Connect with us

Economia e Finanza

Spese mediche e mezzi di pagamento tracciabili: chi può detrarre cosa dalle imposte?

Pubblicato

-

Dallo scorso anno, sono in vigore nuove regole in merito alle modalità di pagamento previste per poter portare in detrazione le spese mediche. Questo aveva sollevato più di qualche incertezza tra i consumatori. Da gennaio 2020, infatti, chiunque voglia detrarre il 19% dei costi di determinate spese sanitarie dall’Irpef (Imposta sul reddito delle persone fisiche), è tenuto a utilizzare metodi di pagamento “tracciabili”.

Quali sono queste spese mediche, per le quali è stato previsto l’utilizzo di un metodo di pagamento “tracciabile” e chi ha diritto alla detrazione fiscale? Il contante può ancora essere utilizzato per le seguenti spese mediche: medicinali, dispositivi medici e le prestazioni sanitarie rese da strutture pubbliche o private, ma solo seaccreditate al Servizio sanitario nazionale. In ogni caso, per poter accedere alla detrazione d’imposta, ènecessario documentare la spesa e disporre, pertanto, della fattura oppure del cd. “scontrino parlante“, sul quale è riportato il proprio codice fiscale.

Per tutte le altre spese mediche è obbligatorio pagare con mezzi tracciabili: cioè con bancomat, carte di credito, carte prepagate, bonifici, assegni oppure altre modalità tracciabili, pena l’impossibilità della detrazione. Anche in questi casi, in sede di detrazione, deve essere fornita una prova del pagamento, sotto forma di estratto conto bancario della transazione o di una ricevuta del bancomat.

Pubblicità
Pubblicità

Di seguito indichiamo alcuni esempi di spese mediche per le quali viene richiesto il pagamentotracciabile:

visita specialistica presso un libero professionista
visita presso un dentista
seduta dallo psicologo
analisi del sangue fatte presso una clinica privata

Il consiglio: quando ci si rivolge alla sanità privata, per una visita o per una consulenza, è meglio chiedere, già al momento della prenotazione, informazioni sulle modalità di pagamento consentite, in modo da non farsi trovare impreparati al momento del pagamento. Chi può usufruire della detrazione? Il proprietario dello strumento di pagamento utilizzato per pagare la spesa medica?

No. La detrazione fiscale del 19% delle spese spetta al soggetto a cui viene emessa la fattura, e sulla quale viene indicato il suo codice fiscale – indipendentemente dal titolare dello strumento di pagamento utilizzato (cfr. Interpello 431/2020, Agenzia delle entrate). Anche in questo caso, però, è necessario mostrare la fattura e la ricevuta corrispondente oppure l’estratto conto bancario al momento della presentazione della dichiarazione dei redditi. Nel caso di dichiarazione dei redditi “precompilata”, tutte le spese sanitarie intestate al proprio codice fiscale sono generalmente già registrate e disponibili sul sistema; devono solo essere confermate.

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Archivi

  • Bonus idrico pronto, ma sito offline: le domande al via dal 2022
    Manca poco all’arrivo del Bonus idrico che permette di ricevere un rimborso di 1000 euro per chi sostituisce rubinetti di bagno e cucina. Ad oggi anche se sembra tutto pronto per l’avvio della nuova agevolazione,... The post Bonus idrico pronto, ma sito offline: le domande al via dal 2022 appeared first on Benessere Economico.
  • Il futuro corre verso un’economia circolare: nuovi modelli di rigenerazione e sviluppo
    Il futuro dell’economia, dovrà evolversi tenendo conto della missione che ormai accomuna tutti gli stati del mondo, la sostenibilità. Di fatto, per avvicinarsi verso un’economia circolare che riduca la produzione dei rifiuti, garantisca uno sviluppo... The post Il futuro corre verso un’economia circolare: nuovi modelli di rigenerazione e sviluppo appeared first on Benessere Economico.
  • Boom di adesioni per il Bonus Terme, cosa possono fare gli esclusi
    Dopo le difficoltà iniziali, il Bonus terme ha riscontrato un a grande affluenza, tanto da esaurire i fondi nel giro di poche ore. Un boom di adesioni che però ha lasciato milioni di italiani esclusi... The post Boom di adesioni per il Bonus Terme, cosa possono fare gli esclusi appeared first on Benessere Economico.
  • Ipotesi Easy tax per autonomi: un ponte tra aliquote troppo diverse tra loro
    All’interno del delicato tema sul fisco, tra le varie proposte spunta anche l’easy tax per autonomi. La proposta si inserisce nel tema dell’ampliamento della Flat Tax agli autonomi con ricavi tra 65 mila e 100... The post Ipotesi Easy tax per autonomi: un ponte tra aliquote troppo diverse tra loro appeared first on Benessere Economico.
  • Buono viaggio Taxi e Ncc: fino al 50% di sconto sul totale della corsa
    Per alcune categorie di persone, viaggiare in taxi potrebbe essere più conveniente. All’interno del Decreto Rilancio e successivamente nel Dl infrastrutture è stata inserita una particolare agevolazione che prevede viaggi in auto con conducente e... The post Buono viaggio Taxi e Ncc: fino al 50% di sconto sul totale della corsa appeared first on Benessere […]
  • Bonus Partite Iva, fino al 13 dicembre la presentazione delle domande
    Bonus Partite Iva Il bonus, messo a disposizione del Governo è un sussidio erogato a favore dei soggetti esercenti di titolari di partita Iva, soggetti esercenti di attività di impresa che hanno subito perdite a... The post Bonus Partite Iva, fino al 13 dicembre la presentazione delle domande appeared first on Benessere Economico.
  • Cambia la lotteria degli scontrini, ipotesi estrazione istantanea dal 2022
    Il programma lotteria degli scontrini che ha accompagnato molti italiani per tutto il 2021, potrebbe subire dei cambiamenti a partire dal 2022. A differenza del cashback, la lotteria degli scontrini infatti, è stata confermata anche... The post Cambia la lotteria degli scontrini, ipotesi estrazione istantanea dal 2022 appeared first on Benessere Economico.
  • P. Iva, quando arrivano i contributi fondo perduto fino a 150 mila euro
    Dopo l’ok ufficiale da parte dell’Unione Europea, i contributi a fondo perduto per le P.Iva disposti dal Decreto Sostegni Bis vengono sbloccati e arriveranno entro l’anno. I dettagli della misura Il sostegno finanziato con 4,5... The post P. Iva, quando arrivano i contributi fondo perduto fino a 150 mila euro appeared first on Benessere Economico.
  • Bonus Natale, a dicembre voucher e bonus per pensionati e categorie meno abbienti
    Con l’avvicinarsi delle festività si incomincia a parlare di Bonus Natale, una misura di sostegno al reddito introdotta dalla legge finanziaria del 2001 e rifinanziata nell’ultimo decreto legge. Si tratta quindi di un voucher, erogato... The post Bonus Natale, a dicembre voucher e bonus per pensionati e categorie meno abbienti appeared first on Benessere Economico.
  • Il ritmo dell’inflazione preoccupa, aumentano anche i prezzi del carrello della spesa
    Anche nel mese di ottobre il tasso di inflazione ha continuato a salire. In particolare, per il quarto mese consecutivo l’ISTAT ha registrato una crescita più alta di quanto previsto in precedenza. L’aumento del prezzo... The post Il ritmo dell’inflazione preoccupa, aumentano anche i prezzi del carrello della spesa appeared first on Benessere Economico.

Categorie

di tendenza