Connect with us

Alto Adige

Stagione sciistica al via sulla Plose sabato 7 dicembre

Pubblicato

-

Le piste della Plose invitano tutti a sciare nuovamente da sabato, 7 dicembre.

Tutte le piste principali della montagna sono già aperte, mentre restano chiuse per il momento le piste Palmschoss, Trametsch e il Kinderhang. In termini di piste, quest’anno ci sono alcune novità: la nuova pista da corsa “Crazy Horse” si associa alla Trametsch come pista nera.

La discesa sulla Pfannspitz è dedicata alla leggenda delle corse Erwin Stricker e pensata secondo i suoi gusti: ripida, veloce e con sensazionali viste panoramiche. La pista Plose, che parte dal rifugio Plose, è stata ampliata ed ora è ancora più ampia, con ottima visibilità e, vista la lieve pendenza, facile da percorrere.

Novità di questa stagione invernale è anche il rinnovo della seggiovia Schönboden, che ora si presenta con sediolini confortevoli, sicurezze per i bambini e coperture protettive. Con l’apertura del comprensorio sciistico tutti gli impianti di risalita saranno in funzione ad eccezione della seggiovia di Palmschoss e dello skilift Randötsch.

I sentieri per escursioni in slittino, come ad esempio il sentiero invernale per la Rossalm, sono aperti e, grazie alle tante nevicate, sono fantastici da percorrere. La pista da slittino RudiRun invece, che porta dalla stazione a monte fino a quella a valle, resta ancora chiusa.

Eventi invernali

Quest’anno, un esperto di slittino è di nuovo a disposizione presso la stazione a monte della cabinovia Plose: il 26 dicembre e ogni domenica, dal 29 dicembre 2019 all’8 marzo 2020, darà consigli utili all’inizio della pista RudiRun.

Le Plose Nights tornano nuovamente ogni venerdì con serate speciali in montagna, dal 3 gennaio al 6 marzo 2020: la cabinovia Plose è in funzione dalle ore 18 alle ore 23 e i rifugi della Plose sono aperti con una cucina unica e offerte speciali.

Da ormai 30 anni la Scuola di Sci della Plose organizza la sera di San Silvestro la tradizionale fiaccolata sugli sci che parte alle ore 17.30 dal rifugio Plose e arriva alla stazione a valle lungo la pista Trametsch.

Tornando indietro nel tempo, il 21 febbraio 2020 alle ore 20.30 si svolgerà sulla Plose la gara nostalgica: suddivisi in tre categorie, si dovrà percorrere l’ultima parte della pista Trametsch illuminata in ricordo degli anni ’60 e ’70.

Le tre categorie, sci di legno senza bordi, sci di legno con i bordi o semplicemente con abiti della vecchia scuola sciistica, faranno rivivere gli inizi dello sci sulla Plose.

La chiusura della stagione sciistica è prevista per il 29 marzo 2020.

Alto Adige

Export: le imprese altoatesine sempre più internazionali

Pubblicato

-

Continua a crescere l’export altoatesino, che nei primi nove mesi del 2019 ha superato i 3,7 miliardi di euro, in aumento del 3,9 per cento rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

Lo spirito imprenditoriale e la voglia di fare delle aziende locali, il coraggio di rischiare, la loro vocazione all’innovazione continua e alla qualità continuano a essere garanzia di successo per l’Alto Adige nel mondo”, commenta con soddisfazione i dati il presidente di Assoimprenditori Alto Adige, Federico Giudiceandrea.

Dovremmo tenere in maggiore considerazione quello che riescono a fare le nostre imprese, chi le guida e chi ci lavora. Sono risultati davvero straordinari considerando il complicato contesto internazionale in cui si stanno muovendo le nostre imprese. L’economia tedesca è in frenata, gli Stati Uniti puntano su politiche protezionistiche, la Brexit continua a creare incertezza. Ciò nonostante le nostre aziende continuano a conquistare nuove fette di mercato”, aggiunge Giudiceandrea.

In particolare, l’aumento del commercio estero con i mercati extra-UE, verso i quali è diretto quasi il 30 per cento dell’export complessivo, segnala la competitività delle imprese altoatesine: “Non è affatto scontato riuscire ad affermarsi su mercati lontani e spesso poco conosciuti. Ma è proprio grazie all’export che le nostre aziende attirano ricchezza in Alto Adige, creano posti di lavoro di alta qualità e fanno conoscere la nostra terra nel mondo: in questo modo la competitività a livello globale genera benessere e valore aggiunto a livello locale”, afferma Giudiceandrea.

In questi anni l’industria altoatesina è riuscita a innescare un circolo virtuoso aprendosi sempre di più al mondo: gli investimenti in innovazione hanno portato a una maggiore competitività e la conquista di nuovi mercati ha favorito la creazione di posti di lavoro e garantito maggiori entrate per il bilancio provinciale. Proseguire lungo questa strada è il miglior modo per garantire uno sviluppo sostenibile alla nostra terra”, chiude il Presidente di Assoimprenditori.

Continua a leggere

Alto Adige

Frontale tra due auto all’ingresso della val Badia: due feriti

Pubblicato

-

Grave incidente frontale tra due auto questa sera all’ingresso della val Badia. Probabile causa del sinistro un sorpasso azzardato da parte di uno dei due veicoli.

Feriti i due conducenti che sono stati trasportati d’urgenza all’ospedale di Brunico.

Sul posto la Croce Bianca di Brunico, i vigili del fuoco di San Lorenzo di Sebato e i carabinieri per i rilievi.

Continua a leggere

Oltradige e Bassa Atesina

Egna, fermati una donna e un minore Rom con attrezzi da scasso e gioielli rubati a Merano

Pubblicato

-

Nel corso del pomeriggio di ieri i Carabinieri di Egna, durante un servizio di prevenzione  furti nel Comune di Laives, hanno fermato un’auto con a bordo una 26enne ed un ragazzo minorenne, entrambi nomadi di etnia Rom.

Dalle verifiche è emerso come la giovane dovesse essere agli arresti domiciliari a Roma, per reati contro il patrimonio.

Inevitabile la perquisitone del veicolo che ha permesso di rinvenire degli attrezzi per lo scasso, nonché un sacchetto di nylon (nascosto addosso alla nomade) con all’interno una catenina d’oro, degli orecchini, un braccialetto, un anello e del denaro in contante per circa 170 euro.

I militari dell’Arma, proprio per la tipologia dell’oro rinvenuto, sono riusciti a risalire in tempi brevissimi agli effettivi proprietari, una famiglia di Merano, che nel corso della mattina avevano scoperto e già denunciato il furto.

Tutto il materiale è stato sequestrato, mentre i valori verranno restituiti al più presto ai legittimi proprietari.

La donna è stata arrestata per evasione, ricettazione e possesso di arnesi atti allo scasso, e processata per direttissima. Il ragazzo  minorenne invece è stato affidato ad una struttura dedicata, informando il Tribunale per i Minorenni di Bolzano.

Continua a leggere

NEWSLETTER

Archivi

  • Gioielli Mastro 7: la perfetta unione tra arte e bellezza
    I gioielli rappresentano da sempre il regalo più gradito sia dalle donne che dagli uomini. Mastro 7 è una oreficeria di Trento che dal 1970 realizza preziose opere d’arte perfette per rendere uniche e indimenticabili le occasioni importanti. Il nome di questa piccola azienda a conduzione famigliare si riferisce a Settimo Tamanini, in arte “Mastro […]
  • “Climate Change Calendar 2020”, Un calendario per capire e vedere un mondo che sta cambiando
    Venti afosi, glaciazioni improvvise e tempeste tropicali comunicano chiaramente che il nostro mondo si sta velocemente e irrimediabilmente trasformando. Questa fase di cambiamento, è stata meravigliosamente riassunta e interpretata in 12 scatti ispirati ed interamente dedicati ai cambiamenti climatici. Immagini originali e suggestive, una per ogni mese, nate per essere le protagoniste assolute del calendario: […]
  • Moda Green: dai jeans biodegradabili alle piume riciclate
    L’industria della moda negli ultimi anni si sta affacciando sempre di più al mondo dell’ecosostenibilità. Il settore dell’abbigliamento, secondo i recenti dati statistici, sfrutta il 20% delle risorse idriche mondiali ed è causa di elevate emissioni di anidride carbonica. Per contrastare il grande impatto ambientale, i grandi marchi di moda (e non solo) stanno adottando […]
  • Cantina Sociale di Trento, dove la tradizione si fonde con l’innovazione
    Il Trentino è una regione famosa in tutto il mondo per i suoi vini di altissima qualità. Il clima, la natura e le materie prime genuine donate dal territorio permettono di coltivare e produrre vini apprezzati anche dai palati più sopraffini. Il luogo simbolo di questa eccellente proposta enogastronomica trentina è la Cantina Sociale di […]
  • Visita dei cinque sensi alla Distilleria Marzadro: un’esperienza enogastronomica indimenticabile
    Il Trentino è una regione famosa per il suo turismo enogastronomico unico al mondo. Tra i prodotti tipici del territorio occupano un posto speciale nel cuore dei trentini e dei turisti, i distillati. A tal proposito, l’antica Distilleria Marzadro, presente in Trentino dal 1949, propone ai propri visitatori la visita dei “Cinque sensi”, un tour […]
  • Le proprietà benefiche dei fiori
    I fiori sono perfetti per adornare gli ambienti di casa, le loro essenze vengono spesso utilizzate nei prodotti di cosmetica e rappresentano un regalo molto apprezzato, soprattutto dalle donne. Forse però, non tutti sanno che i fiori presentano importanti proprietà benefiche per l’organismo. Qui di seguito, andremo ad elencare alcuni fiori in grado di apportare […]
  • Antica Birreria Pedavena: l’arte della birra artigianale
    Dal 1921 l’Antica Birreria Pedavena è il punto di ritrovo preferito degli amanti della birra in Trentino. Si tratta di un locale grande e accogliente situato nel centro di Trento, caratterizzato da un’ampia proposta di birre artigianali di alta qualità accompagnate da pietanze ricercate e deliziose. L’Antica Birreria Pedavena è un luogo perfetto per organizzare […]
  • Genuino, buono e profumato: il burro Dalla Torre
    Il burro è l’alimento base per preparare tante tipologie di ricette, dolci e salate. Ma è buono anche da gustare crudo, soprattutto se spalmato su una fetta biscottata con la marmellata. Il burro italiano è un prodotto che tutto il mondo ci invidia, per il suo gusto unico e naturalmente buono. Il Trentino è la […]

Categorie

di tendenza