Connect with us

Bolzano

Spostamento bus, pronta la nuova autostazione: l’inaugurazione il 9 dicembre

Pubblicato

-

Foto: USP/Angelika Schrott

Da domenica 9 dicembre, la nuova autostazione (provvisoria) di Bolzano, situata a nord-est del Palazzo provinciale 11 fra via Renon e il binario 1 della stazione ferroviaria, sarà capolinea e punto di partenza della maggior parte degli autobus extraurbani.

Il marciapiede coperto è lungo 75 metri e l’area di sosta è divisa in quattro zone: Nord 1 / Nord 2 e Sud 1 / Sud 2. Le linee di autobus corrispondenti sono assegnate a ciascuna zona.

Anche le fermate degli autobus urbani Sasa nella zona piazza Stazione – via Renon – Funivia del Renon saranno riordinate e contrassegnate più precisamente rispetto a prima.

Pubblicità
Pubblicità

Gli autobus provenienti da nord e da est continueranno a circolare attraverso Rencio fino alla nuova autostazione; questa sarà capolinea e punto di partenza di questi autobus.

Sono esclusi gli autobus delle linee 165, 170, 180.1, 180.2, 182, 185, che al mattino nei giorni di scuola continuano a percorrere il seguente itinerario: piazza della Stazione, piazza Walther, via Cadorna, via Fago, piazza Gries, corso Italia, via Roma.

Per gli autobus provenienti da sud e da ovest sono disponibili ulteriori fermate per salire e scendere dai mezzi anche presso la stazione ferroviaria.

Eccezione: Gli autobus delle linee 131 (Oltradige Express) e 201 (Bolzano – Merano) sono prevalentemente autobus articolati da 18 metri. Per motivi di spazio, tutti gli autobus di queste due linee non si fermano alla nuova stazione degli autobus, ma proseguono fino alla nuova fermata poco prima della funivia del Renon. C’è anche la possibilità di salire e scendere da queste linee direttamente in piazza davanti alla stazione ferroviaria.

Le fermate degli autobus nei pressi di piazza della Stazione saranno riallocate sulle diverse linee di autobus extraurbani e urbani e saranno indicate con nomi specifici: Stazione ovest A / B / C (all’uscita ovest dell’edificio principale della stazione), Stazione est A / B (ad est, ossia di fronte all’edificio principale della stazione).Viale della Stazione A / B, Via Perathoner Nord / Sud, Funivia del Renon: 3 fermate in totale, di cui una di nuova costruzione per gli autobus da 18 metri delle linee 131 e 201.

Importante novità: la fermata Sasa all’uscita ovest dell’edificio della stazione (ora Stazione ovest B) sarà servita in futuro esclusivamente dagli autobus extraurbani delle linee 114, 120, 131 e 139. Gli autobus urbani Sasa saranno assegnati alle fermate di viale della Stazione, via Perathoner e Stazione est B.

Un primo passo per il disegno complessivo di restyling della zona Stazione e dell’areale ferroviario che prende le mosse dal trasloco della stazione dei bus, che dall’attuale collocazione in via Perathoner è stata spostata sull’areale ferroviario in via Renon, come previsto dall’accordo siglato fra Provincia, Comune di Bolzano e Waltherpark Spa (già KHB Srl) nell’ambito del Piano di Riqualificazione Urbanistica PRU di via Alto Adige.

I costi complessivi per la nuova autostazione provvisoria a carico della Provincia ammontano a 3,3 milioni di euro, mentre i costi di rifacimento di via Renon a carico del Comune di Bolzano ammontano a 74.000 euro.

L’autostazione è organizzata per gestire i 100 ingressi e uscite di bus all’ora e i circa 1,6 milioni di accessi al bus (obliterazioni) all’anno registrati presso la vecchia stazione che vanno ad aggiungersi agli 11,2 milioni di obliterazioni annuali sugli autobus cittadini della SASA nell’area tariffaria di Bolzano.

La mobilità pubblica in Alto Adige funziona: ogni giorno sono 200.000 gli utenti dei mezzi pubblici per un totale di 50 milioni all’anno”, ha ricordato l’assessore Florian Mussner

L’intero areale sarà inoltre privo di barriere architettoniche, rendendolo completamente fruibile in ogni sua parte a persone in sedia a rotelle e famiglie con passeggini.

Lo ha spiegato Günther Burger, direttore della Ripartizione mobilità facendo presente che “la nuova autostazione si rifa a quella di Bressanone caratterizzata dalle corsie bus dinamiche e da maggiore qualità di sosta per gli utenti“.

Di maggiore qualità per gli utenti ha parlato anche Joachim Dejaco, direttore di STA – Strutture Trasporto Alto Adige SpA che gestirà l’intera struttura dell’autostazione e l’annesso Infopoint che sarà aperto da lunedì a sabato, dalle ore 7 alle 19.20 e la domenica e i festivi dalle ore 8 alle 13.50.

Dejaco ha parlato anche di maggiore sicurezza; infatti “l’autostazione sarà controllata da 24 videocamere collegate al sistema di videosorveglianza pubblico, di cui 15 saranno posizionate lungo l’areale”.

Presso l’Infopoint verde sono disponibili il servizio sportelli, le biglietterie automatiche e l’intera gamma dei servizi di mobilità pubblica. Proprio affiancando il fabbricato c’è un accesso diretto al binario 1 della stazione ferroviaria. La posizione, gli orari di partenza e di arrivo degli autobus sono visualizzati su tabelloni digitali. Nell’arredo sono integrati anche gli schermi informativi.

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Archivi

  • La ferrovia panoramica tra i colori dell’autunno: in viaggio con il Treno del Foliage
    Come ogni anno la natura in autunno torna a proiettare uno dei suoi migliori film, riempiendo e infiammando scorci panoramici con i caldi colori tipici di questa affascinante stagione. Uno dei modi migliori per riscoprire e vivere l’autunno e i suoi colori è la magica esperienza del viaggio lento regalato dai finestrini dell’incredibile Treno del […]
  • Il mega – yacht a forma di cigno: la straordinaria opera futurista dell’industria navale italiana
    La sintesi tra i confini della tecnologia e i massimi livelli di design applicati alla nautica è stata svelata e prende il nome decisamente caratteristico di “Avanguardia”, il nuovo yacht che nei prossimi mesi si farà sicuramente notare nei mari di tutto il mondo. Quest’opera avveniristica dell’industria navale salta agli occhi per la sua inconfondibile forma […]
  • Pacchetti “antistress “ in hotel di lusso: giornate alla ricerca del benessere
    Alternare il lavoro con il riposo, mettendo in pausa la routine quotidiana aggiunge una diversione alla vita e permette la splendida occasione di fare esperienze insolite, conoscere luoghi, persone e sopratutto non avere un’agenda giornaliera. In una società iperattiva è quindi indispensabile la ricerca dell’equilibrio perduto anche solo attraverso esclusivi pacchetti antistress in hotel di […]
  • Un solo tavolo al ristorante stellato, l’elegante genialità della ristorazione
    Il meglio delle esperienze che Venezia possa offrire è racchiuso in un luogo dove la declinazione dell’esperienza sarà il miglior servizio. Un posto non convenzionale che può essere scelto solo da coloro che accettano di non porre condizioni. Con geniale eleganza, Il Ristorante “Oro” dell’hotel Cipriani a Venezia rinasce mettendo in luce un dettaglio unico […]
  • A Bologna l’economia circolare in edilizia diventa realtà: arriva il nuovo asfalto 100% riciclato
    Un’edilizia circolare sempre più sostenibile dal punto di vista ambientale risulta una strada imprescindibile per il futuro dello sviluppo economico. Il riciclo dei materiali promette infatti oltre ad una sensibile riduzione dei rifiuti e dell’inquinamento, anche un’ottima soluzione per ottimizzare costi e ricavi. In un simile contesto risulta fondamentale lavorare sulla ridefinizione del ciclo produttivo […]
  • Una notte tra le Dolomiti e le stelle a 2055 metri di quota
    A pochi chilometri da Cortina tra cieli sconfinati e cattedrali rocciose esiste una camera che regala l’insolita emozione di ritrovarsi a dormire avvolti dall’affascinante magia di un paesaggio unico al mondo. La starlight Room, inclusa tra i dieci hotel più spettacolari del mondo, si trova infatti sopra al rifugio Col Gallina a 2055 metri in […]
  • “Vuoi costruire una piscina di pregio ma non sai bene da dove iniziare?” Comincia da qui
    Immagina un angolo di vacanza nel tuo giardino o terrazza, uno spazio accogliente e riservato dove poter dimenticare i problemi quotidiani e immergerti in momenti di benessere e relax da solo o con i tuoi cari. Magari è da un po’ che ci pensi ma qualcosa ti frena. Domande del tipo: “Da dove inizio? Mi […]
  • L’idea di rifugio si evolve in sostenibilità, design e tradizione
    Il giusto equilibrio tra sostenibilità, design e tradizione prende forma grazie all’innovativo progetto di due architetti italiani che, reinterpretando l’idea tradizionale di rifugio hanno progettato e realizzato “ The Mountain Refuge”. Si tratta di una piccola capanna modulare dalla forma semplice e minimale che vuole rievocare l’archetipo tradizionale mediante composizioni innovative e contemporanee. La struttura […]
  • Lindt realizza il sogno di ogni bambino: apre in Svizzera la Home of Chocolate
    La Lindt Home of Chocolate, in italiano “Casa del Cioccolato“, avrebbe dovuto aprire le porte al pubblico lo scorso maggio ma, a causa della pandemia di Covid-19 che sta ancora affliggendo la popolazione mondiale, Lindt ha dovuto rimandare questo dolce e atteso appuntamento al 10 settembre 2020. Questa Casa del Cioccolato, situata nella sede di Lindt& Sprüngli […]
  • Internet supera i confini del deserto con 30 palloni aerostatici
    Dal mondo della tecnologia arriva il primo passo verso una società più equa. Il 4G supera i confini del deserto e arriva in Kenya grazie a 30 palloni aerostatici alimentati ad energia solare per garantire una copertura di rete a 14 contee keniote altrimenti isolate. L’iniziativa è frutto di un accordo tra la compagnia telefonica […]

Categorie

di tendenza