano, alla fermata dell’autobus trovato il corpo senza vita di un 60enne

Alto Adige2 settimane fa

Coronavirus: 45 casi positivi da PCR e 496 test antigenici positivi

Alto Adige2 settimane fa

Coronavirus: 8 casi positivi da PCR e 124 test antigenici positivi

Bolzano4 settimane fa

Bolzano, auto esce di strada e finisce nel giardino di una casa

Bolzano4 settimane fa

Rissa davanti all’Interspar di Bolzano sud – IL VIDEO. Urzì: “Ennesimo degrado”

Bolzano2 settimane fa

Il Lido di Bolzano riapre al pubblico sabato 21 maggio: tariffe invariate

Sport2 settimane fa

Biglietti FC Südtirol – Modena. Le modalità di acquisto dei ticket per gara-3 della Supercoppa di Serie C 2022

Bolzano2 settimane fa

Bolzano, sgomberato uno stabile in disuso: tunisino aggredisce 4 agenti, arrestato

Benessere e Salute2 settimane fa

Come avviene un richiamo di prodotti alimentari? Mangiare, bere ed altre delizie: lo sapevate che…?

Musica3 settimane fa

Bolzano Festival Bozen 2022 «Musica senza confini»

Bolzano4 settimane fa

Giro ciclistico “Tour of the Alps” a Bolzano: i divieti di mercoledì 20 aprile

Sport4 settimane fa

Stadio Druso a Bolzano: aperta la nuova tribuna Zanvettor

Val Pusteria4 settimane fa

Era scomparsa a Valdaora: trovata dopo tre mesi la salma di Marianne Sagmeister

Politica4 settimane fa

Doppia cittadinanza e grazia agli ex terroristi. Sven Knoll “importante la vicinanza del parlamento austriaco”

Merano2 settimane fa

Referendum abrogativi popolari del 12 giugno 2022

Archivi

Categorie

di tendenza