Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Alto Adige

Scuola, il M5S e gli insegnanti precari della scuola all’incontro con la sottosegretaria Floridia

Pubblicato

-

Ieri pomeriggio il Consigliere provinciale M5S Diego Nicolini, accompagnato dalla Senatrice Orietta Vanin e dai rappresentanti del Coordinamento degli insegnanti precari della scuola di Bolzano, ha incontrato presso il Ministero dell’Istruzione, la Sottosegretaria Barbara Floridia.

Il fine è quello di aggiornare il Ministero sull’aggravata situazione di disparità tra le scuole dei gruppi linguistici presenti nella nostra provincia per quanto riguarda i criteri di reclutamento e formazione dei docenti.

Come già risaputo da oltre 3 anni, una norma di attuazione del 2018 assegna la competenza per tutti i percorsi di formazione iniziale di ogni ordine e grado scolastico per tutti e tre i gruppi linguistici della Provincia da attivare attraverso la LUB, ma la scuola italiana, pur essendo compresa in questa norma di attuazione, rimane tuttora immobile.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano
Da poco è stato indetto un concorso solo per la scuola di lingua italiana (una prova selettiva) che non è contemplato dalla norma di attuazione e che rischia di penalizzare ulteriormente tutti i docenti precari che lavorano da molto tempo nella scuola italiana della provincia.

La rappresentanza italiana nel governo provinciale è incapace di ristabilire un equilibrio tra personale e risorse per garantire pari opportunità tra le scuole dei tre gruppi linguistici. Una disparità evidente ed inaccettabile a solo vantaggio delle scuole tedesche e ladine, che porta alla degradazione del sistema scolastico in lingua italiana.

Tutto questo ricade inevitabilmente sugli utenti della scuola: un esempio eclatante è quello degli insegnanti di sostegno. Nella provincia di Bolzano per la scuola italiana il rapporto tra numero di alunni con diritto al sostegno e numero di insegnanti specializzati è nettamente inferiore (di quasi un terzo!) sia alla media nazionale che ai dati della scuola tedesca e ladina.

Un altro esempio importante è quello delle risorse complessive: la scuola italiana cresce da diversi anni al ritmo di 1000 alunni ogni tre anni, ma sono diminuiti costantemente gli stanziamenti ed è rimasto invariato il numero dei docenti.

Questo è anche il motivo per il quale, a differenza di tutto il resto d’Italia, ancora esistono a Bolzano docenti precari delle graduatorie ad esaurimento che, da decenni, attendono la doverosa stabilizzazione, dopo che sono state loro negate dalla provincia le stesse opportunità offerte ai colleghi del resto d’Italia.

Diego Nicolini: “Di tutto questo è bene che il Ministero sia stato reso edotto, affinché esso non si presti alla complicità nell’esercizio di questa strategia, ma che intervenga laddove ne ha la competenza, per richiamare al rispetto della legge e del principio di uguaglianza costituzionalmente sancito. Continua la nostra lotta verso la parità di trattamento anche per gli insegnanti in lingua italiana!“.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Alto Adige4 settimane fa

Referendum sulla democrazia diretta: il no stravince con il 76% dei voti

Alto Adige4 settimane fa

Incidente sul lavoro, travolto dal suo trattore: è morto Remo Rossi a 64 anni

Italia ed estero4 settimane fa

Codici: al fianco dell’Antitrust nei procedimenti su Fastweb, Tim, Vodafone e Wind per presunte fatturazioni post recesso

Bolzano4 settimane fa

Tamponamento nella notte in A22: più veicoli coinvolti

Politica4 settimane fa

Referendum, Urzì: sopravvive anche la clausola di garanzia per Bolzano e Laives voluta da Fdi, sconfitta di Svp/Lega/FI

Bolzano2 settimane fa

Incendio in centro a Bolzano: rogo causato dal malfunzionamento di una lavatrice

Bolzano4 settimane fa

Appiano, incidente tra due veicoli all’uscita della Mebo: una donna incastrata tra le lamiere

Bolzano2 settimane fa

Tragico scontro frontale in A 22, muore una donna bolzanina 77 enne. Gravi il marito e un bambino di 10 anni

Alto Adige3 settimane fa

Gli ospedali dell’Alto Adige sono ora cliniche universitarie

Alto Adige2 settimane fa

Rimorchio si stacca dal camion e blocca la strada del Renon

Bressanone4 settimane fa

A22, camion prende fuoco sulla corsia sud dopo l’uscita di Varna – IL VIDEO

Bolzano4 settimane fa

Drammatico incidente in A22, muore 36 enne residente a Bolzano

Alto Adige2 settimane fa

Ponte di Pentecoste: arrestati due stranieri, una denuncia e centinaia di verifiche durante i controlli del Commissariato di P.S. di Brennero

Alto Adige3 settimane fa

Auto esce di strada e finisce in una scarpata: una persona viene trasportata in ospedale

Italia ed estero4 settimane fa

Codici: dietrofront di Costa sulle regole di imbarco, ora proceda anche a risarcire i crocieristi

Archivi

Categorie

di tendenza