Connect with us

Società

Santa Barbara: il 4 dicembre i Vigili del Fuoco festeggiano la Patrona

Pubblicato

-

Foto agenziaimpress.it

Come ogni anno, anche questo 4 dicembre presso il Comando del Corpo Permanente dei Vigili del fuoco di Bolzano di viale Druso, é stata festeggiata Santa Barbara, la patrona protettrice dei vigili del fuoco.

Al termine della funzione religiosa celebrata dal parroco di Gries, Dr. Ulrich Kössler, da Padre Reinald, cappellano dei vigili del Fuoco Volontari e dal Diacono Walter Depaoli, é seguito il saluto da parte del Comandante Dr. Ing. Florian ALBER ai collaboratori ed agli ospiti d’onore intervenuti, con un breve riepilogo dell’attivitá svolta nell’anno appena trascorso.

L’assessore provinciale per la Protezione Civile Arnold Schuler ha ringraziato durante il suo discorso tutte le collaboratrici e i collaboratori del Corpo Permanente dei Vigili del fuoco di Bolzano per il loro prezioso lavoro svolto atto a garantire la sicurezza della popolazione della cittá di Bolzano e del restante territorio provinciale; ha sottolineato inoltre la professionalitá mostrata nella collaborazione con gli altri corpi volontari di soccorso ma anche con le autoritá statali e provinciali.

  

Quest’anno gli interventi sono stati 89 in più dello scorso anno salendo alla quota totale di 3161. La media si attesta di conseguenza su 8.7 interventi/giorno.

Anche quest’anno si é confermato il trend degli ultimi anni, che vede l’attivitá interventistica riguardante gli incendi in continuo calo: solo il 19% del totale ha riguardato infatti tale tipologia d’intervento (compresi gli allarmi dei rilevatori di fumo ed i falsi allarmi). Ció nonostante nel passato inverno, si sono registrate due vittime a causa di incendi in abitazioni private in Alto Adige.

Il campo di attivitá dei vigili del fuoco si sta sempre piú spostando verso gli interventi tecnici, come ad es. incidenti sul lavoro, interventi di grú e carro attrezzi, allagamenti, interventi per maltempo, inteventi dovuti a calamità naturali, interventi per soccorso in acqua e piccoli interventi tecnici.

Gli interventi

Tra gli interventi riferibili alla violenta ondata di maltempo poco prima di Ognissanti, si è ricordato quello nel bellunese e in particolare nelle zone di Agordo e Alleghe.

Delle unità operative composte da 5/6 uomini del Corpo Permanente munite di pompe, attrezzature e mezzi di sgombero sono state inviate in supporto alle Forze di Soccorso locali ed hanno collaborato per circa tre settimane al ripristino delle infrastrutture primarie.

Il 23 gennaio 2018, a causa di numerose slavine nella località di Vallelunga il Comitato Comunale di Protezione civile ha disposto l’evacuazione dei cittadini in pericolo. Tale operazione avvenuta con l’utilizzo di più elicotteri ha impegnato fortemente il Centro Controllo Situazioni Provinciale, che ha coordinato le operazioni delle varie Forze d’intervento ed ha dovuto rispondere alle varie richieste dei Media Nazionali ed Internazionali, che si sono interessati in maniera rilevante a questo evento.

Numerosi anche i trasporti di acqua potabile in diversi comuni della Provincia per sopperire alle emergenze improvvise. Con un quantitativo di quasi 2,5 milioni di litri d’acqua rifornita, si è praticamente triplicata la quota dell’anno precedente.

La lotta agli incendi in galleria è stato invece il tema su cui si sono organizzati quattro seminari nel nord della Spagna, a cui hanno partecipato gli ufficiali e sottufficiali del corpo Permanente.

Al fine di acquisire ulteriori conoscenze in merito, si sono svolte esercitazioni pratiche eseguite all’interno di un tunnel reale presso un centro di formazione specializzato.

L’esigenza è scaturita oltre che dalla nascita del nuovo Tunnel di Base del Brennero, anche dalle sempre più numerose gallerie stradali, che in caso di incendio rappresentano per i vigili del Fuoco una vera e propria sfida.

 

La raccolta delle statistiche relative al 2018 sull’attività del Corpo Permanente dei Vigili del fuoco di Bolzano: 6991_Presse_statistik_2018 

Pubblicità
Pubblicità

Società

Frequenza dell’anno all’estero: domande entro il 28 febbraio. 60 le borse di studio dalla Regione

Pubblicato

-

Il 28 febbraio scade il termine per la presentazione delle domande per l’assegnazione di una borsa di studio per la frequenza dell’intero anno scolastico 2019/2020 all’estero, ovvero in Austria, Germania, Francia, Irlanda e Gran Bretagna.

La Regione Trentino-Alto Adige ha previsto l’assegnazione di complessive 60 borse di studio.

Gli studenti interessati residenti nella provincia di Bolzano e nei comuni di Colle Santa Lucia, Cortina d’Ampezzo e Livinalongo del Col di Lana, oppure residenti nella provincia di Trento e nei comuni limitrofi di Magasa, Valvestino o Pedemonte sono invitati a presentare la relativa domanda all’Ufficio per l’integrazione europea e gli aiuti umanitari di via Gazzoletti 2, a Trento, o di piazza Università 3, a Bolzano.

Ulteriori informazioni sul portale web della Regione.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Società

Scuola, attivazione dello SPID per le iscrizioni online

Pubblicato

-

Si sono aperte il 15 febbraio, e si chiuderanno il 15 marzo, le iscrizioni alle prime classi delle scuole superiori in Alto Adige.

La grande novità di quest’anno consiste nel fatto che le iscrizioni possono essere effettuate solamente online attraverso il portale della pubblica amministrazione myCIVIS con lo SPID (Sistema pubblico identità digitale) oppure con la Carta servizi attivata.

Che i timori della vigilia siano infondati lo dimostra l’esperienza accumulata nelle scorse settimane con le iscrizioni alle prime classi delle scuole elementari: su 5.369 iscrizioni, infatti, ben 5.200 sono state completate online con una copertura del 96%, a dimostrazione che il processo di digitalizzazione in Alto Adige prosegue con ottimi risultati.

Per sgomberare il campo da ogni rischio, però, la Ripartizione informatica della Provincia, in collaborazione con Informatica Alto Adige, ha deciso di organizzare degli SPID Activation Days dedicati ai genitori che non hanno ancora attivato la propria identità digitale.

Si tratta di 4 appuntamenti nel corso dei quali gli esperti informatici saranno a disposizione dei genitori e li guideranno all’attivazione dello SPID, conditio sine qua non per accedere non solo alle iscrizioni online, ma a tutta una serie di servizi digitali della pubblica amministrazione a livello locale e nazionale.

I genitori che vogliono partecipare agli SPID Activation Days dovranno presentarsi muniti di documento di identità, tessera sanitaria con codice fiscale, indirizzo e-mail da utilizzare durante l’attivazione e telefono cellulare da utilizzare sempre durante la procedura.

I 4 appuntamenti sono in programma il 26 febbraio (15.30-17.30) all’Istituto di istruzione secondaria “Claudia de Medici” di Malles, il 27 febbraio (13-17) presso l’Istituto tecnologico di Brunico, il 1° marzo (13-17) alla scuola professionale provinciale per il commercio, l’artigianato e l’industria “Tschuggmall” di Bressanone e il 12 marzo (13-17) presso la scuola professionale provinciale per il commercio, l’artigianato e l’industria “Zuegg” di Merano (13-17).

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Società

E’ operativo il nuovo portale internet per la scuola ladina

Pubblicato

-

Attivo da qualche giorno, il nuovo portale internet della scuola ladina fornisce una panoramica sulla realtà scolastica delle valli ladine grazie a pagine strutturate in modo chiaro, semplice e per gruppi d’interesse.

Il nuovo portale è uno strumento importante che viene incontro alle esigenze informative delle famiglie che possono ottenere risposte ai loro quesiti comodamente da casa“, afferma l’assessore provinciale ladino Daniel Alfreider.

Sulle pagine accanto alle informazioni sulle scuole primarie e sulle scuole secondarie di primo e secondo grado delle valli Gardena e Badia, sono riportate indicazioni sull’apparato amministrativo scolastico e sulle particolarità del sistema scolastico ladino.

Le informazioni possono essere facilmente ottenute anche da smartphone o tablet.

Il nuovo portale, che sostituisce le pagine web della direzione istruzione e cultura ladina, sono state realizzate grazie alla sinergia fra la medesima, la redazione centrale dell’Agenzia per la stampa e la comunicazione, la ripartizione informatica e la SIAG Alto Adige informatica spa.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Archivi

Categorie

di tendenza