Connect with us

Musica

Saverio Grandi : “Una canzone la scrivi se hai qualcosa da dire. Quelli di X Factor? Non mi interessano”

Pubblicato

-

Saverio Grandi, compositore, produttore discografico e cantautore, in passato in gruppo con i Taglia 42, oggi autore di grandi successi con Vasco, gli Stadio, Laura Pausini, Ramazzotti ed altri.

Ciao Saverio, hai scritto per i grandi della musica italiana, ci spieghi come nasce una canzone?

Le canzoni nascono in due modi: quando hai qualcosa da dire come un sentimento, qualcosa sulla vita, anche la tua.

Pubblicità
Pubblicità

I pezzi che ho scritto vengono dal cuore quando poi hai la fortuna come quella che ho avuto io di lavorare con artisti che hanno personalità ecco che diventa tutto più bello.

L’ altro modo invece è in soundfree, ovvero chi canta e scrive per lavoro.

Oggi la musica d’autore sembra attraversare un periodo ostico, difficile, a parte i big della musica italiana che nel corso degli anni si sono creati un pubblico diciamo abituale. Qual è secondo te uno dei motivi di questa crisi: mondialismo o semplicemente chi fa musica commerciale è più abile nel propagandare ?

C’è crisi in tutto il mondo musicale, ormai tutto è digitale, un po’ finto. Tutto è virtuale e surreale ma il punto è che è cambiata la società, la musica è cambiata con la letteratura. Oggi esiste la narrativa, si narra quello che accade come fa per esempio l’ottimo Fabio Volo.

La musica oggi è cambiata, la gente la usa molto da quando va in palestra, passeggia, sta in casa.

Oggi c’è il boom della musica Indie, se prendi In di Battiato e lo trasformi in un pezzo Indie ecco che il pezzo viene ascoltato da tutti.

Battiato ovviamente è uno dei migliori cantautori che abbiamo in Italia.

Tra le altre attività che svolgi c’è quella di produttore discografico: cosa diresti ad un giovane che vuole affacciarsi al mondo musicale e vorrebbe produrre oggi, visto che il web ha un Po sdoganato in qualche maniera l’arte di fare musica?

La risposta è nella domanda: siamo passati da De Gregori e De Andrè a quelli di X Factor.

Fossi un giovane alle prime armi cercherei di fare il cantautore, se hai qualcosa da dire la dici, se vuoi fare qualcosa la fai, tenterei come hanno fatto Battisti e Pino Daniele. Ecco cercherei di scrivere canzoni e tenterei la strada.

Mi elenchi tre canzoni tra quelle che hai prodotto che porti nel cuore più delle altre ?

Sicuramente al primo posto ci metto “Un giorno mi dirai” degli Stadio con cui hanno vinto San Remo nel 2016, li immaginavo una figlia con tutti i suoi problemi adolescenziali amore compreso.

Al secondo posto ti dico “Non è mai un errore” di Raf, una musica che mi è piaciuta molto con cui lavorando ci ho messo tanto cuore.

Al terzo posto ci metto “Un senso” di Vasco Rossi, brano profondo, fin troppo.

Progetti futuri ne hai ?

Ce ne sono sempre. Ora Vivo a Los Angeles, sono venuto qui negli USA per fare musica per gli americani, ma mi sono circondato di gente sbagliata. Sbagliando s’impara.

Fino ad oggi ho scritto molto, ancora oggi l’impegno non manca, cerco di migliorarmi per scrivere meglio, ma una cosa te la dico: non scriverei mai una canzone per farla cantare da uno uscito da X Factor, quelli lì non m’interessano.

Pubblicità
Pubblicità

Musica

Concerto “Jova Beach” a Plan de Corones: treni speciali e sicurezza. Attese 28mila persone

Pubblicato

-

Treni aggiuntivi per la ferrovia della Val Pusteria e servizi di bus navetta saranno attivati in occasione di “Jova Beach”, il concerto di Jovanotti programmato a Plan de Corones oggi, sabato 24 agosto.

Collegamenti ogni mezz’ora in entrambe le direzioni

Sulla linea ferroviaria della Val Pusteria tra Fortezza e San Candido verranno utilizzati 13 treni FLIRT aggiuntivi. In tarda serata fino a poco dopo mezzanotte forniranno collegamenti ferroviari ogni mezz’ora in entrambe le direzioni.

Pubblicità
Pubblicità

“Dopo il concerto, tra le 21 e mezzanotte, oltre 5.000 passeggeri per direzione potranno essere trasportati su questi treni speciali, il che contribuirà a una significativa riduzione del traffico” spiega l’assessore provinciale Alfreider.

Durante il giorno, la linea ferroviaria della Val Pusteria viaggia a cadenza oraria, dalle 19,50 la frequenza dei treni sarà ogni mezz’ora. Per gli spettatori con un biglietto valido per il concerto, l’uso di tutti i treni sulla tratta tra Fortezza e San Candido sarà gratuito per tutta la giornata del 24 agosto e la notte del 25 agosto 2019. Tutti gli altri passeggeri possono utilizzare i treni e i treni speciali come di consueto con l’Alto Adige Pass o i biglietti e gli abbonamenti validi in Alto Adige.

I biglietti non sono validi come biglietti d’ingresso. Il concerto si svolgerà sulla cima del Plan de Corones, a 2.275 m di altitudine e la zona concerti è raggiungibile tramite tutti gli impianti di risalita dell’area. Informazioni sui biglietti per il concerto e per l’uso degli impianti di risalita, così come su eventuali modifiche al programma della giornata sono disponibili sul sito della società Skirama Kronplatz che organizza l’evento.

Attese 28.000 persone: misure per la sicurezza pubblica

Al maxi evento sono attese circa 28.000 persone. Le incertezze meteorologiche e il protrarsi della manifestazione oltre l’imbrunire rendono necessario, per motivi di pubblica sicurezza, autorizzare l’afflusso e deflusso delle persone al Plan de Corones esclusivamente con i quattro impianti di risalita, con conseguente divieto assoluto di circolazione con veicoli e a piedi nella zona in quota sopra i 2.000 m. s.l.m. Questo è quanto previsto dall’ordinanza emanata oggi dal Presidente della Provincia.

Vige il divieto di circolazione dalle 6:00 di domani, sabato 24 agosto, all’1:00 di domenica 25 agosto a piedi o con qualsiasi veicolo, a motore e non, nella zona in quota sopra i 2.000 m. s.l.m. Sono esclusi da tale divieto i veicoli a motore dotati di CAR-PASS rilasciati dalla Skirama Kronplatz nonché tutti i mezzi di pubblico servizio e pronto soccorso. In caso di violazioni sono previste sanzioni pecuniarie.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Musica

Concerto del Treboton Trio al Museum Ladin

Pubblicato

-

Questo venerdì 9 agosto il Museum Ladin Ciastel de Tor a San Martino in Badia ospiterà un concerto del Treboton Trio. Ingresso libero.

Muovendo da alcune tracce nate dall’improvvisazione, il nuovo progetto del compositore Alex Trebo, originario di San Martino in Badia ma attivo a Berlino, fonde l’elemento acustico a spunti elettronici minimali. Il risultato è un caleidoscopio di colori ascrivibili sia alla musica ambient, che al dub jazz.

Venerdì 9 agosto, alle ore 21.30, Alex Trebo (pianoforte, sintetizzatore e drum machine) si esibirà nel suggestivo scenario del Museum Ladin Ciastel de Tor affiancato da Marco Stagni al contrabbasso e Max Castlunger alle percussioni e ai flauti. L’ingresso è libero.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Musica

Castel Wolfsthurn, concerto dei Joe Smith Voices l’8 agosto

Pubblicato

-

L’8 agosto a Castel Wolfsthurn si esibirà il Joe Smith Voices, complesso musicale composto da quattro cantanti.

Un ampio repertorio che va dallo swing al pop, dal jazz alla classica, dal rock alla musica popolare aspetta tutti gli appassionati di musica giovedì 8 agosto, alle ore 21.

I Joe Smith Voices – due voci femminili e due maschili, ovvero Silvia Sellemond, Renate Gamper, Peppi Haller alias Joe Smith e Nils Tabella – si esibiranno nell’affascinante scenario della sala da ballo barocca del castello. 

Pubblicità
Pubblicità

Il concerto è organizzato in collaborazione con Racines Turismo. L’ingresso è libero previa prenotazione al numero telefonico 0472/760608.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

NEWSLETTER

Archivi

Categorie

di tendenza